Come costruire uno steccato in giardino

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Qualora il nostro giardino necessitasse d'una recinzione, potremmo optare tra: quella in muratura, apponendo sul perimetro un cordolo in cemento, oppure andare a realizzarlo direttamente in mattoni. Se l'impostazione del giardino fosse in stile rustico, sarebbe molto più efficace costruire uno steccato. All'interno di questa guida, fornirò delle informazioni per verificare come poter realizzare uno steccato in giardino, in modo pratico.

27

Occorrente

  • Listelli di legno di abete o pino
  • Ferro filato sottile
  • Chiodi
  • Martello di legno
  • Vernice idrorepellente
37

In base al tipo di recinzione che vorremmo andare a realizzare, potremmo regolarci sull'altezza dello steccato da realizzare; infatti, qualora dovesse esser impostata intorno alle aiuole come una bordatura, avremmo bisogno di listelli di legno di abete, oppure di pino, aventi un'altezza di circa 30 centimetri, ed una larghezza di 10. Se invece la recinzione richiede uno steccato simile ad un cancelletto in stile rustico inglese, l'altezza dei listelli deve essere almeno di 120 centimetri ed ognuno largo 10.

47

Nel primo caso, per la bordatura delle aiuole, potremmo andare ad impostare uno steccato inserendo i listelli già all'interno del terreno. Sarà importante farli a forma di lancia, in modo tale da poter utilizzare un martello di legno per farli scendere in profondità, fissandoli in modo ottimale. Man mano che si affiancano tra loro, si bloccano con del ferro filato molto sottile sulla parte alta. In questo modo lo steccato è ben ancorata al terreno e perfettamente compattato. Nel secondo caso, per costruire lo steccato di 120 centimetri, l'operazione prevede il taglio di tutti i listelli necessari per recintare l'area interessata, praticando dei tagli a forma di lancia sulla parte che va innestata e picchiettata nel terreno. Per poterli sostenere tra loro, specialmente per una questione d'estetica, non utilizzeremo del fil di ferro, ma sempre listelli fissati con dei chiodini, parallelamente al suolo.

Continua la lettura
57

La struttura che andremo a tirar su, sarà perennemente esposta ai fattori climatici, e sarà fondamentale andare a rifinire lo steccato con della vernice specifica. Vi consiglio quella idrorepellente, utilizzata generalmente per le imbarcazioni e le case di legno. La vernice, può essere applicata anche dopo eventuali tinteggiature con colori scuri, in quanto si tratta di una pellicola protettiva trasparente molto simile al flatting, ma altamente resistente all'acqua e agli agenti atmosferici. In commercio, comunque, potrete trovare anche delle vernici dove questa sostanza è già contemplata, ed è sufficiente una sola mano per proteggere il legno con cui abbiamo realizzato lo steccato per il nostro giardino.
Visitate anche: http://www.housemag.it/costruire-steccato-fai-da-te-su-misura/.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate la vernice idrorepellente.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Consigli per recintare il giardino

Se abbiamo un ampio giardino, ed intendiamo valorizzarlo e corredarlo ad esempio di una recinzione magari adeguata allo stile che maggiormente ci soddisfa, allora l'operazione non è difficile, in quanto ci sono diverse possibilità per realizzare questa...
Bricolage

Come costruire un cancello in legno

Un'area del giardino potrebbe richiedere l'accesso limitato per la volontà di proteggere dei fiori ad esempio. Potrebbe anche presentarsi la volontà di delimitare un'area ecologica o una zona riservata per lavori in corso. L'esigenza potrebbe essere...
Cucito

Come creare un giardino rustico

Un giardino si può creare in diversi stili. Esiste lo stile orientale, il mediterraneo, all'inglese ed ancora altri. Tutti secondo i propri gusti e le proprie preferenze. Ma se si vuole creare un giardino semplice e di grande effetto, un giardino rustico...
Bricolage

Come costruire un cancello per la staccionata

Ogni staccionata che si rispetti deve avere necessariamente un cancello. Le staccionate vengono utilizzate prevalentemente per recintare giardini, case di campagna, orti oppure pezzi di terra dedicati agli animali. I vantaggi di tale struttura sono da...
Giardinaggio

Come progettare un giardino roccioso in pendenza

Un terreno ampio e soleggiato è ideale per la creazione di un giardino roccioso, specie se presenta la giusta inclinazione; infatti, la naturale pendenza del suolo garantisce un buon drenaggio. I giardini costruiti su dei pendii soleggiati, consentono...
Giardinaggio

Come allestire una staccionata in legno composito

La bellezza di un giardino incorniciato da una staccionata in legno è davvero innegabile. Il naturale calore rurale del legno è un valore aggiunto per impreziosire un angolo dei nostri open space verdi. Ma quanto legno occorre per realizzare una staccionata?...
Giardinaggio

Come realizzare un roseto verticale

Bellissime, eleganti e suggestive. Di chi stiamo parlando? Ma delle regine dei giardini, ovvero le rose. Un fiore magnetico e dalle tante sfumature, capace di sprigionare un profumo persistente e inebriante molto amato dalle donne. La rosa è un fiore...
Giardinaggio

Come pulire la propria aiuola

Il giardino è parte integrante di ogni casa che si rispetti. Anche se non è un grande giardino ma una semplice aiuola, se ben curata, fa sempre la sua bella figura. Anche se non sembra, curare un'aiuola è un compito abbastanza complesso. Occorre infatti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.