Come costruire un traliccio per fagiolini

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

I fagiolini rampicanti possono essere facilmente coltivati nel proprio orto. Tutto ciò che occorre per la loro corretta crescita è un traliccio. Esso, infatti, fa da sostegno alle piante nel loro sviluppo. Costruire un traliccio per fagiolini è molto semplice, richiede poco materiale ed è (eventualmente non dovesse più servire) di facile rimozione. Vediamo come fare.

28

Occorrente

  • Pali di legno, listelli di legno, spago.
38

Innanzitutto, non occorre precipitarsi al negozio di bricolage. Infatti, tutto ciò di cui abbiamo bisogno per la costruzione del nostro traliccio dovrebbe essere facilmente reperibile: bastano dei bastoni, dei listelli di legno e un po' di spago. Con l'utilizzo di questi semplici materiali, inoltre, potremmo conferire alla nostra creazione un caratteristico aspetto rustico.

48

Dopo aver scelto la porzione di orto da dedicare alla coltivazione dei fagiolini, è possibile procedere con l'installazione del traliccio. Per prima cosa occorre prendere due bastoni e conficcarli verticalmente nel terreno, ad una distanza di circa 1,5 m. Se necessario ci si può aiutare con un martello. Questi due pali, infatti, dovranno fungere da struttura portante del traliccio, pertanto la loro stabilità è indispensabile per la buona riuscita del sostegno.

Continua la lettura
58

A questo punto, occorre fissare ai due pali verticali i più sottili listelli orizzontali. Essi dovranno essere abbastanza leggeri da non gravare eccessivamente sull'intera struttura e sui pali portanti. Allo stesso tempo, occorre che siano resistenti, perché saranno proprio questi i piani di appoggio per i rami delle piante che vi pianteremo. Il primo bastone va fissato ad un piede da terra, e gli altri a distanza di un piede dal precedente. È sufficiente, dunque, ripetere questa stessa procedura di fissaggio per mezzo dello spago.

68

Nel caso in cui la fila di fagiolini occupasse uno spazio superiore alla distanza supposta in precedenza, occorre che i pali strutturali siano più di due, in modo tale che i listelli orizzontali possano avere più punti d'appoggio ed evitare così di collassare sotto il loro stesso peso o quello dei rami delle piante, sempre più irrobustiti.

78

Un altro accorgimento riguarda le condizioni climatiche del luogo scelto per la coltivazione. Se, infatti, il traliccio fosse installato in un luogo particolarmente ventilato, esso potrebbe, per quanto robusto, subire violenti scosse dalle folate di vento, che ridurrebbero la stabilità della struttura. In casi come questi, occorre fissare il traliccio ad una recinzione o ad una struttura stabile vicina, che ne limiti le oscillazioni a causa del vento.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Una volta costruito il traliccio e piantati i rampicanti, è opportuno aiutare le piante nella loro disposizione sul sotegno. È, quindi, auspicabile sistemare i rami in modo ordinato e omogeneo sul trlivcio durante la loro crescita, per guidarli così nella giusta direzione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire pupazzi con lana e polistirolo

Spesso prima delle feste di Natale si tende ad acquistare oggetti decorativi. Questi serviranno per decorare la casa. Ovviamente senza prendere in considerazione l'eventualità di realizzarli con il fai da te! Infatti, osservandoli ci si rende conto...
Materiali e Attrezzi

Come costruire uno scaffale in ferro

Se abbiamo bisogno di uno scaffale in ferro per posizionarlo nel nostro giardino, terrazza oppure in cantina per appoggiarvi utensili o derrate alimentari, possiamo occuparcene in modo semplice, realizzandolo con poca spesa ed in breve tempo. La realizzazione...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un'aspirapolvere fai da te

Se siamo particolarmente abili nel fai da te ed abbiamo molta creatività, possiamo realizzare di tutto. Per questi lavori occorrono anche alcuni attrezzi, ed un minimo di conoscenza delle regole che riguardano l'elettricità; infatti, se ad esempio intendiamo...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un portatutto in stoffa

In qualsiasi modo si organizza la casa c'è sempre qualcosa che si trova fuori posto! Tanto che, spesso i cassetti e gli armadi sono invasi di oggetti di vario tipo. Questi non trovano una dimora costante, perché spostati continuamente per dare posto...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un muro in mattoni forati

Se avete la necessità di costruire un muretto basso nel vostro giardino con i mattoni o  dividere lo spazio nello scantinato ma non volete chiamate un muratore per i costi troppo elevati,  nessun problema. Se avete un po' di manualità e esperienza...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un muretto a secco in pietra

In natura esistono materiali che consentono di costruire delle strutture utili. Tra le più utilizzati ci sono le pietre. Queste di solito vengono adoperate nell'edilizia e per le piccole opere. Infatti, con le pietre è anche possibile costruire un muretto...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un tiragraffi per gatti in 5 mosse

Se avete deciso di tenere uno o più gatti in casa, non potevate fare scelta migliore: i gatti sono animali eleganti, autonomi e spesso solitari, ma sanno regalare affetto incondizionato chiedendo in cambio solo... Una ciotola di croccantini! Sicuramente...
Materiali e Attrezzi

Come costruire una piscina in cemento

Se avete un grande giardino e state pensando d creare una piscina siete nel posto giusto. Avere una piscina in casa è sicuramente una vantaggio e un lusso che poche persone possono permettersi. Un piscina di cemento aggiunge bellezza, tranquillità e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.