Come costruire una lampada da tavolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ricercare oggetti per arredare correttamente la nostra abitazione, non è mai una imprese semplice. Infatti, generalmente, dovremo girare fra i vari negozi che vendono oggetti per la casa, perdendo moltissimo tempo e, alla fine, potremmo anche non riuscire a trovare l'oggetto desiderato o il suo costo potrebbe rivelarsi più elevato della cifra che avevamo intenzione di spendere. In questi casi, non dovremo assolutamente abbatterci, infatti basterà cercare su internet alcune guide che ci spieghino i vari materiali che dovremo acquistare, per poter realizzare con le nostre mani tutti gli arredi che vogliamo inserire nella nostra casa, e ci indicheranno tutti i passaggi da seguire, per riuscire a realizzarli con le nostre mani. Con un po' di pazienza e seguendo tutte le indicazioni, potremo realizzare degli oggetti unici personalizzandoli in base ai nostri gusti. In questa guida, vedremo come fare per riuscire a costruire una utilissima lampada da tavolo.

25

Occorrente

  • Vaso in plastica termo-resistente o in ceramica
  • Foglio di compensato
  • Portalampade con lampadina
  • Filo elettrico
  • Spina
  • Cianoacrilato
  • Vernice e carta colorata
  • Spelafili
  • Giravite
  • Nastroisolante
  • Scheletro paralume
35

Innanzitutto, procuriamoci un vaso in ceramica o in plastica termo-resistente e posiamolo sul foglio di compensato. Dopodiché segniamo, con una matita, il contorno sulla superficie. Ritagliamo la parte delineata all'interno della matita e poi, con un oggetto appuntito, creiamo un foro al centro di tale disco, abbastanza grande da farci entrare il portalampade. Colleghiamo il filo elettrico al portalampade ed inseriamo il tutto nel foro, applicando la giusta pressione. Adesso, fissiamo, con del cianoacrilato la base in compensato al vaso. Per rendere tutto esteticamente più apprezzabile, potremo decidere di verniciare la base a nostro piacimento.

45

Per unire il filo alla spina, rimuoviamo, tramite uno spela-fili, il rivestimento esterno che racchiude il filo di rame. Attorcigliamo i fili di rame su se stessi, creando una piccola spirale, dopodiché, copriamo, con del nastro isolante, la base del filo. Inseriamo i due fili all'interno degli appositi vani della spina e avvitiamo con forza le viti appositamente inserite. Facendo così, avverrà il passaggio della corrente dalla spina al portalampada.

Continua la lettura
55

Infine, non ci resta altro da fare che abbellire lo scheletro del paralume con della carta colorata o con della plastica termo-resistente, rispettando i nostri gusti e le nostre esigenze. Avvitiamo la lampadina al portalampade e colleghiamo la spina alla presa di corrente. Se la lampadina si accenderà, allora il procedimento sarà andato a buon fine e potremo finalmente utilizzare la nostra bellissima lampada.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come riparare una lampada da tavolo

La tua lampada da tavolo preferita si è rotta? Stai pensando di buttarla nell'immondizia? Non farlo assolutamente! Tutto si può riparare, lampade comprese. Che sia un vecchio modello, ereditato dalla nonna, o una lampada moderna di design, in questa...
Bricolage

Come ricavare una lampada da tavolo da una cassetta di vino

Grazie alla pratica sempre più diffusa del recupero dei prodotti di scarto è possibile oggi realizzare progetti impensabili, abbattendo i costi normalmente necessari e promuovendo un maggior impegno verso la salvaguardia dell’ambiente. Le confezioni...
Bricolage

Come costruire una lampada di carta

Al giorno d'oggi, con il fai-da-te, è possibile divertirsi nella costruzione di molti oggetti e accessori utili per la propria casa. A tal proposito, nella presente guida, vi spiegherò come costruire una lampada di carta attraverso un procedimento molto...
Bricolage

Come costruire una lampada da terra

Capita spesso che, nel nostro giardino o nella nostra abitazione, sia necessaria della luce per illuminare l'ambiente. Con il fai da te, è possibile realizzare una lampada da terra, riciclando oggetti facilmente reperibili. Infatti, ormai, il fai da...
Bricolage

Come Costruire Una Lampada con la carta

L'abilità di creare oggetti con le proprie mani è molto apprezzata da gente di ogni età, sia perché è un passatempo divertente e costruttivo, sia perché le cose realizzate in questo modo sono ottime idee per fare dei regali sempre molto apprezzati...
Bricolage

Costruire una lampada snodabile in legno

Molto spesso, ci capita, di trovare nella nostra casa, degli oggetti che non utilizziamo più, quindi oggetti destinati ormai ad essere buttati. Possedere una dote creativa può rivelarsi veramente molto utile poiché si possono trasformare degli oggetti...
Bricolage

Come costruire una lampada effetto fiamma

Per interni o esterni, la lampada effetto fiamma garantisce un'illuminazione suggestiva ed autentica. In base alle esigenze ed alle dimensioni, si può collocare in un presepe come in un caminetto. Con un adeguato supporto, si presta perfettamente all'arredamento...
Bricolage

Come costruire una lampada a globo

Quando ci troviamo ad arredare e ad illuminare i nostri ambienti quotidiani, ci troviamo spesso a dover scegliere tra sistemi per l’illuminazione che l’industria del design ci propone con prezzi generalmente proibitivi. Quello che possiamo fare, in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.