Come creare una torre di erbe aromatiche

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Molte persone che vivono in città a volte adibiscono un piccolo spazio verde alla coltivazione di erbe aromatiche. Raramente si riesce a disporre di un giardino per cui sono state studiate delle tecniche che consentono di coltivare diverse varietà di piante, a scopo decorativo ed alimentare, in aree limitate. Uno di questi metodi è la coltivazione a torre che consente di coltivare tutto in meno di 40 cm di spazio. Se si desidera sfruttare il balcone, la terrazza oppure il porticato bisogna leggere questo tutorial. Esso dà dei consigli su come creare una torre di erbe aromatiche.

25

Occorrente

  • Argilla espansa
  • Terriccio universale
  • Vasi di varie misure
  • Spruzzino con acqua
  • Sementi e piantine aromatiche
35

Come cominciare la coltivazione

Per cominciare questo tipo di coltivazione occorrono almeno 5 vasi di dimensioni diverse. Il più grande deve avere un diametro di 40/45 cm, va posizionato a terra e funge da base. Si può optare per delle fioriere al posto dei vasi rotondi; in questo caso si devono reperire contenitori rettangolari. Si deve prendere un vaso dal diametro di 20/25 cm e metterlo capovolto all'interno del primo. Così si ottiene uno spazio circolare all’interno del contenitore in cui cominciare la semina delle piantine. Per realizzare il secondo piano della torre bisogna utilizzare vasi con il diametro più piccolo. Il principio di questa coltivazione è quello di creare dei cerchi di terra coltivabili, sovrapposti verticalmente.

45

Allestimento del secondo piano

Per l'allestimento del secondo piano si deve prendere un vaso con un diametro di 30 cm e depositare al suo interno uno dal diametro di 10 cm. La differenza di diametro fra i vasi pari a 20 cm consente di ottenere una superficie da riempire di terra ed adibire alla coltivazione. All'ultimo piano va messo un vaso da 10 cm; adesso la torre è pronta e bisogna decidere come disporre le piantine aromatiche. Logicamente questo schema è indicativo; i piani possono diventare 4, ma si deve aumentare il diametro del primo vaso. La quantità di ripiani sovrapposti dipende dallo spazio che si ha a disposizione.

Continua la lettura
55

Come mettere a dimora le piante

In seguito si deve prendere dell'argilla espansa e mettere uno strato di 3 cm sul fondo di ciascuno dei 3 vasi. Poi, si deve ricoprire con la terra e lasciare uno spazio di 5 cm dal bordo. Adesso si devono mettere a dimora le piante; nella parte inferiore della torre vanno quelle che richiedono maggior quantità d'acqua, quali basilico, origano, salvia e menta. A questo punto si divide lo spazio in 4 zone e si spargono i semi; poi, si coprono con uno strato sottile di terra che si inumidisce con uno spruzzino. Nel vaso posizionato al secondo livello si mette l'erba cipollina, la maggiorana ed il timo. Infine, il vaso più alto si lascia per la coltivazione del rosmarino; esso è quello che necessita di meno acqua.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

10 consigli per concimare le erbe aromatiche

Le erbe aromatiche, utili e profumatissime, possono essere un'ottima ed importante risorsa per un giardino oppure per una cucina. Le erbe aromatiche come il basilico, il rosmarino, la salvia, possono infatti essere utilizzate quotidianamente per rendere...
Giardinaggio

Come coltivare erbe aromatiche in casa

Le erbe aromatiche rendono i nostri piatti più saporiti e profumati senza aggiungere calorie indesiderate. In ogni supermercato troviamo le erbe aromatiche pronte, secche o surgelate, ma il profumo ed il sapore delle stesse erbe fresche, appena colte...
Giardinaggio

Come raccogliere le erbe aromatiche

Le erbe aromatiche appartengono alla categoria delle piante spontanee, che sono quelle migliori dal punto di vista dell'odore, ed anche esemplari adatti per essere utilizzati come spezie per i cibi e per la produzione di medicinali. Il vantaggio di...
Giardinaggio

Come coltivare le erbe aromatiche in giardino

Per chi ne ha la possibilità, coltivare le erbe aromatiche nel proprio giardino, invece che acquistarle preconfezionate, è un'idea sensata e consigliabile. Erbe aromatiche come alloro, menta, basilico, erba cipollina e ancora peperoncino, origano, prezzemolo,...
Giardinaggio

Come concimare le erbe aromatiche

Le erbe aromatiche sono senza dubbio un ingrediente indispensabile nelle ricette della cucina italiana: non c'è "caprese" senza basilico, o focaccia senza rosmarino, o ancora nei ravioli burro e salvia, l'aromatizzante la fa da padrone. Perciò, se ne...
Giardinaggio

Come coltivare le erbe aromatiche

Sono dette "erbe aromatiche" quelle piante ricche di profumo e di aroma, che comunemente usiamo in cucina per dare più sapore ai nostri cibi o alle nostre bevande, come l'origano, la salvia, il rosmarino, il cerfoglio, l'alloro, il basilico, ecc. Queste...
Giardinaggio

6 cose da sapere per coltivare le erbe aromatiche in vaso

Le erbe aromatiche sono tra le piante più utili in cucina, perché in grado, anche da sole, di dare un gusto più raffinato alla pietanza. Si tratta di piantine non troppo grandi che si possono coltivare facilmente anche in vaso, adatte quindi anche...
Giardinaggio

Come realizzare un'aiuola di erbe aromatiche

Le aiuole hanno un notevole impatto sulla bellezza di un giardino, soprattutto se ben trattate, e risulta essere un bel passatempo per chiunque sia appassionato di giardinaggio. Utilizzare delle erbe aromatiche può risultare un'idea originale, e che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.