Come creare un giardino fra le rocce e i mattoni

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La realizzazione di un giardino fiorito è un'operazione abbastanza semplice; attualmente vanno di moda i giardini tra le rocce. Se si dispone di un semplice muretto si può abbellire con piante e fiori di colori e generi differenti. La creazione di un giardino può essere un'occasione per riunire la famiglia oppure un ottimo passatempo. In questo modo si può disporre di un angolo di paradiso dove rilassarsi e staccare la spina dalla frenesia e dai problemi della vita quotidiana. Leggendo questo tutorial si possono avere delle utili informazioni su come è possibile creare un giardino fra le rocce e i mattoni.

26

Prima di cominciare il lavoro è fondamentale decidere il tipo di piante che si vogliono utilizzare; per la scelta è importante capire se il muretto è orientato verso nord o verso sud. Infatti, alcune piante crescono bene su superfici orientate in un senso altre su superfici orientate nell'altro senso. Per ciò che concerne i colori si ha ampia libertà di scelta: muri rossi oppure color ocra fanno risaltare il verde, il blu, il viola e il bianco. Mentre se il muretto ha toni chiari sono adatte piante di colori più accesi come rosa, giallo, rosso; l'edera ed altre varietà di rampicanti si sposano bene con i muri scuri.

36

Se si scelgono piante che fioriscono bisogna preparare delle nicchie in cui posizionare le piantine. Le cavità devono essere profonde 15 cm e larghe la stessa misura; le piantine vanno posizionate alla distanza di 1 m l'una dall'altra. Per evitare che la terra posta nelle cavità fuoriesce bisogna fare delle buche, inclinandole con la parte posteriore più in basso. In base al tipo di pianta scelto bisogna seminare in autunno oppure in primavera. Si possono scegliere i semi o le piantine.

Continua la lettura
46

Se si utilizzano i semi bisogna mescolarli con il terriccio umido e inserirli nelle nicchie. Se il clima non è piovoso occorre spruzzare l'acqua fino a quando i semi non sono germogliati; in caso contrario la natura svolge il suo corso. Chi sceglie l'utilizzo delle piantine deve inumidire il terreno e poi fare un buco profondo per inserirle. È consigliabile usare un bastoncino per farle arrivare fino in fondo alla nicchia.

56

Dopo averle travasate ed aver compattato il terreno nella nicchia per evitare che la pianta cade o viene sradicata dal vento si possono mettere dei sassi. Anche in questo caso, se non piove molto, bisogna innaffiare le piante regolarmente. Il tipo di pianta va scelto in base alla quantità di luce che batte sul muretto. Se è molto assolato bisogna scegliere il timo, la violacciocca, la lobelia bianca o azzurra, ecc. Invece se la zona è poco soleggiata è opportuno preferire la campanula, la felce, la violetta, la celidonia. A questo punto il terrazzo si è trasformato in un giardino da sogno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • dare libero sfogo alla fantasia

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come creare rocce finte con il cemento

Per un giardino dall'aspetto originale, fantasioso, e anche un po' regale, niente è meglio delle rocce, grandi o piccole, formose o possenti, posizionate rusticamente fra alberi, cespugli e ruscelli. Ovviamente il trasporto di rocce, anche non di grandi...
Giardinaggio

Come realizzare un vialetto in mattoni

Le superfici pavimentate conferiscono eleganza e praticità al giardino. Per realizzare un vialetto durevole ed esteticamente gradevole, impiegare mattoni dalle diverse grandezze e tipologie. Si potranno così ideare svariate soluzioni in base al gusto...
Giardinaggio

Come realizzare un giardino alpino

Con il termine di giardino alpino si intende una parte di terreno in cui coltiviamo piante alpine e fiori che si possono solitamente ammirare nei boschi di montagna, sui prati e sui pascoli, nei ghiaioni, fino ai contrafforti rocciosi. Per prima cosa...
Giardinaggio

7 modi per realizzare un giardino zen in casa

Se in casa abbiamo un angolo abbastanza ampio che intendiamo arredare in un modo originale ed esclusivo, possiamo approfittarne per dedicarci alla realizzazione di un vero e proprio giardino zen in miniatura. Questa tipologia di struttura facente parte...
Giardinaggio

Come coltivare le piante grasse sui mattoni

Quando si decide di prendersi cura delle piante per dare sfogo al proprio pollice verde bisogna considerare una serie di aspetti da portare avanti con impegno e passione. Se si possiedono delle piantine grasse e si ha poca esperienza in materia di giardinaggio...
Giardinaggio

Come allestire un giardino roccioso in terrazza

Valorizzare gli ambienti della casa è certamente meglio che allargare l'abitazione stessa: è inutile spendere e spandere quando c'è spazio libero anche in una sola stanza. Per l'esempio del giardino, potrebbe essere interessante evitare di progettare...
Giardinaggio

Come Riconoscere Alcune Fra Le Tante Varietà Di Edera

Il genere Hedera fa parte della famiglia delle Araliaceae. A questa pianta si associano miti e leggende. In India, ad esempio, rappresenta il simbolo della concupiscenza. L'edera viene ampiamente impiegata nella cosmesi, in particolare per la riduzione...
Giardinaggio

5 consigli per creare un giardino roccioso

Per chi non ha tanto spazio davanti casa, e poco tempo a cui dedicare al giardinaggio, esistono valide alternative per decorare il proprio ingresso di casa o spazi anche più ampi. Stiamo parlando del giardino roccioso, pratico ed economico ha tantissimi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.