Come creare una ghirlanda aromatica augurale

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Le vacanze di Natale sono sempre attese e vissute con grande entusiasmo e, moltissime persone amanti della creatività, si dedicano a realizzare degli addobbi personalizzati e unici per la propria casa. In questo articolo ci dedicheremo a come creare una ghirlanda aromatica augurale. Infatti, una ghirlanda natalizia non deve essere solo bella e festosa ma, se volete, deve anche essere profumata. Per esempio, l'accoppiata tra abete e ginepro la rende piacevolmente aromatica ed emana per giorni e giorni il gradevole profumo dei boschi invernale. Quando il profumo si attenua è possibile rinvigorire l'aroma spruzzandola con olio essenziale al pino. In questa guida vi spiegherò come creare una ghirlanda aromatica augurale.

25

La prima cosa da fare è quella di procurarsi una spugnetta apposita adatta ai lavori da fiorista. La spugnetta si chiama oasis. Bagnate l'oasis con acqua in cui avrete preventivamente sciolto mezza aspirina che serve a mantenere più a lungo i rami che sono stati recisi. Fissate ai lati della ciambella una striscia di rete di alluminio, quindi spruzzate il pungitopo con gli spray oro e rosso. Lasciare asciugare 30 minuti, quindi tagliate tanti rametti di 5-6 centimetri al massimo e inseriteli tutti intorno al foro centrale della ciambella.

35

Tagliate un bel po' di rametti di ginepro, scegliendo quelli più ricchi di bacche, e inseriteli tutti intorno subito dopo il giro di pungitopo. Per tagliare il ginepro è indispensabile indossare un paio di guanti da giardinaggio. Continuate inserendo i rami di abete. Infilate nell'oasis leggermente di sbieco seguendo un senso orario per conferire alla ghirlanda un aspetto a spirale.

Continua la lettura
45

Continuate posizionando i peperoncini a una distanza uniforme l'uno dall'altro su tutta la ghirlanda. Con l'erogatore spray spruzzate un velo di acqua sulla composizione, quindi versate a pioggia i brillantini che rimarranno perfettamente attaccati sia ai rami che ai peperoncini. Con il nastro realizzate un'asola per poter appendere la ghirlanda, quindi fissate il fiocco.

55

Approfondimenti e curiosità:

Diffusa in America da tempo, in Italia questa decorazione sempreverde ha preso piede soprattutto negli ultimi anni, complice la globalizzazione sempre più incalzante. Utilizzata nell'epoca classica quale simbolo di vittoria, la ghirlanda si ritrova anche nelle popolazioni germaniche pre-cristiane: al fine di mitigare l'arrivo del buio e di portare buon auspicio, le famiglie, all'inizio di dicembre, si riunivano intorno ad una ghirlanda all'interno della quale erano poste quattro candele, destinate ad illuminare la via fino al ritorno della primavera.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare una ghirlanda di pasqua

Anche se siamo abituati ad addobbare casa solo per il Natale, anche la Pasqua ha delle decorazioni e degli addobbi caratteristici. Infatti così come esiste l'albero di Natale c'è anche l'albero di Pasqua, e così come la ghirlanda natalizia si può...
Bricolage

Come realizzare una ghirlanda natalizia in pasta

Quando il Natale è alle porte, per strada, all'interno dei negozi, e nei supermercati di quartiere, si sente odore di regali, addobbi, luci e voglia di passare tempo piacevole assieme ai propri cari. Se volete avere una ghirlanda, avete due strade da...
Bricolage

Come realizzare una ghirlanda di vischio

Realizzare ghirlande può essere un ottimo passatempo, specialmente se si ha fantasia e manualità. La ghirlanda per eccellenza è quella realizzata con il vischio in quanto quest'ultimo è sinonimo di positività. La ghirlanda di vischio può essere...
Bricolage

Come fare una ghirlanda di carta crespa

La carta crespa è un tipo di carta che si caratterizza per la sua elasticità. È venduta in rotoli, facilmente reperibili in qualsiasi cartoleria, e viene utilizzata in particolare per realizzare decorazioni, in quanto la sua consistenza e il suo aspetto...
Bricolage

Come realizzare una ghirlanda di uva e ciliegie

Una ghirlanda di uva e ciliegie potrebbe essere un buon modo per ornare una tavola imbandita o semplicemente abbellirla nelle occasioni quotidiane casalinghe. Il tutto può essere anche più gradevole ed apprezzato se la ghirlanda può essere realizzata...
Bricolage

Come fare una ghirlanda natalizia con i tappi di sughero

Quando il Natale bussa alle porte, si dà sfogo alla propria creatività e fantasia per realizzare oggetti decorativi che ben si immergano nell'atmosfera di questa importantissima ricorrenza. Uno di questi oggetti decorativi è senza dubbio la classica...
Bricolage

Come fare una ghirlanda di primavera

Sicuramente, la stagione che ricorda in maniera più marcata il risveglio sia della natura che della nostra creatività è la primavera. Ormai le vacanze di Natale sono solo un lontano ricordo quindi non ci resta che dare il benvenuto alla nuova stagione...
Bricolage

Come creare una ghirlanda con dell'ovatta

Se ci piace creare delle ghirlande, possiamo farlo con diversi materiali che abbiamo a nostra disposizione e per darle consistenza, bisognerà imbottirla con dell'ovatta, quella che comunemente usiamo in casa per struccarci o disinfettare le ferite. Qualsiasi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.