Come costruire un pupazzo a cui crescono i capelli

Tramite: O2O 22/08/2016
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Attraverso i passaggi successivi di questo tutorial ci occuperemo di illustrarvi come è possibile creare, direttamente con le proprie mani, un pupazzo al quale possono anche crescere i capelli. Il fai da te, infatti, è ora mai diventato un modo che consente non soltanto di risparmiare, ma anche di poter mettere in risalto la propria fantasia e la propria manualità, in un modo del tutto divertente e attraverso l'utilizzo di semplici materiai. Innanzitutto, cominciamo col dire che qualche anno fa questi pupazzetti andavano molto di moda, quindi, anche per i nostalgici del genere, ecco le linee guida per costruirne uno in casa con i vostri bambini. Resteranno davvero colpiti e sarà un po' come un gioco di magia che piacerà molto.

27

Occorrente

  • Calze a rete piccola
  • Ovatta
  • Semini tipo erba gatto
  • Acqua
  • Panno colorato
  • 1 sottovaso
  • Colla a caldo
  • Forbici
37

La prima cosa che dobbiamo sapere è quella che costruire questo pupazzetto è davvero facile, mentre il primo passaggio da compiere è quello di procurarci della semplice segatura. Una volta che l'avremo presa, dobbiamo bagnarla per bene e ricoprirla con dell'ovatta. La segatura avrà il compito di poter trattenere l'umidità. A questo punto dobbiamo modellare la segatura cercando di dare origine a una forma di tubero, ovvero, per intenderci meglio, deve somigliare a una patata.

47

A questo punto, nella parte superiore del tubero dobbiamo andare a mettere dei semini a germinazione veloce. Per creare questo effetto andranno benissimo anche i semi dell'erba gatta. Ora non ci resta altro da fare che andare a coprire con un altro strato sottile di segatura. A questo punto dobbiamo fare in modo che la segatura sia molto sottile, quindi, per farlo possiamo anche aiutarci con delle forbici, in maniera tale da riuscire a tagliarla e sminuzzarla il più possibile. Prendiamo ora l'ovatta e infiliamola all'interno delle calze a rete, che avremo precedentemente messo da parte. Ricordiamo che la trama di queste ultime deve essere piuttosto piccola, altrimenti tutto il lavoro diverrebbe antiestetico e poco funzionale.

Continua la lettura
57

Ora possiamo anche andare a chiudere le estremità, cercando di tirare un filo delle nostre calze a rete. A questo punto non dobbiamo fare altro che incollare gli occhi, il naso, la bocca e anche le sue orecchie. Questi elementi del viso del nostro pupazzo dovranno o potranno essere creati con il panno, e subito dopo possiamo andare a incollarli con qualche puntina di colla a caldo. Per concludere il nostro lavoro, non dobbiamo fare altro che posizionare il nostro nuovo pupazzetto su un porta vaso e innaffiarlo con cura ed in modo costante. Nel giro di un paio di giorni noteremo che i capelli del nostro pupazzo saranno cresciuti! Se vogliamo ottenere un simpatico effetto a spazzola basterà tagliare a tre cm dalla testa. A questo punto non ci resta altro da fare che augurarvi un buon lavoro e, soprattutto, buon divertimento!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un pupazzo di neve di polistirolo

Con l'arrivo della stagione invernale giunge il freddo e, specialmente nelle zone con altitudine maggiore, anche la neve. Con essa è possibile sbizzarrirsi: ci si può giocare e creare vere e proprie sculture, ad esempio un pupazzo di neve. Se però...
Bricolage

Come creare un pupazzo con le calze

Creare un pupazzo con le calze è un passatempo che diverte grandi e piccini. Le marionette fatte a mano sono state popolari per migliaia di anni, fin dai tempi degli antichi greci e cinesi, dove venivano utilizzate in commedie teatrali, cerimonie religiose...
Bricolage

Come fare un pupazzo con vasi di fiori

Come fare un pupazzo con vasi da fiori. Una piccola ed esaustiva guida per creare un simpaticissimo pupazzo con l'utilizzo dei vasi da fiori per decorare con fantasia e allegria la tua casa, il tuo balcone, il tuo giardino o solo un angolo dell'ingresso...
Bricolage

Come realizzare un pupazzo di neve con l'ovatta

La creazione fai-da-te di un originale omino di neve è davvero l'ideale per festeggiare in modo simpatico l'arrivo dell'inverno e, perché no, delle festività natalizie. Tra le tante decorazioni che è possibile effettuare in questo suggestivo periodo...
Bricolage

Come realizzare con la carta un pupazzo di neve

Il pupazzo di neve è sicuramente l'emblema delle grandi nevicate, specie per i più piccini. Nel periodo natalizio, qunado in casa si respira aria di festa e tutti si cimentano nella realizzazione di lavoretti che possano piacevolmente allietare familiari...
Bricolage

Come realizzare un pupazzo folletto

Spesso per ornare la casa le persone si recano negli appositi negozi dove è possibile trovare moltissimi oggetti ma a prezzi elevato. Per cercare di aggirare in parte questo problema negli ultimi anni ha preso piede la moda di realizzare gli ornamenti...
Bricolage

Come realizzare un pupazzo di neve con la pasta di sale

La pasta di sale è una tecnica facilissima per realizzare simpatiche decorazioni. La cosa bella della pasta di sale è che gli ingredienti per realizzarla sono disponibili in tutte le cucine e che sono davvero economici! Questo permette di poterla realizzare...
Bricolage

Come Realizzare Un Pupazzo Con La Carta Di Giornale

Realizzare un pupazzo utilizzando la carte di giornale, potrebbe essere un modo molto divertente per passare un po' di tempo insieme ai nostri figli facendo una attività che stimola la fantasia. Nella guida seguente sono spiegati i passi per realizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.