Come creare in casa il pendolo di Foucault

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il pendolo di Foucault fu progettato dal fisico francese Léon Foucault come un esperimento per dimostrare la rotazione della Terra. È un pendolo libero di oscillare in qualsiasi piano verticale e idealmente dovrebbe muoversi come una sorta di motore in modo che possa funzionare continuamente piuttosto che avere un movimento smorzato dalla resistenza dell'aria. Il primo pendolo di Foucault esposto al pubblico fu nel febbraio 1851 nella Sala Meridian dell'Osservatorio di Parigi. Poche settimane dopo, Foucault pubblicò il suo più famoso pendolo quando riuscì a sospendere 28 kg, con un filo di 67 metri dalla cupola del Pantheon di Parigi. Oggi, con pochi e semplici materiali, è possibile emulare un esperimento del genere. Vediamo allora come creare in casa il pendolo di Foucault.

25

Occorrente

  • un pesino rotondo con cordicella (pendolo)
  • un cerchione di bicicletta
  • un vecchio CD
  • un pennarello indelebile
  • un pezzetto di legno
  • dadi, rondelle, bulloni
  • trapano
35

La prima operazione da svolgere, sarà quella di procurarsi tutto il materiale indicato all'interno di questa guida e per farlo basterà recarsi presso un qualunque negozio di bricolage. Una volta fatto ciò, potremo finalmente iniziare a realizzare il nostro bellissimo esperimento. Essenzialmente lo scopo di Foucault era predisporre qualcosa che rimanesse fisso mentre la Terra girava. Ideò quindi un pendolo formato da un lungo filo cui era legata un sfera. Quest'ultima terminava con un'asticella che sfiorava il pavimento cosparso di sabbia ed era appesa al soffitto. Verifichiamo quindi col nostro esperimento come la terra si muova in senso antiorario.
Iniziamo a lavorare sul pezzo di legno, che fungerà da base di supporto del pendolo. Tracciamone le diagonali per individuarne l'esatto centro, con il trapano foriamo ed inseriamovi un bullone.

45

Passiamo ora al CD: sulla faccia priva di scritte tracciamo un quadrante e segniamo le direzioni cardinali Est, Ovest, Nord, Sud. Torniamo al supporto in legno, infiliamo uno dei forellini del cerchione di bicicletta nel bullone e fissiamolo alla base con dadi e rondelle. In cima applichiamovi il vecchio CD. È consigliato seguire quest'ordine sequenziale al fine di assicurarci la stabilità e la tenuta del pendolo: base in legno, cerchione, rondella, dado, rondella, CD, rondella.

Continua la lettura
55

Infine appendiamo il pendolo e per farlo leghiamo l'estremità libera della cordicella con pendolo all'estremità superiore del cerchione, in modo da far cadere il pendolo esattamente al centro del quadrante disegnato sul CD e verifichiamo che il pendolo possa liberamente oscillare.
Ora possiamo dare inizio all'esperimento: muoviamo la pallina (pendolo) e lentamente facciamo ruotare il cerchione (Terra) attorno al bullone.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un orologio a pendolo

Da sempre i maestri artigiani del legno si cimentano nella realizzazione di orologi, ed in particolare della parte esterna comunemente definita "cassa". Se dunque anche noi abbiamo l'hobby del bricolage, possiamo costruire un orologio a pendolo seguendo...
Bricolage

Come realizzare un orologio a pendolo in miniatura

Qualche volta capita di perdere molto tempo girando per i vari negozi alla ricerca di un regalo unico e particolare per amici o parenti. Poi, dopo tanta fatica per la ricerca il suo costo risulta abbastanza elevato per le proprie possibilità economiche....
Altri Hobby

Come costruire un orologio a pendolo in legno

L'orologio a pendolo è un oggetto intramontabile, una macchina perfetta dal fascino unico. In commercio, se ne trovano in stile moderno o antico, in differenti linee, misure e prezzi. I meccanismi, gli ingranaggi ed il loro movimento hanno da sempre...
Bricolage

Come salvare la molla rotta di un orologio

Vi si è rotta la molla di un orologio a pendolo magari anche pregiato e non sapete a chi affidarvi per aggiustarlo? Temete che possa avere difficoltà o addirittura rovinarlo? Volete provare da solo a salvare la molla del vostro caro orologio a pendolo?...
Casa

Come aggiustare un orologio antico

Rovistando nella vostra soffitta o magari girando in città per qualche mercatino dell'usato, può capitare di trovarsi tra le mani un orologio antico da tavolo o da camino: si tratta di oggetti davvero affascinanti, che possono dare un tocco vintage...
Bricolage

Come restaurare una pendola

Nel XVII secolo Galileo Galilei studiò la regolarità del moto del pendolo. Più tardi, nel 1936, fu Christiaan Huygens a sfruttare questo movimento creando un affascinante arredo che ancora oggi troviamo nelle case degli appassionati di antiquariato:...
Bricolage

Come costruire un orlogio a cucù in legno

Gli orologi scandiscono il tempo, contano le ore e ci aiutano ad organizzare ogni attimo della nostra frenetica quotidianità. Esistono orologi da polso, orologi da parete, splendidi orologi da collo e da taschino. Ma ancor più suggestivi sono gli orologi...
Altri Hobby

Come cambiare la batteria dell’orologio

Oggi la maggior parte degli orologi, per il loro funzionamento, necessitano di batteria, che possono essere una o due o di diverso tipo, a seconda del tipo di orologio. Un tempo invece gli orologi da polso o gli orologi a pendolo, anche se con un congegno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.