Come creare il ghiaccio istantaneo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Avete presente i cuscinetti termici e gli scaldamani che ultimamente vanno molto di moda? Quasi certamente, se siamo persone freddolose, ne abbiamo ricevuto uno in regalo quest'inverno. Sapete con cosa si realizzano questi oggetti che servono a scaldare? Con del ghiaccio istantaneo caldo! Sì, avete capito bene. Può sembrare un controsenso inserire nella stessa frase il sostantivo "ghiaccio" e l'aggettivo "caldo", tuttavia è proprio così. In questa breve guida vi spiegheremo, dunque, come creare in casa il ghiaccio istantaneo in pochi e semplici passaggi. Nello specifico si tratta di un ghiaccio alquanto anomalo in quanto, invece di trasmettere al contatto il freddo emana calore. Scopriamo insieme come fare!

27

Occorrente

  • acetato di sodio
  • acqua bollente
  • bastoncino di legno
  • tegamino
37

Procurarsi l'acetato di sodio

Quando si pensa al ghiaccio viene immediatamente in mente qualcosa di freddo, gelido, bianco ma non sempre è così: infatti la natura si manifesta con infinite reazioni chimiche moltissime delle quali ancora a noi totalmente sconosciute. Il ghiaccio istantaneo viene adoperato in moltissimi campi. Si tratta, semplicemente, di una reazione chimica provocata dall'acetato di sodio. Sicuramente ci staremo chiedendo: come facciamo a realizzare il ghiaccio istantaneo in casa? Seguiamo i suggerimenti che seguono. Ci occorrerà una sostanza in polvere che si chiama acetato di sodio facilmente reperibile anche su Internet.

47

Sciogliere l'acetato di sodio nell'acqua

Dopo avere acquistato la materia prima, prendiamo un pentolino e versiamo dentro dell'acqua; quindi posizioniamolo sul fuoco e portiamo l'acqua alla temperatura di ebollizione. A questo punto, aggiungiamo una certa quantità di acetato di sodio e mescoliamo continuamente con un bastoncino fino a che non si scioglierà completamente. La soluzione dovrà risultare completamente satura (ovvero l'acqua non dovrà più riuscire ad assorbire altro acetato di sodio). Versiamo il liquido in un bicchiere e mettiamolo in frigorifero lasciando raffreddare per un'ora circa.

Continua la lettura
57

Versare la soluzione in una ciotola da porre in frigo

Passato il tempo necessario, versiamo lentamente la soluzione in una ciotola: a questo punto avviene una vera e propria magia. Tocchiamo il liquido: il ghiaccio istantaneo compare davanti ai nostri occhi, il liquido passa allo stato solido. Cosa è successo in pratica? Quando abbiamo sciolto l'acetato di sodio in acqua bollente avevamo una situazione di stato "metastabile": è bastato che qualsiasi corpo estraneo toccasse questo equilibrio per farlo praticamente "cadere". Il contatto con il corpo estraneo non solo causa l'istantanea solidificazione del liquido ma libera anche il calore che ha "imprigionato" nelle sue particelle quando abbiamo disciolto l'acetato di sodio nell'acqua bollente.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non tocchiamo la soluzione finché non si sarà completamente raffreddata
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come fare una ciotola di ghiaccio per la tavola

Se amate la cucina, la buona tavola e i programmi che si occupano di cibo e di preparazioni innovative ed originali, saprete sicuramente che le ultime tendenze in fatto di alta ristorazione non prevedono soltanto di cucinare in modo eccellente, ma anche...
Altri Hobby

Come realizzare sculture di ghiaccio

Se amiamo l'arte possiamo divertirci a creare con il ghiaccio dei veri e propri capolavori della scultura; essi possono diventare così perfetti da somigliare allo Swarovsky. Esistono 2 tipi di ghiaccio adatti per la realizzazione di sculture: uno chiaro...
Altri Hobby

Come ottenere il grigio ghiaccio con gli acquerelli

La pittura ad acquerello è una tecnica molto antica, sviluppatasi in particolar modo nell'Inghilterra (settecento), in Francia e in Italia (ottocento). Si tratta di un tipo di pittura caratterizzata da colori diluiti con acqua, con l'aggiunta di altre...
Altri Hobby

Come costruire una pista ghiacciata per pattinaggio

Il pattinaggio sul ghiaccio è uno sport affascinante e completo. Scivolare sui pattini regala libertà e spensieratezza. Il territorio nazionale conta numerose strutture attrezzate per un primo approccio al pattinaggio. La spesa però non è irrisoria....
Altri Hobby

Come costruire un Igloo

Spesso associamo l'idea di freddo intenso a delle immagini di un ambiente naturale molto differente da quello che siamo abituati a vedere ogni giorno: pinguini, orsi bianchi, ghiaccio tutto intorno e di certo ci vengono in mente anche gli Eschimesi, gli...
Altri Hobby

Come identificare le monete antiche cinesi

Se siete degli appassionati di storia antica o se semplicemente avete ritrovato una vecchia moneta e volete sapere a che periodo appartiene allora siete capitati sulla guida giusta. Oggi infatti vi parleremo delle antiche monete cinesi. In particolare...
Altri Hobby

5 modi per riciclare i barattoli dello yogurt

Tra i tanti materiali di uso comune, ce ne sono alcuni che se riciclati possono rivelarsi utili e funzionali. Tra questi vale la pena citare i barattoli dello yogurt piccoli e grandi, che in entrambi i casi, con alcune elaborazioni ed un pizzico di fantasia,...
Altri Hobby

Come creare un "albero" per gioielli

È ben noto a tutti che i gioielli sono i migliori amici delle donne. Essi, infatti sono oggetti di design, e praticamente sono agli occhi delle donne dei veri e propri tesori che le rendono ancora maggiormente belle ed anche desiderate. Nelle loro case...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.