Come creare cestini in fettuccia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La fettuccia è un tipo di filato che può essere lavorato con l'ago, i ferri e l'uncinetto. I cestini in fettuccia sono complementi d'arredo abbinabili su qualsiasi mobilio. In commercio la fettuccia è presente in grandezze e colori differenti. Ecco come creare cestini in fettuccia con la tecnica dell'uncinetto.

25

Occorrente

  • uncinetto numero 5 e fettuccia
35

Per creare la base dei cestini, avviare con la fettuccia 117 catenelle e lavorare al primo giro una maglia alta in ogni catenella sottostante; voltare il lavoro e lavorare il secondo giro realizzando una maglia alta, sulla prima maglia alta sottostante. Fare una catenella e saltare una maglia. Ripetere per 58 volte complessive. Terminare la riga con una maglia alta e rivoltare il lavoro, lavorare una maglia alta sulla maglia alta sottostante e fare una catenella. Saltare un archetto e realizzare una maglia alta sulla maglia alta successiva. Lavorare 4 catenelle, saltare i successivi archetti e realizzare una maglia bassa sulla maglia alta seguente; fare 4 catenelle, saltare i successivi due archetti e realizzare una maglia alta sulla maglia alta seguente. Ripetere per 13 volte complessive, in senso inverso.

45

Per i laterali dei cestini, lavorare con a fettuccia 5 catenelle, saltare un archetto e lavorare su gruppi di 4 maglie alte, divisi da due catenelle nell'archetto sottostante; realizzare due catenelle e lavorare una maglia sulla maglia alta sottostante, fare una catenella, saltare un archetto e realizzare una maglia alta sulla maglia alta successiva. Lavorare 5 catenelle, saltare un archetto e fare una maglia bassa sulla maglia seguente. Fare 5 catenelle e per ogni archetto lavorare due gruppi di 5 catenelle, nell'archetto sottostante. Saltare 3 catenelle e lavorare una maglia sulla maglia sottostante; fare una catenella sotto un archetto e realizzare una maglia alta sulla maglia successiva.

Continua la lettura
55

Fare 5 catenelle, saltare un archetto, creare una maglia bassa sulla maglia bassa successiva e fare 5 catenelle. Saltare un archetto e realizzare 5 maglie sulle 5 maglie alte sottostanti. Lavorare una catenella nell'archetto seguente e fare 5 maglie alte sulle successive 5 maglie alte. Lavorare una maglia alta sulla maglia alta sottostante, fare una catenella, saltare un archetto e realizzare una maglia sulla maglia successiva. Fare 5 catenelle, saltare un archetto e realizzare una maglia bassa sulla maglia bassa successiva per le 5 catenelle. Infine rifinire i cestini saltando 6 maglie alte sulle 8 maglie sottostanti e fare 5 catenelle; spezzare il filo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come utilizzare il filo di rafia

Il filo di rafia è una fibra naturale che deriva da una palma dalla quale prende anche il nome. La palma di rafia è presente in Madagascar e, solitamente, viene essiccata per poi essere trasformata in nastro naturale. In commercio, esiste anche una...
Materiali e Attrezzi

Come ricostruire un cacciavite italiano o a taglio

Normalmente quando si effettuano lavori domestici o anche più complicati, come ad esempio montare mobili, mensole, stringere viti e quant'altro, si usano spesso e volentieri i cacciaviti, utili strumenti per avvitare e svitare le differenti tipologie...
Materiali e Attrezzi

Come rivestire un cesto con il tulle

Avete un vecchio cesto e non sapete come rinnovarlo per poterlo riutilizzare? Oppure volete realizzare voi stessi un cesto porta bomboniere per una cerimonia speciale? Allora questo è il tutorial adatto a voi! Nei passi seguenti, infatti, vi spiegheremo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.