Come creare una ciotola di bulbose

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le piante bulbose, tuberose e rizomatose sono piante erbacee che hanno organi sotterrani ingrossati di varie forme chiamati Bulbi. Sono piante estremamente decorative e tra le ornamentali ci sono splendide piante che fioriscoo in diversi momenti dell'anno e si adattano a climi diversi. La loro propagazione non è complessa, al contrario coltivare queste piante è molto semplice e dà grandi soddisfazioni agli amanti del giardinaggio. Tuttavia bisogna prestare una certa attenzione sia per la messa a dimora sia per la conservazione. Ecco alcuni consigli utili su come creare una ciotola di bulbose.

26

Prima di procedere con le indicazioni per la creazione della nostra ciotola è bene sapere qualcosa a proposito del "bulbo", è molto importante infatti, conoscerne le caratteristiche tecniche. Il bulbo è un
organo sotterraneo, costituito da una parte piatta sul fondo, detta girello, avvolto da foglie trasformate, dette catafilli, con la funzione protettiva e di riserva. Il termine girello deriva dal fatto che ha una forma a disco, ed è il punto dal quale si sviluppano le radici, mentre la parte superiore culmina in un apice vegetativo che dà origine a uno stelo. Lo stelo, quando è ben sviluppato, produce nella parte superiore bellissimi fiori solitari, ne abbiamo un esempio nel tulipano.

36

Scegliamo per prima cosa le piante che dovranno comporre la nostra ciotola. Cerchiamo di scegliere quelle bulbose che, delicate o semirustiche, possono essere coltivate nell'appartamento o in serra. Tra queste si possono citare le seguenti: Hippeastrum o Amaryllis che però ha bulbi grandi e in genere viene piantato singolarmente; Vallota, clivia, fresia, Nerine e Lachenalia invece possono essere coltivate a gruppi di 6 o più in vasi di 12-14 cm.

Continua la lettura
46

I bulbi devono essere piantati vicini. Prima però, i contenitori che si vogliono utilizzare, devono essere lavati, sciacquati e asciugati accuratamente. Nel caso in cui scegliessimo vasi di terracotta sarà opportuno mettere, sul foro di drenaggio, alcuni cocci meglio frammenti di vasi rotti, in modo tale da evitare che il terriccio ostruisca il foro. Dopodichè sarà bene mettere uno strato di torba sopra i cocci. Nel caso in cui volessimo utilizzare vasi di plastica, che hanno sul fondo tanti piccoli fori per il drenaggio, i cocci non sono necessari, per quanto riguarda la torba è però consigliabile porne uno strato prima della composta che andremo a utilizzare.

56

Dopo aver preparato il nostro vaso con la torba sul fondo, poniamo uno strato di composta da vasi Jhon Innes n°2, la comprimiamo delicatamente con la punta delle dita e vi appoggiamo i bulbi: si sistemano quelli più grandi in modo tale le punte siano al livello della superficie del substrato, mentre i bulbi più piccoli devono avere le punte circa 2-3 cm sotto la superficie. Si aggiunge altra composta, fino a che il contenuto non giunge a 2-3 cm dal bordo del vaso, si aggiusta la superficie in modo che sia liscia e compatta.

66

A questo punto non ci resta che annaffiare i vasi, riempiendo di acqua, con attenzione, lo spazio tra la superficie della composta e il bordo del vaso. Se la composta è molto secca e asciutta, sarà necessaria una seconda annaffiatura, quando la prima è stata assorbita. In seguito, generalmente, si dà poca acqua e si aumenta la quantità gradualmente, quando cominciano a spuntare i fusti fioriferi e le foglie.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come creare un'aiuola di bulbose

Avere un giardino o una villa in campagna è, per molti versi e per molte persone, una fortuna: ciò che però deve essere sempre sotto controllo è la gestione degli stessi. Molto spesso infatti, architettare la composizione delle piante negli spazi...
Giardinaggio

5 bulbose da piantare a settembre

Settembre è il periodo ideale per piantare i semi e i bulbi di numerose piante stagionali che si svilupperanno circa 5 o 6 mesi dopo, ovvero in concomitanza con l'arrivo della primavera. Si tratta per lo più di piante fiorite che durante questo arco...
Giardinaggio

Come coltivare le bulbose a fioritura estiva

Per avere un bellissimo giardino in fiore è necessaria cura e dedizione, ma anche una discreta conoscenza su come coltivare alcuni tipi di piante e fiori. Per sfoggiare un giardino rigoglioso anche durante il periodo più caldo, possiamo ad esempio ricorrere...
Giardinaggio

Come coltivare dei bulbi

In questa guida vedremo come coltivare i Bulbi. Innanzitutto facciamo una netta distinzione, tra bulbi estivi e bulbi autunnali. Generalmente, le bulbose estive vengono piantate quando il clima invernale lascia posto a quello primaverile, per evitare...
Giardinaggio

Come Far Trascorrere L'Inverno Ai Bulbi Da Fiore

Con l'approssimarsi dell'inverno sorge spontaneo chiedersi in che modo far sopravvivere i bulbi da fiore, visto le temperature rigide Generalmente, dopo la fioritura e la raccolta di tulipani, dalie e gladioli, i bulbi e i tuberi da fiore vanno lasciati...
Giardinaggio

Come coltivare il crinum

Con il termine "Crinum" (tradotto dal greco "krinon" significa giglio) si fa riferimento a delle piante bulbose che fanno parte della famiglia delle Monocotiledoni. Si tratta di piante che provengono dall'Africa, dall'Asia, dall'America e dall'Australia,...
Giardinaggio

Piante tropicali da giardino: quali scegliere

Molte volte nella vita, durante l'arredamento della propria casa e la sistemazione del giardino (per chi ce l'ha) ci è venuto in mente di dare quel tocco in più per rendere l'ambiente un po' più esotico. Ci sono diversi tipi di piante che vanno bene...
Giardinaggio

Come anticipare la fioritura dei giacinti

I giacinti, come la maggior parte delle bulbose, possono essere indotti a germogliare prima del tempo. Se la questione ti interessa, allora dovresti leggere quest'articolo in cui ti sveleremo come è possibile ottenere un bel giardino fiorito anche in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.