Come costruire una sedia a sdraio

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

L'arte del fai da te richiede molta pazienza e molto allenamento nella manualità. Ma una volta realizzato il vostro oggetto, la soddisfazione sarà grandissima. La soddisfazione può essere ancora maggiore se questo oggetto può essere utilizzato per riposarsi e rilassarsi. È il caso della sedia a sdraio, che è il miglior amico di colui che si vuole appisolare in tranquillità, specie durante l'estate. Il procedimento non è affatto semplice e richiede una cerca conoscenza della lavorazione del legno. Il consiglio è quello di farvi uno schema con le istruzioni da seguire. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come costruire una sedia a sdraio.

24

Tagliare il legno

La prima cosa da fare è quella di sovrapporre due pezzi di legno, di lunghezza 50 cm, in modo che restino paralleli tra loro e tenerli a 24 cm circa di distanza sopra il bordo interno. Prestate molta attenzione, il legno deve essere ben levigato. Dovete quindi posare le due sezioni da 26 cm tra quelle da 50 cm e regolare la distanza esistente tra le assi, per fare in modo che esse siano distanziate dallo stesso spazio. A questo punto dovete fare due fori nella facciata superiore dello schienale oltre che nel bordo del suo supporto. Dovete anche applicare della colla da legno in ogni punto di contatto e inserire delle viti da legno nei fori predisposti.

34

Assemblare la sdraio

Ora dovete inserire due pezzi di legno fra le due assi lunghe 50 cm che si trovano all'estremità superiore, per ottenere i due supporti. Di questi il primo deve essere posto a filo con le estremità dello schienale. L'altro completerà la zona posteriore della sdraio e le sue gambe anteriori. Dovete quindi tagliare altre tre assi, di cui una da 44 cm e le altre due lunghe 23 cm. Occorre moltissima precisione, andando a segnare i quattro punti situati lungo la giuntura delle sezioni ottenute. Su ognuno dei quattro segni, dovete praticare un foro con il trapano.

Continua la lettura
44

Gli ultimi ritocchi

A questo punto dovete posare le scanalature a 23 centimetri circa di distanza rispetto ai loro bordi interni e posizionare i due telai, uno sull'altro, avendo lo schienale del sedile posto sulla faccia anteriore del sottostante telaio e il bordo anteriore dello schienale che si trova allineato con il bordo inferiore. Ora dovete praticare un foro che attraversa i due supporti laterali e inserire un bullone sul telaio esterno che deve essere fermato mediante una rondella posta sull'altro lato. Quindi dovete praticare un foro pilota in tutto il percorso della parte esterna e inserire un tassello situato tra le assi. Dovete applicare anche della colla e mettere una vite da legno nei fori pilota, allo scopo di creare una sorta di "U", ossia il meccanismo che regola la zona posteriore della sdraio. Ora potete inserire quella estremità del meccanismo che è aperta al di sopra del telaio del sedile posteriore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare una sedia a sdraio

Sempre più persone oggi, si dedicano alla nobile arte del fai da te. Per molti, non per tutti il procedimento è davvero molto semplice, basta avere un pochino di manualità e di dimestichezza con gli attrezzi, per realizzare delle vere e proprie opere...
Bricolage

Idee per realizzare una sedia con i bancali

I bancali, dal nome anche di "pallets" o di "pedane", sono delle strutture leggermente sopraelevate da terra con degli appositi piedini. Dalla forma piana e rettangolare, si compongono solitamente in legno. Servono per il sostegno ed il trasporto delle...
Casa

Come riparare una sedia a sdraio

La sedia a sdraio è un oggetto molto utile, soprattutto durante i mesi estivi. In questo periodo, infatti, questa particolare sedia può essere utilizzata sia in spiaggia che sul terrazzo per prendere il sole in tutta comodità. Le sedie a sdraio sono...
Bricolage

Come sostituire il telo di una sedia a sdraio

La sedia a sdraio è un elemento che ispira comodità e relax, essendo normalmente utilizzata in spiaggia ed in giardino durante l'estate. Tuttavia, dopo l'uso estivo e il rimessaggio invernale in luoghi spesso umidi, il telo può subire dei danni dovuti...
Casa

Come Sostituire Una Traversa In Una Sedia A Sdraio Di Legno

Chi ha un giardino, molto spesso, è solito accessoriarlo di sdraio in legno. Purtroppo, queste, restando sempre esposte alle intemperie e ai cambiamenti climatici, sono soggette ad un maggiore deterioramento, soprattutto per quanto concerne il telaio....
Altri Hobby

Come realizzare una sdraio in bambù e spago

Il bambù è una pianta spesso sottovalutata, anche se ultimamente sta tornando alla ribalta grazie alla passione di molte persone per l'arredamento etnico. Per questo motivo anche in Europa si sta cominciando a dare al bambù il posto che gli spetta,...
Bricolage

Come creare delle sedie con i pallet

Vi sarà capitato spesso di recarvi in un centro commerciale e vedere dei pallet. I pallet non sono altro che pedane da carico, usate per trasportare merci di grosso volume. Si costruiscono con semplici assi di un legno molto economico. Spesso dopo il...
Bricolage

Come trasformare una botte in una sedia a dondolo

Il mondo del fai da te è una realtà dinamica in cui ogni prodotto presuntivamente considerato di scarto, può essere riqualificato in materiale di recupero. Il periodo autunnale porta con sé una maggiore attenzione verso la lavorazione di alcuni prodotti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.