Come creare acqua profumata per umidificatori

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Cosa c'è di più piacevole che rientrare nella propria casa ed essere accolti da un piacevole profumo? Non proveniente da uno di quei prodotti industriali che emanano troppo spesso un odore artificiale ed eccessivamente persistente, ma solo una soave sensazione di aromi naturali. Niente di più facile visto che per creare l'incanto basterà utilizzare ingredienti che sono sempre presenti in casa. Il risultato sarà una acqua profumata per umidificatori che tutti vorranno copiare. Ecco come fare.

26

Occorrente

  • Alcool 95°, Elementi naturali secchi, Bottiglia con tappo dosatore
36

Per preparare l'estratto occorre che tutti gli ingredienti siano secchi. Raccogliere, quindi, le foglie o togliere la buccia di limone e arancia e lasciarle per qualche giorno fino a che non siano ben dure. A questo punto procurarsi una bottiglia di alcool etilico a 95° (si trova nei supermercati), e metterne un quarto in una recipiente. Aggiungere l'elemento preferito, tenendo presente la proporzione di 1 a 9. Si possono miscelare vari aromi così da creare una profumazione finale stravagante e mai sentita. Lasciare in infusione per almeno una settimana, smuovendo di tanto in tanto e poi filtrare. Riempire con questo liquido una boccettina con il tappo dosatore e inserire qualche goccia nell'umidificatore dei termosifoni. Perché non preparare qualche estratto in più da regalare alle amiche?

46

Questa idea semplicissima per rendere più accogliente la casa aiuta l'ambiente e il portafogli. Ridurre l'inquinamento e le spese sono diventati oggigiorno due obblighi. Quindi occorre mettere al bando le bombolette che hanno costi di produzione e lunghi tempi di smaltimento. Senza contare i gas che producono dannose conseguenze per l'ambiente e per la salute, soprattutto se spruzzati in ambienti chiusi come le stanze di una casa. Mettere in moto la fantasia servirà a guadagnare su tanti fronti, quindi, e a regalare un momento di soddisfazione personale.

Continua la lettura
56

Si comincia scegliendo l'aroma che si vuole utilizzare. La lista dei materiali possibili è infinita e quindi ci si può affidare al proprio gusto o all'aromaterapia. In effetti gli aromi di molti elementi naturali vengono usati da secoli per i loro effetti benefici sulla saluti. L'arancia e la lavanda stimolano il rilassamento, la salvia, l'alloro e l'eucalipto sono un toccasana per i sintomi da raffreddamento. Alla lista si possono aggiungere tutte le spezie orientali come la cannella, l'anice stellato o i chiodi di garofano che riscaldano l'ambiente con il loro intenso sentore.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'estratto può essere utilizzato anche per profumare i cuscini e conciliare il sonno
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come avere l'acqua frizzante dal rubinetto di casa

Forse non tutti sanno che da oggi potrete realizzare l'acqua frizzante anche personalmente: nella seguente pratica guida, quindi, vi spiegheremo rapidamente come si può avere l'acqua frizzante dal rubinetto di casa. Per chi desidera gustare tutto il...
Bricolage

Come realizzare una fontana d'acqua a vortice

Una fontana d'acqua a vortice è un elemento visivamente accattivante e produce quel suono d'acqua dolce che tutti amano; inoltre, si tratta di un progetto fai-da-te facilmente realizzabile che richiede l'utilizzo di pochi e semplici materiali. Il principio...
Bricolage

Come Accentuare L'Effetto Di Movimento Della Pittura Sull'Acqua

Se avete deciso di intraprendere una carriera "artistica" che riguarda la pittura, anche solo per hobby, non potete non prendere in considerazione l'affascinatissima pittura sull'acqua. Questa tecnica, chiamata anche Ebru, che in indiano significa "nuvoloso",...
Bricolage

Come costruire una macchina per acqua frizzante fai da te

In molte case è diventata abitudine scegliere di bere acqua frizzante al posto di quella naturale; c'è chi lo fa per semplice abitudine, chi perché ne apprezza il sapore e chi per digerire meglio. Qualunque sia il motivo, in questa guida vedremo come...
Bricolage

Come fabbricare una clessidra ad acqua

Nell'antichità, la clessidra era utilizzata per controllare il tempo che trascorreva. Molti pensano che la sabbia sia stata la prima sostanza ad essere utilizzata, cosa non vera poiché fu l'acqua a diventare il primo sistema per controllare il passare...
Bricolage

Come Creare Una Custodia Per Borse Dell'Acqua Calda

Le borse dell'acqua calda che si acquistano in farmacia, sono certamente indispensabili per mantenerci caldi durante le stagioni fredde, ma la maggior parte delle volte, queste sono brutte da vedere, perciò finiscono sempre nascoste dentro qualche mobile....
Bricolage

Come rimuovere l'aria dai tubi dell'acqua

Se sono presenti bolle d'aria nei tubi dell'acqua, i rubinetti possono schizzare quando li si apre e creare quindi disagi e spaventi. Oltre a questo, il sistema idrico potrebbe emettere dei rumori anche quando i rubinetti sono chiusi, provocando numerosi...
Bricolage

Come sostituire il contatore dell'acqua

Nella vita di tutti i giorni, ogni tanto capita di inciampare in qualche lavoro di manutenzione o in un guasto apparentemente riparabile solo da un tecnico o da personale competente. Questo è il caso del contatore dell'acqua. Come ben si sa, esso non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.