Come costruire un pupazzo a molla

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I giochi di una volta erano molto diversi da quelli odierni. Non esisteva la tecnologia avanzata e ci si accontentava di molto poco per divertirsi. Uno dei giochi amati dai bambini di allora era il famoso pupazzo a molla. Questo piccolo oggetto semplice da realizzare, faceva in modo che i bambini passassero interi pomeriggi a giocare e diversi. Ancora oggi è possibile fare in modo che i bambini imparino a conoscere questi giochi antichi, per fare in modo che apprezzino le piccole cose. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come costruire un pupazzo a molla.

26

Occorrente

  • Una scatola di legno o di plastica; molla in acciaio; pupazzo di stoffa; colla
36

Per cominciare, procuriamoci una scatola di medie dimensioni, facendo attenzione che sia però sufficientemente grande per contenere la molla e il pupazzo che abbiamo scelto. La scatola deve avere necessariamente un coperchio, e non essere trasparente per non svelare la sorpresa! L'ideale sarebbe avere a disposizione una scatola dalla classica forma a cubo, ma vanno ugualmente bene anche contenitori di altre forme. L'importante è che sia abbastanza alta, almeno una ventina di centimetri. Ovviamente potete colorare la scatola a vostro piacimento per renderla più bella.

46

Successivamente, inseriamo all'interno della scatola la molla in acciaio. Attenzione: la molla deve essere necessariamente più lunga rispetto all'altezza della scatola, in modo tale da poter essere compressa una volta chiuso il coperchio. Sarà molto facile reperire queste molle nei negozi di bricolage o in una ferramenta. Fissiamo, ora, l'estremità inferiore della molla al fondo della scatola con della colla super adesiva. Attenderemo che il collante sia asciutto mantenendo ferma la molla, e poi verificheremo che questa sia fermamente saldata alla scatola. Se necessario, ripeteremo l'operazione.

Continua la lettura
56

Ora procediamo e fissiamo il nostro pupazzo di stoffa all'estremità superiore della molla, nel modo che riterremo più opportuno: potremo utilizzare nuovamente della colla, oppure inserire direttamente la molla nel pupazzo praticando un piccolo foro. È comunque necessario che l'estremità della molla sia completamente coperta dal pupazzo e non fuoriesca, per ovvi motivi di sicurezza.

66

Ora non ci resta che spingere il pupazzo all'interno della scatola, comprimendo la molla con una leggera pressione. Dobbiamo cercare di inserirlo il più a fondo possibile, in maniera tale che il coperchio non risulti sollevato. Chiudiamo la scatola, e se vogliamo un effetto sorpresa ancora maggiore, utilizzeremo del nastro di raso per legare coperchio e scatola insieme, per farlo sembrare un pacchetto. Appena il coperchio verrà tolto, la molla lancerà fuori il pupazzo per regalare una simpaticissima burla!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come costruire degli animaletti a molla da appendere

Tutti i genitori cercano di rendere la stanzetta dei propri figli il più accogliente possibile. Solitamente cercano di decorarla e riempirla con dei mobili e degli oggetti a misura di bambino, sia per quanto riguarda la dimensione, che la forma e il...
Bricolage

Come costruire un pupazzo a cui crescono i capelli

Attraverso i passaggi successivi di questo tutorial ci occuperemo di illustrarvi come è possibile creare, direttamente con le proprie mani, un pupazzo al quale possono anche crescere i capelli. Il fai da te, infatti, è ora mai diventato un modo che...
Bricolage

Come costruire un pupazzo di neve in polistirolo

Nell'immaginario comune, pensando all'inverno, la prima cosa che viene in mente è la neve, ma sopratutto, l'attività che accomuna sia i grandi che i piccoli, ovvero quella di realizzare dei pupazzi di neve. Ma realizzare dei pupazzi di "neve" è possibile...
Bricolage

Come salvare la molla rotta di un orologio

Vi si è rotta la molla di un orologio a pendolo magari anche pregiato e non sapete a chi affidarvi per aggiustarlo? Temete che possa avere difficoltà o addirittura rovinarlo? Volete provare da solo a salvare la molla del vostro caro orologio a pendolo?...
Bricolage

Come inserire la molla nei tubi idraulici

Quando in casa le tubazioni degli scarichi dell'impianto idrico e fognario si otturano, non è necessario in molti casi chiamare l'idraulico, bensì conviene acquistare una molla dalle naturali linee e curve. A tale proposito nei passi successivi di...
Bricolage

Come realizzare un pacchetto regalo con sorpresa a molla

Quante volte c'è capitato di entrare in un negozio di giocattoli e, tra li tanti oggetti curiosi, buttare lo sguardo su quelle scatole, dalle quali, alzando il coperchio, sbuca fuori, attaccata ad una molla, la faccia di qualsiasi altro personaggio....
Bricolage

Come fare una coccinella a molla

In questa semplice guida intendo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter fare una coccinella a molla. Sono molto belle vero? Idearle è più semplice di quello che pensi. Bene! A questo punto, non resta che darci da fare e liberare le nostre...
Bricolage

Come realizzare un pupazzo di neve di polistirolo

Con l'arrivo della stagione invernale giunge il freddo e, specialmente nelle zone con altitudine maggiore, anche la neve. Con essa è possibile sbizzarrirsi: ci si può giocare e creare vere e proprie sculture, ad esempio un pupazzo di neve. Se però...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.