Come costruire un portascarpe a scomparsa

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Ciao, in questa breve guida ti mostrerò come costruire un portascarpe a scomparsa. La guida ha puro scopo dimostrativo; sebbene sia perfettamente congeniale allo scopo preposto, non mi assumo alcuna responsabilità di eventuali danni a cose o persone nell'atto di realizzazione dell'oggetto.
Tutti noi conosciamo le classiche scarpiere che a volte possono sembrare ingombranti, scomode e non tanto capienti. Con strumenti facilmente reperibili ti mostrerò come è facile realizzarne una su misura adatta alle tue esigenze. L'occorrente è mostrato in descrizione!

25

Occorrente

  • Tavole di legno;
  • Sega dentata manuale o elettrica;
  • Viti spesse;
  • Pomelli per arredamenti;
  • Cerniere per arredamenti;
  • Aste triple con estremità triangolari;
  • Metro;
  • Avvitatore;
35

Costruzione del corpo portascarpe

Innanzitutto procurati del legno in forma di tavole che sono facili da tagliare e quindi facili da sagomare. Decidi poi quanto vuoi che occupi il tuo porascarpe a scomparsa in termini di larghezza ed altezza tenendo conto sia del reale spazio a disposizione che della quantità di paia di scarpe che vuoi che contenga. Per prima cosa, munisciti di sega e intaglia il retro della scarpiera, la copertura superficiale, la base e gli sportelli. Una volta accertatoti che i vari pannelli si incastrino, metti da parte gli sportelli e concentrati sulla struttura esterna. Mediante delle viti e con l'ausilio di un avvitatore, unisci i vari pannelli. In questa fase devi essere il più preciso possibile poiché a seconda della precisione avrai più o meno stabilità dell'arredo.

45

Lavoriamo sugli sportelli

Costruito il corpo, montiamo le cerniere per mobili (acquistabili in ferramenta) ossia quelle che consentono allo sportello di essere ancorato al corpo e di non urtare violentemente contro la struttura principale. Accertati che ogni coppia di cerniera sia posta alla stessa altezza: se questa fase non dovesse andare a buon fine, gli sportelli non chiuderanno per bene e rischierai di occupare ancora più spazio di prima (oltre ad avere un fastidioso effetto antiestetico). Fissati gli sportelli al corpo, montiamo i pomelli poggiandoli nella parte esterna degli sportelli e che sono tenuti alla struttura principale mediante una vite che passa dalla parte interna. Ti consiglio anche in questo caso di utilizzare una avvitatore per evitare di lacerare la tavola durante il moto del cacciavite manuale.

Continua la lettura
55

Aste di sostegno per le scarpe

Una volta costruito interamente il portascarpe, montiamo le aste (reperibili in ferramenta) fatte proprio per questo scopo. Si tratta di aste composte da tre tubi di alluminio tenute insieme da sue estremità triangolari che ci permetteranno di ancorare agli sportelli tutta l'asta. Fissa le aste con almeno due viti ad ogni sportello ed accertati che una scarpa pesante (stivale o anfibio) sia normalmente sostenuto dalle aste.
Finito ciò, soddisfatto del tuo lavoro, riponi il tuo nuovo portascarpe a scomparsa dove meglio credi e sfrutta al meglio lo spazio recuperato rottamando la tua vecchia scarpiera.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come costruire una scrivania a scomparsa

Se gli ambienti all'interno di una casa o di un ufficio sono ridotti e non c'è molto spazio, è consigliato impiegare un arredamento che abbia dei mobili a scomparsa, poiché occupano poco spazio, in quanto possono essere ribaltati verso il muro, quando...
Casa

come realizzare un portascarpe

In questo tutorial, verranno riportate tutte le istruzioni ed indicazioni, che vi occorreranno per creare un portascarpe. Esso lo potrete mettere in una stanza da letto, nel bagno, nell'ingresso di casa, insomma dove riterrete più opportuno. Inoltre,...
Casa

Come realizzare un letto a scomparsa

Il letto è fondamentale poiché serve per far riposare il corpo dopo un'intensa giornata di lavoro e conciliare al meglio il sonno. Tuttavia spesso capita che a causa dello spazio ridotto, diventa un ingombro non indifferente, per cui è necessario...
Casa

Come fissare le mensole a scomparsa

Se nella nostra casa dobbiamo fissare delle mensole del tipo a scomparsa, poiché il design impostato non è adatto per quelle tradizionali, per il reggimensola abbiamo bisogno soltanto di un trapano elettrico e di una punta abbastanza lunga, tale da...
Casa

Come mettere le mensole di legno con i tasselli a scomparsa

Se in casa si ha la necessità di installare delle mensole, ma non si vogliono far notare i ganci ed i braccetti di sostegno si possono utilizzare i cosiddetti tasselli "a scomparsa". È un modo abbastanza semplice, anche se bisogna prestare particolare...
Casa

Come montare i cassonetti a scomparsa

Un qualsiasi appartamento deve essere costruito e finito a regola d'arte per evitare che, col tempo, attraverso avvenimenti sismici e sociali, possa difettare, danneggiando cose e persone esistenti all'interno dello stesso. Infatti, ognuno di noi dobbiamo...
Casa

Come installare cerniere a scomparsa per porte

Hai deciso di cambiare le porte interne del tuo appartamento ma non vuoi spendere una fortuna? Niente paura! Potrai, in totale autonomia, installare infissi di ultima generazione, dando un tocco innovativo alle tue stanze. Le cerniere a scomparsa sono...
Casa

Come costruire una scrivania

Molte persone, dedicandosi alla tecnica del fai da te, riescono a realizzare non solo delle decorazioni per arricchire l'ambiente domestico e dare personalità ad esso ma anche a costruire dei veri e propri mobili. Nonostante serva qualche competenza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.