Come creare una lampada con carta e ferro

Tramite: O2O 10/02/2016
Difficoltà: media
17

Introduzione

Capita almeno una volta nella vita di guardare nelle vetrine dei negozi di oggettistica per la casa e vedere lampade e lampadari in carta, accattivanti per la varietà dei colori e forme diverse. Esistono infatti lampade adatte per ogni ambiente: per un angolo lettura, per la camera dei piccini, eccetera. Realizzarle non è impossibile, basta avere un po'di manualità, creatività ed originalità. Gli oggetti necessari alla sua creazione non sono affatto difficili da trovare. Vediamo insieme come creare una lampada semplicemente con carta e ferro.

27

Occorrente

  • filo di ferro
  • colla vinilica
  • carta di riso
  • portalampada
37

Come prima cosa decidete la forma che volete dare alla vostra creazione, in base ad essa vi munirete di una scatola di cartone, se la forma da realizzare è quadrata o rettangolare; se invece volete una lampada di forma tonda, munitevi di un palloncino gonfiabile. Per rivestire la lampada l'ideale è l'utilizzo della carta riso, molto più resistente rispetto alle altre; volendo però potete rivestire il vostro soggetto anche con la carta pesta, in questo caso procuratevi dei fazzolettini di carta e colla vinilica. Se la lampada è destinata a un luogo di lettura, potete coprirla con fogli di giornale opportunamente imbrattati di colla vinilica.

47

In base alla forma utilizzate la scatola o il palloncino; in entrambi i casi vanno rivestiti con il filo di ferro, lasciando due o tre centimetri di spazio tra un filo e l'altro, che andrete ad avvolgere intorno al tutor. Una volta terminato lo scheletro di ferro, per il palloncino usate un ago e fatelo scoppiare, in modo da poterlo eliminare; per la scatola di cartone tagliuzzate, con l'aiuto delle forbici, in piccoli pezzi, in modo da poterli togliere facilmente dalla gabbia di ferro che avete creato con le vostre mani. Applicate successivamente il portalampada di plastica e fermatelo con altro ferro usato a gancio.

Continua la lettura
57

A questo punto applicate la carta di riso, aiutandovi con la colla vinilica e lasciate asciugare. Trascorso il tempo necessario, avvitate la lampadina. La lampada è pronta per illuminare il vostro spazio. Se optate per la carta pesta il procedimento è lo stesso: applicate più starti di fazzolettini o carta igienica, passando più volte il pennello imbevuto di colla vinilica diluita con acqua, dopodiché colorate a piacere con colori acrilici. Le lampade così realizzate, in base alla loro grandezza, possono essere collocate singolarmente oppure messe a coppia di tre o quattro, se si fanno di dimensioni un po' più piccole. Non mi resta che augurarvi buon lavoro!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se la lampada è destinata a un luogo di lettura, potete coprirla con fogli di giornale opportunamente imbrattati di colla vinilica.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come nascondere il cavo di una lampada a sospensione

Le lampade a sospensione, sono disponibili in una varietà di colori e motivi decorativi, dalle lanterne di carta in stile vintage ai moderni vasetti in cemento. L'installazione di una lampada a sospensione solitamente richiede le competenze di un elettricista...
Casa

Come costruire una lampada a piantana

Le lampade sono un utile strumento per illuminare gli ambienti, ma possono diventare anche degli ottimi oggetti d'arredo che renderanno la propria casa molto più bella ed accogliente. In commercio ne esistono di svariati modelli e fatture, tutte con...
Casa

Come restaurare una base per lampada

L'arte del restauro ha un fascino davvero particolare. Oltretutto, è di facile realizzazione. Con i giusti suggerimenti, si può lavorare a qualsiasi oggetto ormai obsoleto o rovinato e tentare di dargli una nuova vita. Talvolta, un vecchio mobile scheggiato...
Casa

Come realizzare una lampada da tavolo

All'interno di questa guida andremo a occuparci di fai da te e, nello specifico, ci concentreremo nello spiegarvi Come realizzare una lampada da tavolo. Per riuscire a rinnovare periodicamente il contesto abitativo, ovvero il contesto dove passiamo il...
Casa

Come Accendere Una Lampada A Olio

La storia ci insegna che ogni cosa che oggi noi diamo per assodata, dovuta, certa, ogni strumento che riteniamo palesemente necessario ed essenziale, per essere tale ha subito un percorso di evoluzione, studi ed esperimenti che lo ha reso quello che...
Casa

Come si costruisce una lampada ad olio

Subito dopo aver scoperto il fuoco, l'uomo si è sempre ingegnato per creare sistemi atti a procurarsi, oltre che un po' di calore, la luce. Il primo metodo molto probabilmente fu quello delle torce, realizzate con i rami secchi. Le torce erano molto...
Casa

Come decorare una lampada con il velluto

Se abbiamo una lampada magari di un tipico stile vintage, ed intendiamo modificarne l'aspetto in modo da poterla inserire in un contesto d'arredo classico, possiamo optare per una tipologia di lavorazione che consiste nel decorare la parte esterna con...
Casa

Come sostituire la lampada nel frigorifero

Quante volte ci sarà capitato di aprire il frigorifero e di trovarlo completamente al buio, subito ci viene da pensare che se ne sia andata via la luce ma poi ci accorgiamo che il problema riguarda la lampadina che non funziona più. Generalmente ogni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.