Come cucire un copridivano

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il copridivano è senza dubbio un elemento che divide le opinioni di molte persone: c'è chi lo utilizza sempre e chi, invece, non gradisce coprire il proprio divano con un telo abbastanza anonimo. Esso è un complemento tessile che era utilizzato qualche tempo fa proprio perché non esistevano ancora le coperture sfoderabili, mentre oggi quest'ultime possono essere tolte e lavate quando si preferisce. Comunque, è sempre una buona idea quella di proteggere i tessuti o le pelli da eventuali macchie. Leggendo questa guida scopriremo come cucire, con le nostre mani, un grazioso copridivano.  

27

Occorrente

  • Stoffa piuttosto resistente
  • Spilli
  • Filo in tinta
  • Fettuccia o nastro in tinta
  • Macchina da cucire
37

Fare una copertura parziale

Spesso, nelle nostre case, abbiamo vivaci animali oppure bambini, per cui tenere pulito il divano può risultare abbastanza difficile. Non solo igienicamente, ma anche per non rovinare il materiale originario, il copridivano è una soluzione ideale e pratica da adottare. Alle volte, si può fare una copertura parziale con una fodera che protegge solo le zone più a rischio di sporco ed usura, lasciando invece visibili le parti rimanenti. Per la realizzazione vera e propria del copridivano, misuriamo la lunghezza e la profondità dello schienale e delle sedute, calcolando 1,20 m in più da dividere metà sul davanti e l'altra sul dietro e 70 cm in più per ogni bracciolo. La forma finale rappresenterà vagamente una croce.

47

Utilizzare una relazione di cotone pesante

La tela da utilizzare dev'essere di cotone pesante, in modo che il rivestimento sia ancora più resistente. Dopo aver diviso la stoffa del corpo centrale da quella da utilizzare per i braccioli, creiamo la copertura per lo schienale e la seduta. Essa comprende anche la parte pendente davanti e dietro, di solito si ottiene un rettangolo. Seguendo la forma del divano, tagliamo 2 sagome di uguali dimensioni; dal rovescio cuciamo le 2 forme e blocchiamole con gli spilli. Successivamente, mettiamo le sagome una sull'altra sui lati, lasciamo 1 cm di margine, rigiriamo e rifiniamo l'ultimo lato spingendo all'interno 1 cm di tessuto; durante questa operazione, è consigliabile realizzare un'imbastitura per facilitare il lavoro.

Continua la lettura
57

Occuparsi delle aree laterali

A questo punto, utilizzando lo stesso procedimento, occuparsi delle 2 aree laterali creando 2 rettangoli più piccoli. Dopo aver fatto ciò, imbastiamoli sotto la sagoma centrale e fissiamoli con una cucitura a macchina mediante dei punti piccoli resistenti. Usando una fettuccia od un nastro di uguale colore o di una tinta adatta, cuciamo un pezzo lungo circa 40 cm per ogni lato della sagoma: in questo modo, formiamo i legacci per tenere ferma la copertura. Infine, tiriamo il lavoro realizzato prestando particolare attenzione agli orli. Adesso, non resta che spingere un poco di stoffa tra i cuscini per tenderla bene ed il "vestito" per il divano è pronto.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come cucire i bordi a fascetta sulle scollature con la macchina per cucire

Per cucire correttamente le passamanerie sui vestiti occorre disporre di una buona dose di manualità. La passamaneria è composta da molte tipologie di bordure, le quali servono per decorare e rifinire sia gli abiti che gli oggetti; gli scopi per cui...
Cucito

Come inserire il filo nella macchina da cucire

Siete alle prese con la vostra nuova macchina da cucire, oppure avete tirato fuori la vecchia macchina da cucire della nonna ma non sapete come cominciare? Vi sembra difficoltoso perfino inserire il filo nella macchina da cucire? Niente paura! Prima di...
Cucito

Come cucire sulla carta

Soprattutto per chi ha la passione del découpage, cucire slla carta significa realizzare delle personalissime creazioni come bigliettini, carte da regalo originali e persino inviti di partecipazione nuziale, il tutto con un minimo di pazienza e fantasia....
Cucito

Come cucire un paio di leggins

I leggins sono divenuti uno dei capi maggiormente apprezzati dal pubblico femminile, sono ormai una sorta di passepartout. Ne esistono di tutti i colori, di tutte le fantasie, con tutti i possibili disegni e le geometrie; per non parlare dei materiali,...
Cucito

Come cucire una borsa di stoffa

Confezionare una borsa con le proprie mani e le proprie doti, in un primo momento, può apparire un'operazione alquanto difficile, ma quando arriverete alla fine della seguente guida, non vedrete l'ora d'iniziare subito a cucire la vostra nuova e bellissima...
Cucito

Come cucire a mano

Nonostante è un'operazione considerata semplice e scontata, cucire a mano può rivelarsi più complesso di quanto si pensi. È necessaria, infatti, abilità manuale e acuità visiva. Una volta imparata l'arte del taglio e cucito, sarà semplicissimo...
Cucito

Come usare la macchina da cucire: consigli pratici

Ogni persona sa riconoscere una macchina per cucire, ma non tutti sanno il suo significato. La macchina per cucire è uno strumento meccanico o elettromeccanico che viene usata per unire tra loro vari pezzi di stoffe o pelli attraverso una cucitura. Questo...
Cucito

Come cucire un top

Non può mancare in un guardaroba estivo il top, così leggero, sicuramente l'ideale per mantenere la pelle fresca per tutta la stagione. Dette canottiere, inoltre, sono molto facili da cucire e quindi sarebbe un'idea utile per coloro che si avvicinano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.