Come costruire uno stendibiancheria in metallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Non tutti noi abbiamo a disposizione uno spazio esterno alla casa dover poter appendere la nostra biancheria lavata. Siamo limitati soprattutto d'inverno, quando per via dei mal tempo siamo costretti per forza a stenderla in casa. Ciò ci costringe a dover comprare degli stendibiancheria, e spendere dei soldi, ok che il loro costo non è elevato, ma nei momenti di crisi tutti se possiamo preferiamo risparmiare. Inoltre spesso sanno essere ingombranti, soprattutto se viviamo in un locale piccolo.
Ma come possiamo ovviare a questo problema? Potremo ad esempio costruirci uno stendibiancheria da noi. Con un po' di manualità potremo ovviare anche al problema dello spazio ad esempio fissandolo sul soffitto, o appoggiato al muro. Bastano pochi materiali e avrete quel che desiderate.
In questa guida vi spiegheremo come costruire uno stendibiancheria in metallo usando una ruota della bicicletta.

26

Occorrente

  • Ruota della bicicletta
  • Filo possibilmente in anima d'acciaio
36

Come già detto nella introduzione, per costruire uno stendibiancheria in metallo non dovrete fare altro che procurarvi una ruota di bicicletta e apportargli qualche modifica. Potrete appenderla sul soffitto ma volendo anche al muro risparmiando spazio.
Come avete intuito questo metodo è consigliato per lo più a quelle persone che abitano da sole, o al massimo in due, in quanto lo spazio per stendere è limitato. Dovete procurarvi dei fili, possibilmente con l'anima in acciaio per conferirgli resistenza e tenacità.

46

Prendete la vostra ruota, se non l'avete chiedendo in giro ne trovate a bizzeffe. Ora dovrete smontare i raggi, per farlo svitatele, le viti le trovate sulla parte interna del cerchione. Dovrete lavarla bene, e se vedete che ha preso ruggine, allora consiglio di verniciarla con qualche vernice resistente alla ruggine. Ora dovrete, per poterla appendere e mantenerla in equilibrio, usare due fili da attaccare a 4 estremità, i punti dove li attaccate dovranno avere una distanza uguale tra di loro per fare in modo che abbia un perfetto equilibrio. La lunghezza sceglietela in base alle vostre necessità. Ora infilate i fili negli buchi dai quali avete tirato fuori i raggi, legateli, e avrete concluso questa parte.

Continua la lettura
56

Ora non dovrete fare altro che mettere i fili nei buchi dai quali avete tolto i raggi, e stringerli bene in modo che siano tirati. La distanza tra uno e l'altro sceglietela in base alle vostre necessità. Avete finito, ora avete il vostro stendibiancheria fai da te che potrete appendere al soffitto, o anche al muro risparmiando molto spazio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Meglio verniciare la ruota con vernice anti ruggine per prevenirla che dover verniciare a lavoro finito

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come dipingere il metallo goffrato

Se in casa avete dei mobili o degli infissi realizzati con il metallo goffrato ed intendete cambiarne l'aspetto, potete dipingerlo attenendovi però a delle regole ben precise. Il metallo in oggetto infatti si presenta non liscio e con una sorta di buccia...
Materiali e Attrezzi

Come Traforare Le Fasce Di Metallo In Gioielleria

In questa guida parliamo di un'arte, quella della gioielleria, che è affascinante ma anche molto complessa e impegnativa; in particolare illustrerò la tecnica della traforazione del metallo. Per traforare le fasce di metallo in gioielleria è necessario...
Materiali e Attrezzi

Come usare il fissante per vernice metallo

Può capitare a tutti di avere oggetti che necessitano di un piccolo restauro. L'usura del tempo o delle intemperie rovinano la superficie e spesso la struttura stessa di un oggetto. Questo accade, in particolare, sulle coperture in vernice. Nel caso...
Materiali e Attrezzi

Come ossidare il metallo galvanizzato

Il metallo galvanizzato è un materiale costituito da acciaio o ferro rivestito con un sottile strato di zinco che protegge la superficie sottostante dalla ruggine. Se si dispone di un elemento realizzato in metallo galvanizzato e si desidera ossidarlo,...
Materiali e Attrezzi

Come trattare oggetti di metallo

Gli oggetti di metallo sono tra gli oggetti più belli e delicati che esistano. La loro bellezza è sempre in grado di impreziosire una casa, grazie al loro aspetto grazioso ed elegante. Tali oggetti possono anche essere molto funzionali, soprattutto...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere l'ossidazione dal metallo antico

Rimuovere la ruggine dal metallo antico è una procedura semplice ed immediata. Il processo di ossidazione, infatti, deriva dalla reazione del metallo in presenza di ossigeno ed umidità. L’ossidazione provoca una lenta corrosione, usurando lentamente...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la gomma vulcanizzata dal metallo

La vulcanizzazione è un processo al quale vengono sottoposte sia le gomme naturali che quelle artificiali, al fine di migliorarne le prestazioni. Questa pratica industriale mira infatti ad incrementare gli indici di elasticità e di termostabilità dei...
Materiali e Attrezzi

Come lavorare i bordi di rifinitura del metallo

Se in casa amiamo eseguire dei lavoretti, e quindi senza affidarci a dei professionisti, per ottenere un lavoro perfetto, è necessario seguire però alcune linee guida specifiche atte a massimizzare il risultato. Se dunque abbiamo praticato dei tagli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.