Come costruire un lavabo

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Sicuramente il lavandino rappresenta uno di quegli accessori che non possono mancare in qualsiasi abitazione. In bagno, in cucina e in lavanderia il lavabo è indispensabile per le basilari funzioni igieniche che riveste. All'interno di questa semplice e breve guida potrete imparare a costruire un lavabo dal design abbastanza essenziale, ma efficiente ed elegante. Per quanto concerne il costo, possiamo dirvi che questo si aggira attorno ai 200 euro. Invece, per quanto riguarda i tempi di costruzione, non si dovrebbe superare un giorno. A questo punto possiamo andare ad illustrare, passo dopo passo, come è possibile costruire il proprio lavandino.

29

Occorrente

  • seghetto alternativo
  • levigatrice
  • Avvitatore a batteria
  • pistola a spruzzo
  • trapano
  • punte
  • svasatore
  • carta abrasiva
  • Metro
  • Gomma
  • Matita
  • sergenti
  • colla per legno
  • marcatore per tasselli
  • dima di foratura
  • pannello di legno incollato, faggio 20 mm
39

Per prima cosa, si devono andare a collocare i ripiani superiori ed il lato centrale sui bordi anteriori, costituendo una doppia "T". A seguire, occorre contrassegnare i bordi posteriori con l'ausilio di una matita. Il prossimo passo è quello di segnare la linea trasversale centrale su entrambi i ripiani. Su questa linea è necessario eseguire i fori per l'avvitamento del lato centrale. Quindi, eseguirli con estrema attenzione, dal momento che potrebbero compromettere la stabilità del lavabo. Successivamente si deve mettere la punta di centraggio della punta per legno, in questa parte. In ciascuno dei due piani, è necessario eseguire dei fori, per poi svasarli dall'esterno. Montare, quindi, con l'avvitatore e le viti da 4 x 45 mm la doppia T. Come avvitatore va benissimo l'utilizzo di uno a batteria.

49

Sul pezzo che si andrà a montare per primo, occorre praticare un foro con un diametro che può andare da 0,5 mm a 1 mm, più grande del diametro della vite, per poi sfasare il foro successivamente. Il pezzo che dovrà essere forato in seguito, avrà un diametro inferiore ad 1 mm rispetto alla vite. A seguire occorre assemblare la doppia "T" ed il terzo ripiano con i lati. Il passo seguente da mettere in pratica è quello di posizionare insieme le parti nel modo in cui dovranno essere montate alla fine. Disegnare, a questo punto, il contorno dei tre piani sulle superfici presenti su entrambi i lati. Al centro del contorno, si devono effettuare sempre tre fori svasati dall'esterno, per poi montare i lati ed il fondo con l'ausilio dell'avvitatore a batteria.

Continua la lettura
59

In seguito, occorre posizionare lo scaffale realizzato sul proprio piano di lavoro. È necessario spingere dalla parte di dietro la parete posteriore. Invece sulla sezione anteriore è consigliabile disegnare i contorni del ripiano inferiore e di quello centrale sulla parete posteriore. Successivamente si può rimuovere la parete. A seguire, si devono praticare altri 5 fori al centro del contorno, per poi montare la parete posteriore e completare la struttura portante del mobile. Quindi, avvitare il pannello di copertura dal basso verso il ripiano superiore.

69

Il prossimo passo consiste nell'eseguire i fori e le svasature. Quindi. Si deve allineare il pannello di copertura sul corpo, per poi montarlo. Posteriormente, occorre avvitare il pannello di copertura sui lati, utilizzando anche le staffe angolari. Successivamente, montare la schermatura che coprirà l'impianto di scarico del lavello. Per ottenere l'obiettivo prefissato, si andranno ad utilizzare delle staffe poste alla fine del bordo anteriore, lontane il più possibile dal centro del lato. A questo punto, è possibile andare a montare la schermatura. Posizionare, quindi, il mobile posteriormente ed allineare la schermatura rispetto al corpo. La misura è di 5 mm dal bordo inferiore e di 5 mm dal bordo esterno.

79

Fissare, a questo punto, la schermatura con i sergenti ed avvitarla dal basso verso l'alto. Intagliare nel pannello di copertura, quindi nella parte superiore, l'apertura per il lavabo e per le installazioni, utilizzare il seghetto alternativo oppure un piccolo intagliatore a corrente elettrica. Quando si vanno ad incollare le giunzioni ad angolo, come avviene per i cassetti, utilizzare la dima ed i punzoni di marcatura, in modo tale da rendere il tutto più stabile e duraturo nel tempo. Allineare, pertanto, le parti del cassetto con la parte superiore rivolta verso il basso. Nelle parti anteriori e in quelle posteriori si devono eseguire due fori da 6 mm ciascuno. A questo punto, applicare la colla nei fori ed inserire i tasselli.

89

Assemblare i componenti del cassetto ed esercitare un'adeguata pressione sulle giunzioni, aiutandosi con i sergenti. In un secondo momento è necessario montare il fondo del cassetto e la sua parte frontale. Con l'utilizzo del nastro biadesivo sulla parte anteriore, spingere il cassetto nel suo alloggio. Di seguito occorre avvitare la parte interiore dall'interno verso l'esterno. Eseguire, quindi, i fori per la maniglia. Per concludere, levigare ed in seguito tinteggiare il mobile. Il proprio lavabo è finalmente pronto per essere utilizzato ed ammirato. Questi passi illustrati possono apparire un po' complessi, specialmente per chi ha poca dimestichezza con questo genere di lavori. Comunque, con una buona dose di pazienza, con i giusti materiali ed attenendosi alle singole operazioni che vi abbiamo spiegato, il tutto sarà meno complicato di quanto si possa immaginare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come sostituire un lavabo

La sostituzione di alcuni sanitari presenti in casa come ad esempio un lavabo non è affatto difficile e richiede soltanto praticità, la conoscenza di alcune nozioni di idraulica e un po' d'accortezza. Per eseguire con il fai da te un lavoro del genere,...
Casa

Come montare un lavabo semincasso

Il lavabo semincasso è quel tipo di lavandino che sfrutta in parte un piano d'appoggio e permette di risparmiare spazio e aggiungere un tocco di stile moderno al bagno. Per montarlo, bisogna stare molto attenti a non rovinare il piano che potrebbe essere...
Casa

Come montare un lavabo a muro

Non capita di rado di avere la necessità di sostituire o montare un lavabo a muro, questo si intende il classico lavandino che si trova in ogni bagno o lavanderia e può essere dotato o meno di una colonna che ne ricopre le tubature, anche se oggi quelli...
Casa

Come verniciare un lavabo

Se in bagno abbiamo un lavabo che si presenta particolarmente ingiallito a causa dell'usura del tempo, e non intendiamo sostituirlo è importante sapere che si può verniciare utilizzando degli appositi coloranti. A tal proposito in questa breve guida...
Casa

Come pulire lo scarico interno del lavabo

La pulizia del bagno e della cucina spesso viene fatta in maniera superficiale, rimuovendo le incrostazioni di calcare o di cibo. In realtà, nello scarico del lavandino, che sia quello della cucina o del bagno, finiscono una serie di rifiuti solidi....
Casa

Come installare il tubo flessibile del lavabo

A chiunque può capitare di avere delle perdite d'acqua in casa e molto spesso sono dovute semplicemente al tubo flessibile del lavabo, sia quello del bagno che quello della cucina. In molti casi potrebbe essere l'intero bagno (o la cucina) a dover essere...
Casa

Come smontare il sifone del lavabo

Durante vari utilizzi di tutti i giorni, può succedere che per moltissimi motivi, debba essere necessario smontare il sifone del lavabo. Ad esempio può capitare che dentro ci cada un oggetto per errore, come un braccialetto o anello, per non parlare...
Casa

Come recuperare un gioiello caduto nel lavabo

Ci si augura che non accada mai, ma può purtroppo capitare a tutti di lasciar cascare inavvertitamente un gioiello nel lavabo: può essere un anello appoggiato momentaneamente sul bordo o scivolato dalle dita insaponandosi le mani, un orecchino impigliato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.