Come creare le bombe di semi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Volete un metodo facile e veloce per far germogliare il vostro giardino? Siete nel posto giusto, è semplice da fare: basta buttare nel vostro terreno delle bombe... Di semi. Seguite questo articolo per scoprire come crearle e divertitevi a spargerle dove più vi piace. Con questo metodo anche i neofiti avranno un giardino ricco e variegato con poco sforzo. Potrete decidere voi se dare una disposizione precisa, per un effetto più curato, o casuale, per un risultato più realistico.

25

Occorrente

  • Semi, argilla, terriccio, compost (facoltativo)
  • Contenitore, mestolo (facoltativo)
35

Per prima cosa dovete procurarvi i semi delle piante che più preferite; in genere si consigliano arbusti fioriti, evitate piante troppo grandi perché non avrebbero spazio per crescere. Poi prendete dell'argilla, per trattenere l'umidità attorno ai semi, e del terriccio ricco di sostanze nutritive, non troppo acido.
Selezionate i semi intatti immergendoli in un contenitore con acqua e compost per qualche ora. Osserverete che dei semi galleggiano ed altri affondano, Quelli sulla superficie sono tutti danneggiati e quindi non possono germogliare, levateli con filtro e tenete solo quelli integri. Questo passaggio non è necessario ma è consigliato se volete una bomba più efficiente.

45

Dopo aver fatto asciugare i semi, mescolate in una bacinella una parte di semi, una di terriccio e 5 di argilla. Man a mano che amalgamate, aggiungete pochissima acqua per far compattare il tutto. All'inizio potete usare un mestolo per non sporcarvi le mani, ma alla fine dovrete arrivare ad un composto la cui consistenza è simile a quella dell'impasto per i biscotti. Se risulta troppo umido aggiungete argilla, se è troppo secco mettete acqua. A questo punto potete suddividere l'impasto, staccandone delle parti con le mani, e realizzare tante piccole sfere di dimensioni simili. Se volete essere più precisi, potete stendere il composto con un mattarello fino ad uno spessore di mezzo centimetro e poi, con un coltello, ritagliate dei quadrati di 2 cm per lato da cui fare le palline.

Continua la lettura
55

Conservate le vostre palline in un luogo asciutto e soleggiato per un paio di giorni, per farle seccare. A questo punto le vostre bombe sono finite e pronte per l'uso!
Se avete un giardino con della vegetazione già presente e volete un effetto casuale, potete divertirvi a lanciarle come delle vere e proprie bombe a mano; per un risultato più variegato, potete fare delle bombe ognuna con semi diversi.
Se invece dovete piantare qualcosa in un giardino spoglio per la prima volta, è consigliabile fare delle buche in cui interrare le vostre palline, altrimenti gli animali di passaggio potrebbero distruggerle; in questo modo avete un maggiore controllo della disposizione e potete realizzare composizioni secondo i vostri gusti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come conservare i semi

Per la conservazione dei semi occorre molta pazienza. Solo cosí è possibile ottenere dei buoni risultati. Per conservare i semi, il metodo più veloce è la loro conservazione con buste e sementi. Per chi vuole mangiare del cibo biologico, la soluzione...
Giardinaggio

Ottenere Semi Di Fragola E Seminarli

Con una manciata di fragole, è possibile ottenere centinaia e centinaia di semi di questo meraviglioso frutto, relativamente costoso, ma amato da tutti, soprattutto dai più piccoli. Ricavare i semi da una fragola è un'operazione davvero facile, veloce...
Giardinaggio

Come coltivare la passiflora da semi

La passiflora da semi è una pianta molto particolare e viene comunemente chiamata "Fiore della Passione". Appartiene alla famiglia della Passifloraceae ed è una pianta perenne. Esistono due tipi di passiflora: rampicanti o a foglia caduca. Predilige...
Giardinaggio

Trucchi per far germogliare presto i semi

Se acquistiamo dei semi, ed intendiamo farli germogliare velocemente, ci sono alcuni trucchi da adottare per ottenere questa performance. Di fondamentale importanza sono tuttavia tre elementi: un contenitore, del terriccio e l'acqua. Nella lista che segue,...
Giardinaggio

Come far germogliare i semi di lupino

I semi di lupino ovvero quelli ricavai dall’omonima pianta, oltre che commestibili si prestano anche per alcune particolari elaborazioni in erboristeria, e quindi usati per scopi medicali. La riproduzione è possibile ottenerla per seme e con essa...
Giardinaggio

Come distribuire i semi

La semina è un'attività non semplicissima ma che grazie ad alcune indicazioni è possibile svolgere senza rivolgersi a giardinieri o altre figure competenti. In questa guida vi spiegherò come distribuire i semi e più specificatamente per un giardino...
Giardinaggio

Come far germogliare i semi prima di piantarli

Come saprete, interrare i semi non è l'unica maniera per riuscire a far nascere una determinata pianta. Difatti esiste un metodo per far germogliare le sementi prima di piantarle, in modo da assicurarne e favorirne lo sviluppo. In questa guida affronteremo...
Giardinaggio

Come far germogliare presto i semi

Per preparare i semi per la semina occorre farli germogliare. Per fare questa operazione non è necessario essere esperti del settore: si devono, infatti, seguire dei semplici passaggi e avere un po' di pazienza. Prima di avviare tale procediento è opportuno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.