Come costruire un muretto a secco in pietra

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In natura esistono materiali che consentono di costruire delle strutture utili. Tra le più utilizzati ci sono le pietre. Queste di solito vengono adoperate nell'edilizia e per le piccole opere. Infatti, con le pietre è anche possibile costruire un muretto a secco. Una costruzione che può servire per rendere particolare un giardino o separare un terreno circostante. Questo tipo di lavoro risulta complesso e va fatto seguendo delle linee guida ben precise. Oltretutto occorre utilizzare delle pietre dalla forma e dimensioni compatibili fra di loro. In questo modo il muretto una volta terminato risulterà stabile. Nella seguente guida spiego come costruire un muretto a secco in pietra.

27

Occorrente

  • Pietre lavorate
  • Pala
  • Corda
  • Metro livella
  • Carriola
37

Il modo esatto per costruire un muretto a secco di pietra è quello di preparare una base perfetta. Inoltre, le fondamenta devono risultare stabili, poiché non si utilizza alcun legante. Infatti, in questo tipo di lavoro non vengono mai adoperati materiali da costruzione come malte, calci e cementi. Quindi per fare questa costruzione, bisogna avvalersi esclusivamente delle pietre. Pertanto è fondamentale controllare la consistenza del terreno. Per poi, ricavare una profondità adeguata per una costruzione che duri nel tempo. Prima di iniziare il lavoro è opportuno preparare un progetto preventivo. Disegnando su carta la costruzione da realizzare. Dopodiché, si può iniziare a fare il muretto a secco in pietra.

47

La prima cosa da fare è quella di portare tutto il materiale nel luogo dove si deve costruire. Sistemando le pietre per ordine e misura. Si comincia scavando con la pala un fosso di quaranta centimetri in riferimento all'altezza. Questa deve raggiungere cinquanta centimetri. Dopodiché, si iniziano a disporre le pietre. Le prime devono risultare squadrate e livellate. In questo modo il muretto risulterà solido. A questo punto è possibile aggiungere la seconda fila di pietre. La migliore soluzione è quella di disporre pietre di dimensioni diverse. La disposizione va fatta inserendo le prime due pietre all'estremità. Facendo attenzione che si incastrino perfettamente. Per ottenere un'aderenza tra l'una e l'altra si può adoperare la corda. Tirandola e definendo il limite dell'altezza.

Continua la lettura
57

Si prosegue continuando a disporre le pietre in fila. Pertanto occorre utilizzare lo stesso metodo fino a concludere l'ultima serie di pietre. Questo passaggio va fatto impiegando pietre di uguali dimensioni. Ovviamente vanno incastrate da una parte all'altra, martellandole con una cazzuola.  

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se le pietre che avete preso non corrispondono alle dimensioni delle altre è possibile lavorarle rendendole eque e compatibili.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire colonne di pietra

Le colonne sono elementi architettonici verticali e portanti, composti solitamente da 3 elementi: base, fusto e capitello. Esse hanno in genere una forma circolare e vengono usate da molti millenni per realizzare costruzioni monumentali, come templi ed...
Materiali e Attrezzi

Come selezionare le pietre per un muro a secco di sostegno

Il muro a secco è per definizione una tipologia di muro eretto accostando tra loro pietre senza l'impiego di malta o altro legante. Per ottenere un muro a secco di sostegno stabile bisogna selezionare attentamente le pietre. Per avere un'ottima adesione...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare la pietra focaia

La pietra focaia vede l'inizio del suo utilizzo nell'era preistorica. L'uomo scopre la natura di alcune pietre particolari (quarzite, selce e pirite contenente ferro) che, sfregate tra loro creano quelle scintille luminose che cadono su foglie e rami...
Materiali e Attrezzi

Come intagliare la pietra leccese

La pietra leccese è di origine calcarea risalente a circa 21 milioni di anni fa; infatti, la compattezza, il colore e la struttura, sono dovute ai suoi componenti base (silicio e granito), le cui principali varietà sono la dorata pallida, la bianca...
Materiali e Attrezzi

Come incollare i pannelli in pietra ricostruita

Arredare e decorare la casa in modo soddisfacente è un compito che richiede un certo impegno. Gran parte del fascino degli interni risiede nel migliore abbinamento tra mobili e complementi d'arredo. Ma mobili e decorazioni non sono le sole cose che meritano...
Materiali e Attrezzi

Come creare un coltello da sopravvivenza in pietra

In questa guida vedremo come creare un coltello da sopravvivenza in pietra. Un oggetto di questo tipo si rivelerà utile in caso di bisogno, come ad esempio in campeggio o per un'escursione. Procedere alla realizzazione non è semplice. Occorre precisione...
Materiali e Attrezzi

Come affilare un coltello con una pietra

Uno dei mestieri che sta lentamente ed inesorabilmente scomparendo è quello dell'arrotino. Questo artigiano non eseguiva solo la semplice molatura delle lame ma molto spesso, a bordo della sua bottega ambulante costituita da un attrezzatissimo carretto...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere un rivestimento in pietra

Se in casa o in giardino abbiamo precedentemente rivestito una o più pareti con delle pietre naturali e quindi abbastanza spesse, ed intendiamo rimuoverle senza danneggiare la struttura portante, bisogna seguire delle linee guida specifiche. In riferimento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.