Come Creare Un Retino Per Il Mare

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Creare un retino per il mare è abbastanza semplice ed allo stesso tempo economico. Esso è utile non solo per pescare, ma anche per far giocare i propri figli. Per realizzare un retino per il mare è consigliabile utilizzare alcuni materiali di riciclo, come una rete bucata in disuso oppure quella di un vecchio retino. Inoltre, occorre del fil di ferro o il bordo di una latta della vernice che non si adopera più. Infine, per creare il manico del retino si può adoperare quello classico della scopa oppure un cucchiaio di legno. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni consigli su come fare questa operazione.

25

Occorrente

  • coperchio di plastica di un secchio
  • filo di nylon
  • ago da cucire
  • 40 - 50 cm di cordicella
  • rete per il guadino
  • 1 taglierino
  • fil di ferro.
35

La prima cosa da fare è quella di procurarsi tutti i materiali che occorrono per realizzare il retino per il mare. Si può anche decidere di coinvolgere i propri figli in questa opera di bricolage. Se si decide di acquistare in negozio della rete nuova è consigliabile scegliere quella che ha una trama stretta. In caso contrario si corre il rischio di perdere tutto ciò che si pescato e quindi si rendeno vano tutti gli sforzi che comporta una battuta di pesca.

45

Successivamente in base alla grandezza della rete bisogna procurarsi un comunissimo coperchio di plastica di un qualsiasi secchio. A volte i garage sono pieni in quanto vengono accumulati, anno dopo anno, quelli che si utilizzano per la pittura (sono i più indicati). In seguito con un taglierino abbastanza affilato bisogna ritagliare lentamente la base del coperchio per ottenere una struttura circolare aperta. Durante questa operazione bisogna prestare attenzione per non ferirsi. A questo punto bisogna fissare con l'ago ed il filo di nylon il retino alla base circolare.

Continua la lettura
55

È opportuno ripetere per precauzione più volte l'operazione fino a quando la rete non è perfettamente cucita in ogni sua parte. A questo punto bisogna fissare anche il manico con del fil di ferro annodato fra il bordo del retino e l'asse di legno. Per poter agganciare meglio il bastone al retino è consigliabile praticare un foro nel legno, in modo da inserire il fil di ferro al suo interno. Successivamente si deve prendere la corda e calcolare in base alla propria altezza la misura esatta per poterlo indossare a tracolla oppure per poterlo portare a mano. Dopo che è stato tagliato a misura bisogna concludere l'operazione fissando la corda alle estremità opposte. Se vengono seguiti attentamente questi semplici passaggi sicuramente si riesce a costruire un ottimo retino per il mare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come costruire un tubo del mare

Ti capita spesso di avere nostalgia del mare e dei suoni che produce? Vorresti ascoltare la risacca anche a casa tua senza dover uscire fuori? Hai bisogno di rilassarti un po' ascoltando i rumori della natura? Ecco la soluzione che fa al caso tuo! Per...
Bricolage

Come riconoscere il pomodoro di mare

Il mare tra le tante specie di pesci, ci regala dei sorprendenti esemplari di attinie che a volte vengono definiti con un appellativo comune; infatti, è importante sapere che esiste un anemone che prende il nome di pomodoro di mare. Il nome gli è...
Bricolage

Come realizzare un centrotavola con legnetti di mare

La natura a volte ci regala dei materiali che opportunamente lavorati, possono diventare dei veri e propri capolavori. Tra questi vale la pena citare i cosiddetti legnetti di mare, ovvero rami di albero, residui di imbarcazioni affondate o semplicemente...
Bricolage

Come decorare un cassettone al sapore di mare

Una visita periodica in cantina è sempre utile: lì sono infatti conservati degli oggetti che potrebbero essere riutilizzati e restituiti a nuova vita. Si pensi, ad esempio, ai tradizionali cassettoni in legno. Per gli amanti del fai da te, questi oggetti...
Bricolage

Come Creare Dei Segnaposto Personalizzati Con Delle Pietre Di Mare

Anche questa estate non siete riusciti a resistere all'irrefrenabile voglia di portar via dalla spiaggia quei meravigliosi sassi bianchi, lisci, quelli tondeggianti, oppure ovali, levigati dalle onde del mare? Non temete, problema risolto! Perché le...
Bricolage

Come creare cornici con legnetti venuti dal mare

Il cosiddetto "fai da te", piace sempre di più; tramite l'arte del riciclaggio, si possono realizzare delle fantastiche e colorate "opere d'arte" che sicuramente conquisteranno tutti per originalità e stravaganza. Per creare quindi, piccoli oggetti...
Bricolage

Come Realizzare Uno Skyline A Spruzzo

Lo skyline, che in italiano significa letteralmente "linea del cielo", è un ritratto raffigurante il paesaggio di una città con alle spalle lo sfondo del cielo. Tale ritratto è possibile realizzarlo utilizzando diverse tecniche e anche diverse sfumature...
Bricolage

Come inglobare insetti nella resina

Esistono materiali che riescono a mantenere integri e allo stato naturale fiori, foglie e insetti. Questi si possono inglobare con una tecnica ben precisa. Utilizzando così una resina particolare. La tecnica di inglobare gli insetti, per esempio viene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.