Come creare un giardino zen in terrazzo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se l'arte orientale della meditazione ci interessa, è ora di creare uno spazio Zen sul nostro terrazzo. È opportuno che il nostro terrazzo sia in un lato tranquillo della casa, senza rumori eccessivi e disturbi di varia natura. Prima di progettare un giardino Zen in terrazzo dobbiamo documentarci sulla cultura giapponese. In rete è facile trovare siti che ne parlino, dal momento che i giardini Zen in Oriente sono considerati un'arte. Quest'angolo di meditazione deve avere caratteristiche ben precise e seguire alcuni principi. Nella cultura nipponica niente è casuale quindi, dobbiamo essere meticolosi e preparati sull'argomento. I giardini giapponesi hanno la loro origine nello shintoismo e nelle filosofie cinesi come il buddismo e l'induismo. L'ordine dovrà regnare sovrano nel nostro giardino Zen. La cultura giapponese impone sobrietà ed essenzialità, dobbiamo escludere il superfluo e ordinare lo spazio. Fortunatamente, il giardino in terrazzo, non è così impegnativo come gli spazi all'aperto, ma dovremo comunque tenerlo sempre in ordine.

25

Occorrente

  • Sabbia bianca
  • Contenitore in legno
  • Acqua
  • Pietre
  • Piante da terrazzo
35

Per creare il nostro giardino Zen sul nostro terrazzo, dobbiamo fare una lista degli elementi che ci occorrono. Poi passiamo alla loro disposizione, calcolando con cura gli spazi. Gli elementi principali sono le piante, l'acqua e la sabbia. Per quest'ultima, dobbiamo disporre un contenitore assolutamente in legno che possa contenere la nostra sabbia o ghiaia bianca. Poi ci occorrono le pietre, che rappresentano le isole, mentre la sabbia indica l'oceano e le increspature sono date dalla rastrellata che daremo alla sabbia. Ci basta disegnare lunghe linee curve ed avremo il nostro effetto mare. Le pietre invece, conferiscono serenità, devono essere di dimensioni differenti e tondeggianti.

45

Nel nostro giardino Zen da terrazzo, non può mancare l'acqua che rappresenta la sorgente della vita. Per tale motivo, dobbiamo disporre un percorso in cui l'acqua scorra da est ad ovest come il sorgere del sole. Ovviamente, nel nostro spazio verde, non possono mancare le piante, simbolo di vita e di continuazione. Devono essere piante senza fioriture esagerate, per questo la predilezione va verso le camelie, rododendri ed azalee.

Continua la lettura
55

Veniamo ai principi che influenzano la disposizione e l'organizzazione degli spazi. Gli elementi vanno disposti in numero dispari, poiché uno dei principi cardini è l'asimmetria. Il contrasto, ad esempio accostare colori chiari e scuri alternati, elementi piccoli e grandi. La forma geometrica da prediligere è il triangolo. Parti di tronchi, muschio e tessuti decoreranno il nostro giardino a patto che siano elementi che si trovano in natura. Sono ammesse statue quali il Pescatore o il Buddha più costose e difficili da trovare poiché artigianali e spesso d'importazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come progettare un giardino zen

Le persone appassionate di giardinaggio sono numerose e alcuni prediligono ricavare un orticello (anche in città) rubando una piccola quantità di spazio al balcone o terrazzo: gli altri, invece, adorano molto le piante grasse e succulente oppure preferiscono...
Giardinaggio

10 piante da mettere in un giardino zen

Sempre più di moda stanno diventando i giardini zen: chiunque abbia spazio ed ami la cultura orientale non potrà non farsi affascinare da un giardino zen. Sinonimo di pace e relax, non si tratta solo design e di stile, ma di una vera filosofia, dove...
Giardinaggio

5 consigli per realizzare un giardino zen

Il giardino zen deve essere un luogo dove ritrovare il benessere, allontanando lo stress e le preoccupazioni quotidiane. Il giardino è adornato da elementi naturali utili per ritrovare la pace. L'energia vitale irradiata (il Ch'i) sarà in grado di allontanare...
Giardinaggio

Come fare un giardino zen in una scatola

L'arte giapponese di creare giardini in miniatura, adoperando sabbia bianca, sassi e piccole rocce, è molto antica. L'origine dei bonseki, ossia questi giardini zen, risale ai tempi antichi. L'imperatore Temmu, infatti, nel VII secolo d. C. Usò tecniche...
Giardinaggio

7 modi per realizzare un giardino zen in casa

Se in casa abbiamo un angolo abbastanza ampio che intendiamo arredare in un modo originale ed esclusivo, possiamo approfittarne per dedicarci alla realizzazione di un vero e proprio giardino zen in miniatura. Questa tipologia di struttura facente parte...
Giardinaggio

Come creare un piccolo giardino zen

Al giorno d'oggi si vivono delle vite sempre più frenetiche. Tutto questo ci può provocare un notevole stress che spesso può sfociare in piccole problematiche fisiche le quali è meglio evitare. Ritagliarsi dei piccoli spazi di tempo da dedicare al...
Giardinaggio

Come organizzare terrazzo e giardino per l'estate

Se abbiamo un ampio terrazzo oppure un giardino ed intendiamo arredarli in modo funzionale per godere al meglio le nostre serate estive, allora basta seguire delle linee guida ben precise. Nello specifico si tratta di utilizzare accessori vari e disporli...
Giardinaggio

Come creare un giardino in terrazzo

Il sogno di un verde e rigoglioso giardino a volte non lo si può realizzare. Purtroppo si deve fare i conti la carenza di un giardino nella propria abitazione. In realtà questo ostacolo, seppur apparentemente invalicabile, lo si può aggirare facilmente....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.