Come costruire una lenza a mano

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

In passato rappresentava un mezzo di sopravvivenza per le popolazioni che vivevano in prossimità del mare, nel tempo la pesca ha invece assunto i caratteri di attività dilettosa e sportiva. È una pratica molto amata, sia per la soddisfazione che regala in forma immediata, quando il bottino è molto ricco, e sia perché risulta essere un impiego molto rilassante, specie per il contatto diretto con la natura. Le tecniche in questo campo sono svariate e riconducibili anche alla mancanza di mezzi che ha messo a frutto l'ingegno dei primi pescatori. Esistono infatti sistemi di pesca all'avanguardia, che a fronte di un investimento economico non indifferente, offrono risultati discreti. Nella nostra guida vi insegneremo come costruire una lenza a mano, che tra le altre è una delle tecniche più fruttuose e diffuse fin dall'antichità.

28

Occorrente

  • Filo da pesca da 0,18, amo da 16, una bobina per attorcigliare il filo, piombo.
38

La procedura che vi indichiamo è estremamente semplice, tenete conto del fatto che spessore e lunghezza del filo, grandezza dell'amo possono essere variate in funzione delle vostre esigenze personali. Se tentate pesca grossa, dovete usare fili e ami adeguati. Ma è doveroso ricordare che più spesso sarà il filo e meno sensibile sarà il tremolio prodotto dal pesce quando sta abboccando.

48

Procuratevi del filo da pesca e una tavoletta in legno da usare come bobina per avvolgere, e per rendervi agevole l'operazione di recupero della lenza. Legate il filo all'amo tramite gli appositi nodi, mettete il piombino, infilzate l'esca e buttate il più possibile lontano, avvolgete il filo di qualche giro per metterlo in tensione e aspettate di sentire il tocco tipico del pesce che mangia l'esca. La prima cosa da fare è quella di dare uno strattone per fare in modo che l'amo penetri la bocca del pesce e cominciare a tirare.

Continua la lettura
58

Se il pesce fa molta resistenza, ed è più grosso del previsto, evitate di tirare troppo forte causando la rottura del filo. L'unica tecnica è quella di lasciarlo stancare, potete legare il filo a un elemento fisso, e quando allenterà la tensione cominciate a trascinarlo, riavvolgendo il filo alla tavoletta.

68

Naturalmente alla lenza di base possono essere aggiunti molti accessori, come un galleggiante (che lo rende più visibile a distanza), e l'uso di un filo diverso nell'ultimo tratto della lenza, in modo da perdere in caso di rottura solo un pezzo di filo e l'amo.

78

Un'altra variante sta nell'uso di un'esca che al contempo fa anche da peso al posto del piombo. Si tratta di usare una cozza al posto di gamberetti o altro. Questa tecnica richiede un attenzione particolare perché il guscio va aperto senza rovinarlo (con uno spalma delizie ad esempio) e l'amo deve penetrare direttamente il mollusco precedentemente staccato da una parete della cozza. Poi bisogna richiudere delicatamente e fare alcuni giri di lenza attorno ad essa. Quest'operazione permetterà alla cozza, una volta lanciata di srotolarsi e adagiarsi sul fondo leggermente aperta, attraendo i pesci.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pescate in fondali rocciosi, la pesca sarà più produttiva.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come fare una mano portagioie

Se siete amanti dei gioielli, in casa vostra non mancheranno i classici portagioie. Se la vostra passione riguarda principalmente bracciali ed anelli, ciò che fa al vostro caso è un espositore a forma di mano. In questo modo risulta più semplice riporre...
Altri Hobby

Idee per regali da bambini fatti a mano

Quando qualche nostra amica ha la fortuna di diventare mamma, è naturalmente una gioia immensa, per la famiglia " di sangue" e per quella degli amici. Ogni nascita è un evento che va celebrato, di quelli che restano indimenticabili nel tempo. Esiste...
Altri Hobby

8 idee regalo di Natale fatti a mano

Come ogni anno, sta per arrivare il Natale. Le luci, gli addobbi, l’albero, le canzoncine, le cene, i pranzi infiniti e.. I regali! Se anche voi siete a corto di idee, o di soldi, ecco una breve lista di 8 idee regalo per Natale fatti a mano! Tutto...
Altri Hobby

Come fare una rilegatura a mano

Esistono vari metodi per rilegare una dispensa, un dossier o una pila di fogli, qualora non sia possibile farlo con i metodi convenzionali della copisteria. Ovviamente il sistema di rilegatura cambierà a seconda dello spessore del book e della mole di...
Altri Hobby

Come cucire il cuoio a mano

Se siamo in possesso di alcuni pezzi di cuoio e vogliamo tentare di cucirli e serrarli tra di loro, a mano, per realizzare qualche lavoretto, dobbiamo tenere presente che si andrà incontro a una lavorazione piuttosto dura da mettere in pratica, in quanto...
Altri Hobby

Come fare cornici a mano

Spesso si vedono in televisione programmi di arte e arredamento nella quale basta un po' di fai da te per arredare un ambiente. Esistono infatti diverse attività di bricolage che si possono realizzare e nella guida che segue vi sarà spiegato proprio...
Altri Hobby

Come fare cappellini e fiori lavorati a mano

Non sarebbe fantastico creare qualcosa di particolare fatto interamente con le proprie mani per le occasioni speciali della nostra famiglia? Creare qualcosa che sia originale, che adoperi materiali semplici e che allo stesso tempo ricordi la lontana tradizione...
Altri Hobby

Costruire una montatura per il surf casting

La pesca è un'attività prettamente maschile che si pratica sia in acque dolci che al mare: in base al luogo e alla fauna ittica, si mettono in pratica diverse tecniche, le quali prevedono l'utilizzo di specifiche attrezzature e lo svolgimento di particolari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.