Come creare un cigno con l'origami

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'origami è una tecnica antica giapponese attraverso la quale è possibile realizzare tutte le forme che si desiderano, dagli oggetti più impensabili ai pupazzetti preferiti dei vostri piccoli. L'origami viene realizzato soprattutto per far divertire i bambini all'asilo, con dei semplici fogli di carta e creando con le dita delle piccole pieghe. Oltretutto gli oggetti creati possono essere decorati e abbelliti con delle applicazioni come strass o perline; inoltre, l'origami possono essere dipinti con i colori a matita, a spirito o con gli acquerello e a tempera. In questa guida sarà illustrato come creare un cigno con l'origami.

26

Occorrente

  • Foglio di carta quadrato
  • Righello o forbici
36

Base

Innanzitutto abbiamo bisogno di un quadrato di carta, per creare la base su cui lavorare; procuriamoci anche un righello o un paio di forbici che ci serviranno per stendere bene le piegature della carta: in questo modo il nostro cigno risulterà molto curato anche nei minimi particolari. Successivamente, iniziamo piegando gli angoli opposti del quadrato e sovrapponendoli per formare una piega diagonale; fatto ciò, riapriamo il foglio tornando al quadrato, pieghiamo un lato interno adagiandolo lungo questa diagonale centrale e facciamo la stessa cosa con l’estremo opposto: otterremo così una forma simile a quella di un aquilone.

46

Sagoma

Con questa base ad aquilone rivolta in giù, pieghiamo i lati lunghi verso il centro e poi giriamo nuovamente la base; eseguiamo una piega a valle lungo la piegatura centrale (quindi verso l'interno); pieghiamo ora all’indietro la punta per creare il collo e schiacciamo bene: se le pieghe non rimangono ben segnate, è molto più facile usare le unghie o qualcosa di simile come un righello per pressare di più la carta ed ottenere una linea più precisa. Eseguiamo poi una contro-piega esterna usando la piegatura del passaggio precedente: fatto questo, cominceremo ad intravedere la sagoma principale del cigno.

Continua la lettura
56

Rifiniture

Pieghiamo ora la cima della punta in avanti per formare il becco del cigno, pressiamo bene e poi apriamo di nuovo; eseguiamo ancora una contro-piega esterna, usando la piegatura del passaggio precedente: adesso l'origami è quasi terminato e non ci resta che aprire leggermente le pieghe sul fondo, così che faccia da base e possa reggersi in piedi da solo. Adesso il nostro cigno di carta è pronto per essere esposto ma se non siamo ancora pienamente soddisfatti, possiamo decorarlo come meglio crediamo, colorandolo oppure aggiungendo dei particolari che rendano il nostro cigno diverso dagli altri e unico.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come fare un cigno all'uncinetto

A volte si deve fare qualche regalo oppure si vuole rendere più grazioso qualcosa di proprio, ma si è indecisi sulla scelta da fare. In questo caso, se si è appassionati nei lavori all’uncinetto, si può cercare di realizzare qualcosa di unico ed...
Altri Hobby

Come Realizzare Un origami A Forma Di Coniglio

L'origami è una tecnica orientale, la cui nascita risale al 1300-1400. Si avvale di poche e semplici piegature, con le quali si riescono a creare veri e propri capolavori. Inoltre, utilizzando diversi colori di carta in uno stesso origami si possono...
Altri Hobby

Come fare una giraffa con gli origami

L'origami è un'antichissima arte nata in Giappone, dopo che i cinesi elaborarono un nuovo materiale per la scrittura. Letteralmente, il vocabolo "origami" significa "carta piegata" e consiste appunto nel fatto di riuscire a creare, attraverso diverso...
Altri Hobby

Come realizzare una collana con gli origami

Come vedremo nel corso di questo tutorial, realizzare dei gioielli fai da te con la tecnica degli origami è semplice ed economico, basta seguire una serie di suggerimenti basilari per creare accessori eleganti e originali, da indossare o regalare ai...
Altri Hobby

Come creare il presepe di origami

Gli origami sono una forma d'arte che si presta a diverse applicazioni grazie alla sua sorprendente versatilità. Flettendo la carta in differenti modi, si possono creare degli oggetti decorativi davvero carini e molto originali. Sapevate che si può...
Altri Hobby

Come fare un topo con gli origami

Se avete problemi nel creare degli oggetti o animali con gli origami, questa è proprio la guida che fa per voi. La tecnica da utilizzare per capire come fare un topo con gli origami, "principalmente" potrebbe sembrare complicata, ma se utilizzate la...
Altri Hobby

Le 5 decorazioni origami più facili da fare

Creare nel tempo libero degli origami molto cari ai popoli orientali ed in particolare ai giapponesi non è affatto difficile, e possono anche ritornare utili per abbellire con gusto la casa. Tra l'altro oltre ad essere un passatempo, è anche un modo...
Altri Hobby

Origami facili per la Festa del papà

Per la festa del papà i bambini vengono invogliati a preparare qualcosa per loro. Il modo migliore è quello di coinvolgerli a realizzare dei lavoretti fatti a mano. Per riuscire in questa impresa si possono fare degli oggetti creati con l'origami. Quest'ultima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.