Come crescere piante in idrocultura

Tramite: O2O 02/09/2016
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Non è possibile immaginare una casa senza piante; esse aggiungono quel tocco di verde che è essenziale per rendere ogni ambiente più piacevole. A volte però si hanno dei problemi per collocarle, specialmente se ingombranti. Queste ultime occupano troppo spazio e si è costretti a "soppalcarle" su mensole e scaffali e si hanno disagi per l'annaffiamento e la pulizia. Leggendo questo tutorial si possono avere delle informazioni su come crescere una pianta idrocultura; in questo modo si può utilizzare un nuovo metodo per avere il verde fra le mura domestiche.

26

Occorrente

  • Piante da appartamento
  • Acqua
  • Contenitori
36

L'idrocultura si ha quando le piante si nutrono grazie all'acqua, ad alcuni sali minerali, all'aria e alla luce. Se si utilizza questo sistema le piante non restano mai prive di aria ed arricchendo l'acqua con fertilizzante, resine e concimi si può evitare la proliferazione di funghi, parassiti e marciumi vari. All'inizio bisogna prendere un pezzetto di pianta da un "arbusto" adulto, ma senza radici (talea); successivamente si deve tagliare e farlo radicare. È consigliabile scegliere un filodendro o una pianta da appartamento. Le più comuni sono: il filodendro, la begonia, l'asplenium o la dracena. La nuova piantina mette le radici in base alla sua natura; bisogna cioè aspettare da qualche giorno fino a una o due settimane.

46

Quando la piantina ha messo le radici è il momento di preparare contenitore e substrato. In commercio si possono trovare dei contenitori ad hoc, ma giocando un po' con la fantasia basta reperire due contenitori concentrici. Quello esterno può essere un qualsiasi recipiente in grado di mantenere acqua (una brocca, una zuppiera, una coppa in vetro colorato), invece quello interno, cioè il vaso che deve contenere il substrato e le radici della pianta, deve essere perforato per permettere il passaggio sia dell'acqua che dell'aria.

Continua la lettura
56

Nel vivaio di fiducia bisogna comprare dell'argilla espansa; essa deve essere lavata prima di posizionarla nel contenitore interno. È opportuno metterne solo uno strato sottile; poi, si deve estrarre la piantina dal vaso e bisogna collocarla nel contenitore interno. È consigliabile poggiare le radici sull'argilla; poi, sostenendola con delicatezza si deve ricoprire fino ad arrivare al completo riempimento del vaso. La nuova "creatura" deve essere nutrita con costanza utilizzando un concime apposito; in commercio ne esistono tantissimi. Occorre prestare attenzione alle dosi in quanto questo tipo di piante, essendo perennemente immerse in acqua, ha equilibri molto delicati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come far crescere le piante grasse

La natura ci regala da sempre spettacoli incredibili. Dalla pioggia al sole, dalla neve all'aurora boreale, dall'alba al tramonto. Montagne, oceani, mari, laghi e fiumi, colline, pianure e deserti ci circondano. Attorno a noi, animali, piante, fiori,...
Giardinaggio

Come far crescere il gelsomino rampicante

Avete un piccolo muro o un'inferriata che volete rendere più piacevole con piante e fiori? Allora potreste pensare di far crescere il gelsomino rampicante: questa pianta, dai fiori bianchi e profumati, è perfetta per i climi miti e caldi. Non richiede...
Giardinaggio

Come utilizzare la torba per far crescere l'erba

In questa guida, vogliamo aiutarvi a capire come poter utilizzare al meglio, la torba, per poter essere in grado di far crescere l’erba, nella maniera più rigogliosa possibile.Sono in tanti coloro i quali amano avere nel proprio giardino un bellissimo...
Giardinaggio

Come far crescere una siepe

Per decorare un giardino non sempre i fiori con i loro colori sono sufficienti, è necessario talvolta utilizzare anche qualche siepe, che se ben tagliata e curata crea una bella decorazione, e altre volte invece può servire da protezione da sguardi...
Giardinaggio

Come accelerare la crescita delle piante

Coltivare le piante e farle crescere al meglio non è semplice e richiede sia pazienza sia passione. Per tutti gli amanti del verde far crescere le proprie piante è sempre motivo di orgoglio, ma bisogna conoscere profondamente le caratteristiche delle...
Giardinaggio

Come far crescere una pianta di nespolo dal frutto

Il nespolo è uno degli alberi da frutto più facili da seminare e da far crescere. Le nespole si possono trovare ad un costo ancora contenuto, perché sono costituiti da una polpa delicata che si ossida facilmente e, per questo motivo, vanno smaltite...
Giardinaggio

Come fare crescere il glicine sul balcone

Sono sicuro che c'è una parte di voi che farebbe di tutto per fare crescere il glicine sul balcone. Il glicine è una pianta straordinaria. E il vostro sogno sarà sicuramente quello di una vecchia casa in campagna con glicine che cresce sul balcone....
Giardinaggio

Come Crescere Una Pianta Di Curcuma

La curcuma è una spezia molto pregiata ed utilizzata soprattutto sia nella cucina italiana che in quella europea. Essa è riconoscibile principalmente dal suo colore bene acceso, ed è l'arancione. E'nativa dei paesi indiani e quindi di conseguenza,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.