Come creare un porta collane con una gruccia per abiti

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

È risaputo che noi donne amiamo gli accessori di ogni tipo. In particolare, ci piace collezionare braccialetti, collane e orecchini di ogni forma e colore, in modo tale da avere sempre qualcosa da abbinare ai nostri abiti. Purtroppo, però, quest'amore per i gioielli comporta un bel problema: dove mettere tutti i nostri oggettini? Spesso un solo portagioie non ci basta e non riusciamo a organizzare i gioielli in maniera ordinata. Questo fa sì che le collane, ad esempio, si aggroviglino tra di loro e quando ne abbiamo bisogno, ci fanno perdere tempo e pazienza, poiché sciogliere i nodi è una vera e propria impresa. Possiamo risolvere questo fastidioso inconveniente realizzando noi stesse un nuovo portagioie. Vediamo, allora, con questa breve guida, come creare un porta collane fai da te con una gruccia per abiti.

26

Occorrente

  • Una gruccia in legno
  • Viti a gancio
  • Ritagli di stoffa
  • Decorazioni varie
  • Colla a caldo
36

Per realizzare un porta collane dobbiamo procurarci una gruccia, rigorosamente in legno. Se ce ne avanza una nei nostri armadi, possiamo utilizzarla per questo lavoro, evitando, così, di comprarne una nuova. Una volta recuperata la stampella, passiamo alla sua decorazione, dando completamente sfogo alla nostra fantasia. Possiamo rivestire la gruccia porta collane come più desideriamo, utilizzando dei ritagli di stoffa colorata. Dopodiché andremo ad abbellire con nastrini, strisce di pizzo, bottoncini e quant'altro.

46

Per far aderire la stoffa alla gruccia è consigliabile utilizzare della colla a caldo. Cercate di stendere bene la stoffa sulla vostra stampella, in modo tale da non creare delle pieghe. Tuttavia, nel caso in cui dovessero formarsi, non disperatevi, poiché potrete ovviare al problema mettendo delle decorazioni esattamente sopra le pieghette.

Continua la lettura
56

Dopo aver rivestito tutta la gruccia con la stoffa, quindi, andiamo ad applicare le decorazioni, che, come abbiamo già spiegato, saranno a libera scelta. Potete abbellire il vostro portagioie, secondo i vostri gusti, con nastrini, strisce di pizzo, perline e tutto ciò che più vi piace. Terminata la fase decorativa della gruccia, non ci resta che andare a fissare i chiodini. Per questo tipo di lavoro, si consiglia di utilizzare delle piccole viti a gancio, che andremo a mettere sul lato inferiore della stampella. I chiodini ci serviranno per appendere le nostre collane. Una volta fissati i chiodini, il portagioie è pronto. Non ci resta che appenderlo alla parete, in modo tale da avere le collane sempre in ordine e a portata di mano. Naturalmente, questa gruccia si può usare per appendere anche braccialetti e orecchini.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un porta collane

Moltissime donne nutrono una grande passione per i gioielli, che le porta, inevitabilmente, ad acquistare con molta frequenza collane, orecchini e bracciali, con l'obiettivo di rinnovare il look oppure per trovare il giusto abbinamento con i vestiti appena...
Bricolage

Come Realizzare Una Gruccia Porta Sciarpe

Le grucce porta sciarpe sono degli oggetti molto utili e funzionali, in quanto grazie ad esso è possibile tenere in ordine tutte le sciarpe senza queste possano occupare molto spazio nell, armadio. Queste particolari grucce non sono facilmente reperibili...
Bricolage

Come realizzare un rotolo porta collane

La bigiotteria è un accessorio immancabile per ogni donna che ama sfoggiare gioielli di vari colori e forme. I gioielli, o come diceva Marylin Monroe i diamanti, sono i migliori amici delle donne, motivo per cui ognuna ne è piena. Mantenere l'ordine...
Bricolage

Come conservare le collane

Le collane sono, come ogni oggetto presente in natura soggette ad usura e a sporcarsi, quindi per mantenerle sempre al meglio, necessitano di una periodica manutenzione di pulizia ed essere riposte adeguatamente. Noi donne, abbiamo una gran quantità...
Bricolage

Come tenere in ordine collane e orecchini

Tenere sempre perfettamente in ordine i propri accessori, come ad esempio gli orecchini, le collane, i bracciali, le spille e così via, è sempre ottima abitudine, sia perché permette di proteggere i monili da sfregamenti, d rotture e incidenti vari...
Bricolage

Come annodare il cordoncino cerato per collane

Quella per la bigiotteria è una passione che milioni di persone condividono quotidianamente. Non si tratta di "gioielleria di serie B", come erroneamente credono alcuni. Si tratta, piuttosto, della valorizzazione di piccoli oggetti in grado di arricchire...
Bricolage

Come fare collane con l'acciaio

Il fai da te permette di realizzare un sacco di creazioni del tutto originali e di dare spazio alla propria creatività. Di fatti, la bigiotteria è una vera e propria arte che permette di usare anche materiali riciclati per creare delle collane, degli...
Bricolage

Come insegnare a fare bellissime collane di pasta ai nostri bambini

Possiamo dire che quasi tutte le bambine, da piccole, sognano di coprirsi di gioielli splendenti e di belle collane, bracciali e così via. Alle volte, durante l'infanzia, le bambine danno libero volo alla loro fantasia costruendone di tutti i tipi specialmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.