Come creare un piccolo stagno

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Negli ultimi anni sta aumentando in modo esponenziale la consuetudine di realizzare dei piccoli stagni nei propri giardini. Non si tratta semplicemente di una questione estetica, quindi con il solo scopo di abbellire ed ornare uno spazio verde, serve anche a ridare vita a quell'ambiente d'acqua che piano piano sta scomparendo in natura. Spesso si costruiscono questi acquitrini artificiali per dare origini a dei veri e propri ecosistemi acquatici in cui alimentare determinate piante e fiori, che a loro volta possono attrarre animali ed insetti. In questa guida vi illustreremo come creare un piccolo stagno. Scopriamo insieme, passo dopo passo, come procedere nella realizzazione di questo progetto.

27

Occorrente

  • vasca rigida
  • mattonelle o pietre
  • malta
  • livella
  • pala
  • piante acquatiche
  • sabbia
37

Creare uno stagno è un lavoro abbastanza difficile. Potete comunque realizzarlo senza spendere eccessivamente, comprando una vasca che può essere sia rigida che semirigida. Optare per questa soluzione, significa ottenere un risultato ambientale abbastanza naturale, dedicando alla realizzazione pochi giorni di lavoro. Prima di iniziare, è importante che esaminiate il vostro giardino, per analizzare quanto spazio avete effettivamente a disposizione e se nel luogo prescelto ci sono arbusti o cespugli che potrebbero formare un accumulo di foglie e fiori che contaminerebbe continuamente l'acqua. Una volta ispezionato, potete procedere all'acquisto della vasca delle dimensioni più consone per il vostro progetto.

47

Preparate uno scavo abbastanza grande da contenere la vasca che avete scelto procedendo come segue. Segnate i contorni del contenitore aiutandovi con una livella, prendendo le misure a terra. Adesso armatevi di pala e cominciate a scavare, sapendo che il buco dovrà essere più grande di 15 cm. Mentre lavorate, misurate di tanto in tanto la profondità, che non dovrà mai oltrepassare l'altezza della vasca. Una volta raggiunto lo scopo, compattate la terra del fondo e ricopritelo con uno strato di sabbia alto circa 2,5 cm. Montate la vasca controllando che sia perfettamente in squadra. Ora riempitela d'acqua e spargete la sabbia tra l'interstizio e la parete della stessa.

Continua la lettura
57

Quando la vasca sarà perfettamente fissata, potete passare a rivestire il ciglio con delle mattonelle in pietra. Fatele sporgere di 5 cm ed applicatele con della malta. Con quest'ultima operazione avete completato il vostro stagno. Ricordate di cambiare l'acqua ogni qual volta il suo livello si abbassa. È consigliabile realizzare il progetto del laghetto in primavera, perché è il periodo migliore per piantare e far crescere le vostre piante acquatiche.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se la vasca è di medio/grande dimensione fatevi aiutare da un amico od un parente nella sua installazione
  • Una vollta pronta la buca, controllate che sia ben livellata. Fate lo stesso dopo la posa della vasca.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

10 piante adatte per uno stagno in giardino

Uno stagno artificiale è un buon modo per personalizzare il proprio giardino. A differenza di un laghetto, uno stagno avrà generalmente l'acqua ferma e più torbida, piante palustri che ricoprono gran parte della superficie sopra e sotto l'acqua, non...
Giardinaggio

Come Popolare In Modo Corretto Uno Stagno Artificiale

L'acqua in giardino costituisce un elemento fondamentale sia per la sopravvivenza delle specie vegetali e animali che per l'aspetto estetico dell'ambiente esterno. La presenza di un laghetto, consente di creare un piccolo ecosistema acquatico in cui...
Giardinaggio

Le 10 più belle piante da stagno

Se siete abbastanza fortunati da poter avere uno stagno in giardino allora dovete leggere assolutamente questa guida sulle 10 piante più belle da stagno. Un giardino è un'oasi di pace, ma con uno stagnetto ben curato e abbellito con piante può essere...
Giardinaggio

Come eliminare le sanguisughe dallo stagno senza prodotti chimici

In questo articolo vogliamo cercare i nostri cari lettori risolvere un grosso problema, che potrebbe anche affliggere il proprio stagno.Nello specifico vogliamo capire come poter eliminare le sanguisughe dallo stagno, senza però ricorrere all'utilizzo...
Giardinaggio

Come coltivare un piccolo orto in giardino

Quando si ha un piccolo spazio da dedicare al giardinaggio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di creare un piccolo orticello. In questo modo potremmo coltivare qualche piante che può darci qualche piccolo ortaggio o frutto. Basta veramente...
Giardinaggio

Come creare un piccolo giardino zen

Al giorno d'oggi si vivono delle vite sempre più frenetiche. Tutto questo ci può provocare un notevole stress che spesso può sfociare in piccole problematiche fisiche le quali è meglio evitare. Ritagliarsi dei piccoli spazi di tempo da dedicare al...
Giardinaggio

Come realizzare un piccolo torrente in giardino

Prendersi cura del proprio giardino oltre a garantire degli ottimi risultati estetici, può anche essere un'attività estremamente rilassante e costruttiva. Se disponiamo già di un giardino ricco e curato ma abbiamo il desiderio e la sensazione di volerlo...
Giardinaggio

Come arredare un piccolo giardino

I giardini non devono essere necessariamente molto grandi ma, semplicemente, ben arredati. Anche il fatto che lo spazio non risulti opprimente e restrittivo ma ampio e accomodante è molto importante. Inoltre, anche la decorazione delle pareti e il posizionamento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.