Come costruire uno stabilizzatore

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli stabilizzatori per kayak forniscono un supporto che aiuta a prevenire i ribaltamenti ed i rotolamenti. Siccome sono degli oggetti ingombranti, tendono ad essere lasciati indietro durante i lunghi viaggi con kayak, già troppo carichi di attrezzatura e provviste. È possibile utilizzare l'attrezzatura che avete già a disposizione per realizzare il vostro stabilizzatore portatile. Questo metodo vi consentirà di ottenere uno stabilizzatore a pochi minuti dall'utilizzo e di smantellarlo subito dopo. A questo proposito, vediamo riportati qui di seguito alcuni brevi passi che vi aiuteranno a capire come costruire uno stabilizzatore.

26

Occorrente

  • Due pagaie
  • Due galleggianti gonfiabili di sicurezza
36

Conservate due pagaie di scorta sotto le cinghie elastiche posteriori del ponte del kayak, e due galleggianti di sicurezza sotto le cinghie elastiche anteriori del kayak. Quando siete pronti ad utilizzare lo stabilizzatore, tirate fuori una pagaia ed un galleggiante di sicurezza. Posizionate la pagaia in modo che le due pinne si trovino nella stessa direzione, in modo parallelo. Afferrate un galleggiante di sicurezza e fatelo scorrere su una delle pinne della pagaia, svitate il tappo del tubo di gonfiaggio e gonfiate il galleggiante.

46

Raggiungete la parte del kayak che si trova giusto dietro la cabina di guida e fate scorrere il lato della pagaia rimasto senza galleggiante all'interno degli anelli del ponte, in modo che la pinna della pagaia sporga all'esterno e rimanga a contatto con la superficie dell'acqua. Tirate fuori l'altra pagaia e portatela in avanti; afferrate anche l'altro galleggiante e fatelo scorrere su una delle lame della pagaia, poi gonfiatelo. A questo punto, spingete la pinna galleggiante sotto le cinghie elastiche anteriori, in modo che questo secondo galleggiante si trovi dalla stessa parte del primo, installato precedentemente. Si dispone ora di un sistema di stabilizzazione unilaterale, o stabilizzatore, da posizionare sul lato del kayak che viene maggiormente colpito dalle onde.

Continua la lettura
56

In caso di mareggiate molto turbolente e irregolari, posizionate un galleggiante di sicurezza sul lato destro del kayak ed uno alla sua sinistra, per fornire più stabilizzazione. Una volta terminata l'escursione, sgonfiate i galleggianti ed infilateli sotto le cinghie del ponte anteriore, dopodiché smontate le pagaie e fatele scorrere sotto le cinghie del ponte posteriore. In questo modo, tutto resterà in ordine e pronto per il prossimo utilizzo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di mettervi in viaggio, assicuratevi di avere tutto l'occorrente per la costruzione dello stabilizzatore.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire uno spallaccio professionale per videocamere

Saper fare delle buone riprese dipende maggiormente dalle abilità del videoamatore, ma molto spesso dipende anche dalla qualità dell'attrezzatura che possiede per effettuare delle buone riprese di qualità. Per ogni videoamatore professionista, risulta...
Materiali e Attrezzi

Come costruire pupazzi con lana e polistirolo

Spesso prima delle feste di Natale si tende ad acquistare oggetti decorativi. Questi serviranno per decorare la casa. Ovviamente senza prendere in considerazione l'eventualità di realizzarli con il fai da te! Infatti, osservandoli ci si rende conto...
Materiali e Attrezzi

Come costruire uno scaffale in ferro

Se abbiamo bisogno di uno scaffale in ferro per posizionarlo nel nostro giardino, terrazza oppure in cantina per appoggiarvi utensili o derrate alimentari, possiamo occuparcene in modo semplice, realizzandolo con poca spesa ed in breve tempo. La realizzazione...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un'aspirapolvere fai da te

Se siamo particolarmente abili nel fai da te ed abbiamo molta creatività, possiamo realizzare di tutto. Per questi lavori occorrono anche alcuni attrezzi, ed un minimo di conoscenza delle regole che riguardano l'elettricità; infatti, se ad esempio intendiamo...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un portatutto in stoffa

In qualsiasi modo si organizza la casa c'è sempre qualcosa che si trova fuori posto! Tanto che, spesso i cassetti e gli armadi sono invasi di oggetti di vario tipo. Questi non trovano una dimora costante, perché spostati continuamente per dare posto...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un muro in mattoni forati

Se avete la necessità di costruire un muretto basso nel vostro giardino con i mattoni o  dividere lo spazio nello scantinato ma non volete chiamate un muratore per i costi troppo elevati,  nessun problema. Se avete un po' di manualità e esperienza...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un muretto a secco in pietra

In natura esistono materiali che consentono di costruire delle strutture utili. Tra le più utilizzati ci sono le pietre. Queste di solito vengono adoperate nell'edilizia e per le piccole opere. Infatti, con le pietre è anche possibile costruire un muretto...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un tiragraffi per gatti in 5 mosse

Se avete deciso di tenere uno o più gatti in casa, non potevate fare scelta migliore: i gatti sono animali eleganti, autonomi e spesso solitari, ma sanno regalare affetto incondizionato chiedendo in cambio solo... Una ciotola di croccantini! Sicuramente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.