Come cristallizzare le rose

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La cultura occidentale ha da sempre riservato un ruolo speciale alla rosa, assegnandole importanti "compiti", come ad esempio le dichiarazioni d'amore. Inoltre, l'arte culinaria ha implementato questo meraviglioso fiore nei propri ricettari, facendone un ornamento particolare e grazioso per dolci o per la presentazione di piatti in occasioni celebrative. La decorazione consiste essenzialmente nella cristallizzazione delle rose o dei loro petali tramite un processo semplice e di grande effetto. All'interno di questa guida, vi fornirò alcune utili indicazioni su come cristallizzare le rose e come disporle nei piatti.

27

Occorrente

  • Albume d'uovo
  • Zucchero di semola
  • Petali o boccioli di rose non trattate
37

Procurarsi gli ingredienti necessari

Anzitutto, cristallizzare le rose non è affatto complicato, poiché si tratta di processo economico, veloce e di grande effetto, davvero alla portata di chiunque. Semplicemente, affidatevi alla vostra fantasia ed al vostro ingegno. Prima di tutto, procuratevi tutti gli ingredienti necessari, ossia le uova, lo zucchero, i petali di rose ed una teglia da forno. Per questa operazione, utilizzerete soltanto l'albume delle uova, dunque separatelo dal tuorlo e riponetelo in una ciotola. In un'altra ciotola, invece, versate lo zucchero di semola e ricoprite la teglia con della carta da forno.

47

Ricoprire i petali con l'albume e lo zucchero

Gli ingredienti non devono avere dosi specifiche, iniziate con un solo albume e regolatevi secondo quanti petali intendete cristallizzare. Se avete in mente di farne molti, allora necessiterete di un quantitativo maggiore sia di zucchero, che di albume. Successivamente, utilizzando un pennello da cucina, ricoprite i petali della rosa con un sottile strato di albume e di zucchero, dopodiché riponeteli nella teglia. Nel caso in cui non disponiate del pennello da cucina, vi basterà immergere il petalo o il bocciolo di rosa nell'albume e poi cospargerlo di zucchero. Oltre a ciò, ricordate che le rose scelte dovranno essere naturali e non trattate chimicamente, quindi escludete a priori le rose blu e simili.

Continua la lettura
57

Mettere i petali in forno

Una volta che avrete ricoperto tutte le rose o i petali di zucchero e li avrete riposti nella teglia, potrete metterle in forno per circa 10 minuti a non più di 100°C. Potrete anche fare asciugare i petali a temperatura ambiente anche se, in questo modo, impiegheranno più tempo ad asciugarsi ed occorreranno anche 10 ore se l'ambiente non sarà sufficientemente caldo. Non appena i petali o i boccioli si saranno ben asciugati e lo zucchero "cristallizzato", disponeteli come meglio ritenetene sui dolci o nei piatti, magari riprendendo una motivazione floreale. Buon lavoro!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come realizzare delle rose con le foglie secche

In questa semplice ma esauriente guida vi spiegheremo come realizzare delle rose con delle normalissime foglie secche. Leggendo i passaggi di questo tutorial, potrete vedere che tutto questo rappresenta un'operazione abbastanza agevole da mettere in atto,...
Altri Hobby

Come realizzare delle rose in pannolenci

In questo tutorial vi spieghiamo come realizzare delle rose in pannolenci. Fin da piccoli va imparata l'arte della manualità, facendo in modo di poter affinare sempre maggiormente le capacità che uno possiede. Oggigiorno, infatti, si sta perdendo tale...
Altri Hobby

Come creare rose con la pasta di sale

Una buona alternativa al das? La pasta di sale! Preparabile in casa e con semplici ingredienti, può essere conservata in sacchetti di plastica, evitando però il contatto con l'aria, altrimenti tende a seccare e a perdere la sua malleabilità. Continuate...
Altri Hobby

Come fare un bracciale per la sposa e le damigelle

Ecco un'idea a basso costo ma di grande effetto per il matrimonio. Vedremo come costruire un bracciale per la sposa e le damigelle. Ti serviranno solamente dei nastrini da abbinare al tuo vestito e della carta velina. Il bracciale verrà realizzato, appunto,...
Altri Hobby

Come realizzare un bouquet di stoffa

In questa guida, pratica e semplice, che stiamo per scrivere, vogliamo presentare il modo più bello per poter preparare con le nostre mani un bouquet, unico ed originale, che durerà per sempre.Infatti vogliamo proporre il modo per imparare come realizzare,...
Altri Hobby

Come creare una candela nella buccia di un mandarino

Durante le stagioni primaverili ed autunnali sicuramente vi sarete imbattuti in una serie di alberi di mandarini lasciati in abbandono, il più delle volte cresciuti spontaneamente nelle campagne o vicino al vostro ipotetico giardino. Oltre a consigliarvi...
Altri Hobby

5 idee di composizioni floreali con ombrello

Le composizioni floreali con ombrello sono davvero molto eleganti e danno un tocco in più di romanticismo all'interno o all'esterno di una casa; questo tipo di composizioni possono essere realizzate sia per essere appese alle pareti e sia per essere...
Altri Hobby

Come Profumare con il Pot-pourri

Il pot-pourri è una composizione formata da fiori secchi, posizionati in ciotole, piatti decorati oppure contenitori aperti, la cui fragranza si diffonde gradevolmente negli ambienti della casa. Si può anche inserire in sacchetti di lino da riporre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.