Come costruire un rimorchio agricolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando si coltiva frutta e verdura ed il raccolto è abbondante si ha bisogno di un rimorchio agricolo. È un tipo di carro che si aggancia ad un veicolo per trasportare carichi. Esistono diversi tipi, ma la struttura base è sempre la stessa. Un rimorchio agricolo può costare anche molte centinaia di euro, ma se si prende spunto da questo tutorial e si ha un po' di manualità con gli utensili necessari si riesce a costruire anche da soli. Nei passi successivi viene spiegato come fare questo lavoro.

25

Procurarsi gli assi

La prima cosa da fare è quella di procurarsi degli assi, possibilmente due per aumentare la portata e diminuire l'assorbimento sulle sospensioni. Gli assi si trovano presso uno sfasciacarrozze oppure si possono ricavare da vecchi furgoni, camion oppure da un altro rimorchio agricolo in disuso. Avere due assi è fondamentale per trainare, spingere, trasportare o azionare strumenti. Bisogna verificare se sono presenti freni e sospensioni. Esistono dei pneumatici specifici per rimorchio; l'ampiezza approssimativa è di 38 centimetri. Il telaio va costruito saldando tra loro delle barre in metallo; bisogna partire da un rettangolo ed utilizzare delle barre 10x10 cm.

35

Tagliare le barre

Il rettangolo deve essere preciso e le diagonali devono essere uguali da un vertice all'altro. Successivamente si tagliano con la troncatrice cinque barre lunghe e poi si dispongono gli assi sotto il telaio come riferimento. Essi vanno posizionati vicino all'estremità, a circa 40 cm dal centro. Bisogna saldare le barre tagliate in precedenza al telaio per fornire stabilità alla struttura. Partendo dal centro bisogna saldarne altre due ai lati di quella centrale; le ultime due in metallo devono essere saldate ai punti di montaggio dei supporti per le sospensioni. Adesso bisogna costruire il timone del rimorchio utilizzando sempre delle barre 10x10 cm.

Continua la lettura
45

Saldare

A questo punto bisogna saldare la parte anteriore del rimorchio all'attaccatura; essa deve essere compatibile col veicolo. Successivamente si deve capovolgere il telaio e disporre i due assi nei punti in cui devono essere fissati. In seguito si deve saldare tutto al telaio in maniera definitiva; poi, si capovolge di nuovo per saldare anche sul lato superiore. Adesso si copre il tutto con lastre in metallo della misura giusta e si salda per ultimare il lavoro.

55

Informarsi sulla legalità del rimorchio

È indispensabile informarsi se è legale utilizzare assi usati per costruire un rimorchio personalizzato. Per fare ciò bisogna rivolgersi all'Ufficio della Motorizzazione locale. Quando si costruisce il rimorchio bisogna indossare sempre una maschera durante la saldatura dei materiali. La luce dei freni è obbligatoria; si può comprare un kit di luci in un qualsiasi negozio che vende parti di ricambio per auto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come creare un camion con le lattine di Coca Cola

Ricordate il famoso camion della Coca Cola della bellissima pubblicità di Natale con la canzone “Holidays Are Coming”? Tutti noi ce ne siamo innamorati, grandi e piccini, e ora avete l’occasione di crearne uno in miniatura ispirato a quello reale...
Materiali e Attrezzi

Come trainare con il cambio automatico

Il traino è un'operazione che non va mai eseguita a casaccio. Andare in giro con un rimorchio attaccato alla parte posteriore dell'auto oppure del camion presenta molte difficoltà. Inoltre, se l'auto non viene adeguatamente agganciata può essere una...
Bricolage

Come realizzare un camion baule

Se vostro figlio vi ha chiesto di avere un contenitore in cui poter conservare le sue cose e desiderate renderlo tanto felice, potete certamente creare voi stessi un meraviglioso camion baule (impiegando semplicemente due scatole di cartone), dove il...
Materiali e Attrezzi

Come regolare l'aratro bivomere

Il più importante attrezzo agricolo è l'Aratro. La macchina serve a rimescolare il terreno e a frantumare le zolle. Questo strumento ha contribuito allo sviluppo della civiltà e ha origini antichissime. Inizialmente, esso consisteva di due semplici...
Giardinaggio

Come usare l'ammoniaca come fertilizzante

L'ammoniaca è presente nel suolo, nell'acqua e nell'aria, ed è un'importante fonte di azoto per le piante. L'azoto favorisce la crescita delle piante e migliora la produzione di frutti e semi, con un conseguente aumento della resa. È anche essenziale...
Giardinaggio

Come avviare una coltivazione di zafferano

La crisi economica degli ultimi anni ci sta insegnando che bisogna optare per un ritorno alla terra. Il settore agricolo è quello che attualmente cresce di più; ciò suscita l'attenzione di chi ha lasciato l'agricoltura o di chi pensa di avvicinarcisi...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere una motozappa

Una motozappa riesce a dare un enorme aiuto nel lavoro del giardinaggio, specialmente per la parte riguardante la fresatura. Passare da una pala ad una motozappa permette di velocizzare notevolmente il processo di trasformazione e di preparazione del...
Bricolage

Come saldare due tubi di rame

Davvero numerosi sono i lavori che ci appaiono complessi. In realtà molti di questi è possibile eseguirli con le nostre mani senza la necessità di dover chiedere l'intervento di un professionista. Seguendo pochi e utili consigli, tutto diventa più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.