Come costruire un gruppo di continuità

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il gruppo di continuità, denominato anche UPS (Uninterruptible Power Supply), è fondamentale per tutte quelle apparecchiature che non possono rimanere senza corrente, come quelle ospedaliere o i supermercati, anche in caso di disservizio della stessa rete elettrica. Tramite questo dispositivo, è possibile usufruire di energia elettrica anche in caso di blackout, grazie a delle batterie sostitutive. È utile anche per eventuali sbalzi di energia elettrica, poiché è capace di trasformare la corrente alternata in tensione continua. In questa guida, vi spiegherò come costruire un gruppo di continuità.

27

Occorrente

  • Batteria
  • Prese
  • Alimentatore
  • Fili elettrici
  • Pinze
  • Un diodo
  • Nastro isolante
  • Guanti in lattice
  • Forbici plastificate
37

Composizione del gruppo di continuità.

Anzitutto, per costruire un gruppo di continuità, è fondamentale che abbiate a disposizione tutti gli elementi di cui è composto. Generalmente, un gruppo di continuità è formato da batterie (per immagazzinare l'energia elettrica), da una presa, dai cavi da collegare e da un alimentatore che, per gli elettrodomestici di casa, dovrebbe essere a 12V. Tuttavia, esistono gruppi di continuità più potenti, ma utilizzati esclusivamente per apparecchiature che richiedono un'alimentazione maggiore. Potrete acquistare la batteria, solitamente al piombo, presso un qualsiasi negozio di articoli per bricolage.

47

Creazione del gruppo di continuità.

Successivamente, vi serviranno anche i fili elettrici per collegare la batteria all'alimentatore e per avere la messa a terra, la fase ed il neutro. Non appena li collegherete, dovrete fare attenzione ad isolarli perfettamente con il nastro isolante e a non farli mai toccare, altrimenti rischierete un corto circuito. Inoltre, per evitare che durante il blackout la corrente dell'alimentatore possa tornare alla batteria, vi basterà collegare tra i due componenti un diodo. Infine, sarà bene collegare anche la presa, o le prese, che intendete utilizzare con il vostro gruppo di continuità. Ricordate che un gruppo di continuità di 12V potrà alimentare solo elettrodomestici che richiederanno discrete quantità di energia elettrica.

Continua la lettura
57

Avvertenze.

Arrivati a questo punto, potrete iniziare con il caricare la batteria, in maniera tale che il gruppo di continuità possa entrare in funzione non appena mancherà la corrente. Infine, dovrete tenere sempre sotto controllo la fase di ricarica della batteria, la cui potenza non dovrà mai superare i 14.4V, poiché si innescherebbe l'elettrolisi dell'acqua provocando, così, un'esplosione. Il gruppo di continuità potrà essere utilizzato anche per evitare che il computer si spenga o si danneggi in caso di sbalzi di corrente.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire un laser verde

È possibile creare un puntatore laser, utilizzando un diodo laser (verde) che fornisce il raggio laser. Alcuni prodotti elettrici che è possibile trovare in negozio saranno necessari, così come alcuni strumenti, la maggior parte dei quali avrete probabilmente...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un portafiori in legno

In questo articolo vorrei spiegarvi come costruire un portafiori in legno. Con il legno possiamo costruire tantissimi oggetti utili e soprattutto decorativi per le nostre abitazioni. Il legno è un materiale facile da lavorare per la costruzione di oggetti...
Materiali e Attrezzi

Come costruire pupazzi con lana e polistirolo

Spesso prima delle feste di Natale si tende ad acquistare oggetti decorativi. Questi serviranno per decorare la casa. Ovviamente senza prendere in considerazione l'eventualità di realizzarli con il fai da te! Infatti, osservandoli ci si rende conto...
Materiali e Attrezzi

Come costruire uno scaffale in ferro

Se abbiamo bisogno di uno scaffale in ferro per posizionarlo nel nostro giardino, terrazza oppure in cantina per appoggiarvi utensili o derrate alimentari, possiamo occuparcene in modo semplice, realizzandolo con poca spesa ed in breve tempo. La realizzazione...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un portatutto in stoffa

In qualsiasi modo si organizza la casa c'è sempre qualcosa che si trova fuori posto! Tanto che, spesso i cassetti e gli armadi sono invasi di oggetti di vario tipo. Questi non trovano una dimora costante, perché spostati continuamente per dare posto...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un'aspirapolvere fai da te

Se siamo particolarmente abili nel fai da te ed abbiamo molta creatività, possiamo realizzare di tutto. Per questi lavori occorrono anche alcuni attrezzi, ed un minimo di conoscenza delle regole che riguardano l'elettricità; infatti, se ad esempio intendiamo...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un muro in mattoni forati

Se avete la necessità di costruire un muretto basso nel vostro giardino con i mattoni o  dividere lo spazio nello scantinato ma non volete chiamate un muratore per i costi troppo elevati,  nessun problema. Se avete un po' di manualità e esperienza...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un muretto a secco in pietra

In natura esistono materiali che consentono di costruire delle strutture utili. Tra le più utilizzati ci sono le pietre. Queste di solito vengono adoperate nell'edilizia e per le piccole opere. Infatti, con le pietre è anche possibile costruire un muretto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.