Come costruire un motore magnetico

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un motore magnetico è un dispositivo che riesce a convertire in modo continuativo la forza di un determinato campo magnetico in energia meccanica.
Il motore magnetico è parte integrante di molte macchine moderne; infatti, viene utilizzato in tantissimi dispositivi meccanici, come ad esempio nei giocattoli per bambini nei televisori e per realizzare alcune strutture da luna park come ad esempio le montagne russe.
Vediamo dunque, con questa guida, come costruire un motore magnetico.

26

Occorrente

  • Filo di ferro
  • Vite
  • Disco magnetico
36

Progettare il motore magnetico

Il progetto per costruire un motore magnetico può essere un ottimo modo per conoscere a fondo i meccanismi interni dei dispositivi di uso quotidiano e per capire come avvengono le connessioni tra i magneti e l'energia elettrica.
Per iniziare prendere la testa piatta di una vite e metterla sul disco magnetico piegando il filo di rame a forma di "V", così facendo il punto magnetizzato terrà la vite ed il magnete in posizione. Successivamente, mantenere premuto con il dito un capo del filo di rame sul polo negativo della batteria: questa condizione genera un collegamento elettrico tra il polo negativo della batteria e il filo facendo in modo che la combinazione tra il magnete e la vite possa girare, in caso di contatto tra il dito e l'estremità libera sul lato del disco magnetico.

46

Realizzare il meccanismo dello strumento

Quanto più a lungo si terrà attaccato il filo al magnete, tanto più velocemente la vite ruoterà. È poi importante sapere che, durante la progettazione del motore magnetico, può capitare che il magnete ruoti in senso orario sul piatto e che respinga il disco (in questo caso la sua rotazione è di 30°). Affinché ciò non avvenga risulta indispensabile l'impiego di magneti molto più potenti; un buon motore magnetico, infatti, prevede che il modulo della forza sia sufficientemente grande da garantire un corretto funzionamento.

Continua la lettura
56

Completare il motore magnetico

Completato il funzionamento del meccanismo principale del motore magnetico non resta che mettere in pratica lo strumenti, completandolo con una scatola di legno per contenere l'elettromagnete. Tra gli usi più utili (eccezione fatta per gli esperimenti) si può sfruttare lo strumento per rendere magnetizzato un cacciavite ed avvitare delle viti che sarebbe altrimenti impossibili da raggiungere. In tal caso inserire il cacciavite nella scatola, fornire lo strumento di corrente e poi tirarlo fuori. Dopo l'uso, per la smagnetizzazione, basta inserire di nuovo il cacciavite nel magnete, staccare l'alimentazione e tirarlo fuori.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La guida è solo a scopo informativo.
  • Cercate di fare le cose con calma e seguite attentamente ogni passo della guida.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare una calamita con una batteria

La calamita è un oggetto capace di attrarre a sé materiali di diverso tipo, come il ferro o altri metalli. Si può considerare come un corpo magnetizzato, che si può creare anche a casa con materiali di facile reperibilità. Scoprite come fare una...
Bricolage

Come Realizzare Un Segnalibro Magnetico

Se siamo degli amanti della lettura e ci piace moltissimo leggere libri sempre differenti, sicuramente per segnare il punto in cui di volta in volta fermiamo la lettura, utilizziamo ogni tipo di segnalibro improvvisato, come ad esempio fogliettini di...
Bricolage

Come Costruire Una Calamita

Una calamita, non è altro che un metallo che è stato magnetizzato, ovvero, che riesce a produrre un campo magnetico. La caratteristica di quest'oggetto, è che ha la capacità di attrarre a se dei materiali ferromagnetici, come per esempio il ferro,...
Bricolage

Come realizzare dei magneti

Un magnete, conosciuto anche come calamita, è un corpo che genera un campo magnetico ed è realizzato esponendo dei metalli ferromagnetici (ferro e nichel) ad un campo di altrettanta potenza. Essi vengono riscaldati fino ad una certa temperatura, così...
Materiali e Attrezzi

Come testare un reattore magnetico

Qualora abbiate installato un neon provvisto di una plafoniera orizzontale che non funziona, dopo aver constatato che la lampada sia completamente integra (come del resto lo starter), dovreste necessariamente verificare se il reattore magnetico è funzionante,...
Bricolage

Come costruire un pannello magnetico utilizzando le lettere della tastiera del pc

Il riciclo creativo, è senza dubbio una delle arti più fertili e fervide di immaginazione che possano esistere. Con un po' di creatività, infatti, gli oggetti apparentemente più inutili o inutilizzabili possono, sorprendentemente, crearne degli altri,...
Altri Hobby

Come costruire un carro attrezzi magnetico

Carissimi lettori, nella presente guida ci occuperemo di un tema a cui tutti, nella nostra infanzia, siamo stati legati indissolubilmente: i giocattoli. Nello specifico, questa guida si occuperà di spiegare come costruire carro attrezzi magnetico. Lo...
Materiali e Attrezzi

Come calibrare una bussola magnetica

L'uso della bussola è fondamentale in mare aperto o in vasti spazi, dove non possiamo avere punti di riferimento, così come in presenza di riferimenti per localizzarsi goniometricamente rispetto a essi. Utilizzata insieme ad un orologio ed un sestante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.