Come Creare Una Spalliera Con I Ribes Nel Proprio Giardino

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il ribes è un gustoso frutto, piuttosto apprezzato per la sua bontà; se viene coltivato a ventaglio, su un supporto a spalliera, diventerà un vero e proprio muro naturale, molto bello e decorativo. La sua forma è molto semplice perciò ben si adatta a questo ruolo; basta soltanto seguire alcune semplice regole e praticare una potatura mirata per ottenere un bel divisorio e raccogliere dei prelibati frutti. Nella guida che segue vi spiego, quindi, come creare una spalliera con i ribes, proprio nel vostro giardino.

27

Occorrente

  • ribes
37

Il ribes, nelle sue due varianti rossa e nera, vegetano bene fino ai 1500 metri di altitudine, in terreni neutri e in esposizione mediamente soleggiata. Il ribes rosso è in special modo adatto ai terreni calcarei, mentre quello nero viene favorito dai suoli ricchi di calcio. Entrambi non sono particolarmente sensibili al ristagno idrico. La pianta di ribes, durante il primo anno di vita non produce frutti, ma solo foglie; nel secondo anno sui suoi rami si formano delle gemme sporgenti le quali daranno vita a pochi frutti. Per ottenere frutti in abbondanza bisognerà attendere il quarto anno, mentre la ramificazione diventerà meno vigorosa. Nel corso del quinto anno la fruttificazione tornerà ad essere meno abbondante e la pianta deperirà. Vediamo, di seguito, come creare una spalliera decorativa con questa bellissima pianta.

47

Dovete sapere che il ribes emette radici nel punto in cui viene a contatto con il terreno. Per moltiplicare una pianta che abbia steli flessibili come il ribes, quindi, basta piegarli fino a terra, farvi un piccolo taglio inferiormente, appena sotto una gemma, dopodiché privarlo di tutte le foglie più vicine. Potete usare della polvere ormonica di radicazione, con la quale cospargere la superficie del taglio e quindi sotterrare di circa 2,5-5 centimetri gli steli piegati. Dovete fissare lo stelo in posizione idonea e innaffiare abbondantemente tuttto intorno alla porzione sotterrata.

Continua la lettura
57

Dopo aver fissato lo stelo come precedentemente spiegato, dovranno passare circa 6 settimane affinché si formino le radici, in seguito potrete staccare la nuova pianta dalla madre, per coltivarla separatamente. Le piante di ribes vanno collocate ad una distanza di 150-200 centimetri lungo la fila e 250-300 tra le file.

67

Dopo aver recuperato delle talee, sistemale alla base dei fili di ferro o di un traliccio. Potete anche utilizzare due talee, affinché l'impianto si sviluppi più in fretta. Durante il primo anno, dopo la messa a dimora, inclina la talea e piegala lasciando sporgere solo due gemme. Nel secondo anno potrete notate che si sviluppano due rami dalle due gemme: tagliateli entrambi lasciando solo due gemme per ottenere una Y.

77

Durante il terzo anno la giovane pianta conterà quattro rami. Durante la potatura di febbraio conservate solo due o tre gemme, avrete così una doppia Y, ma ancora nessun frutto. Il quarto anno la pianta avrà otto rami sviluppati e frutti in abbondanza, la forma sarà quella di un ventaglio. Alla base della pianta compariranno nuovi getti e non dovrete fare altro che ripetere tutto il procedimento fatto in precedenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il ribes

L'hobby del giardinaggio, è sicuramente per chi piace un hobby molto bello ed appassionante. In molte infatti sono le piante che possiamo piantare e che vanno per esempio dall'albicocco e dal pero fino ad arrivare al pesco e all'ulivo. Tuttavia ci sono...
Giardinaggio

Come coltivare il ribes nero

Il mondo botanico è un mondo meraviglioso per chi con pazienza e dedizione riesce a portare su piante, alberi, fiori ognuno con particolarità e cure differenti, solo la conoscenza e l'esperienza acquisita nel tempo può riuscire a dare un risultato...
Giardinaggio

Come coltivare il ribes rosso

Il ribes rosso è un arbusto molto diffuso. In Italia cresce spontaneamente nelle zone del Centro e sugli appennini. Può raggiungere i due metri di altezza, si sviluppa su fusti ramificati a portamento eretto, e si riconosce facilmente per i suoi caratteristici...
Giardinaggio

5 cose da fare con i pallet in giardino

Non è solo una moda, ma una vera e propria voglia di riciclo creativo. Sempre più spesso nei locali pubblici bar e ristoranti i divani e le poltrone sono diventati piccole opere d'arte grazie all'impiego dei pallet industriali. Fino a poco tempo fa...
Giardinaggio

Come creare una panchina da giardino con palet

Le panchine costituiscono un arredo fondamentale per ville e giardini. Infatti, servono ad accogliere gli ospiti in quella zona completamente verde circondata da alberi, fiori, fontane, gazebi e statue. Per addobbare questi luoghi bene è però necessario...
Giardinaggio

10 consigli per progettare un giardino

Quando si acquista una casa dotata di un ampio giardino, è indispensabile pensare non solo alla ristrutturazione degli interni della casa, ma anche alla possibilità di progettare un nuovo giardino per intero. In questa guida vi elencheremo 10 utili...
Giardinaggio

Idee per realizzare un giardino zen

Fare il Giardino Zen, è una pratica che si è divulgata da pochi anni anche in Occidente. Nasce infatti nella cultura giapponese. Il Giardino Zen non è un giardino nel senso convenzionale del termine, ma ha delle caratteristiche essenziali, la terra...
Giardinaggio

Come sistemare un giardino trascurato

Se il giardino è stato trascurato per un anno o più, sbarazzarsi delle erbacce fornirà una migliore visione della bellezza del giardino stesso. Ci sono due tipi di giardino trascurato: quelli che si ereditano quando si acquista una nuova casa, o il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.