17

Come cucire un copridivano

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Il copridivano è senza dubbio un elemento che divide le opinioni di molte persone: c'è chi lo utilizza sempre e chi, invece, non gradisce coprire il proprio divano con un telo abbastanza anonimo. Esso è un complemento tessile che era utilizzato qualche tempo fa proprio perché non esistevano ancora le coperture sfoderabili, mentre oggi quest'ultime possono essere tolte e lavate quando si preferisce. Comunque, è sempre una buona idea quella di proteggere i tessuti o le pelli da eventuali macchie. Leggendo questa guida scopriremo come cucire, con le nostre mani, un grazioso copridivano.  

27

Occorrente

  • Stoffa piuttosto resistente
  • Spilli
  • Filo in tinta
  • Fettuccia o nastro in tinta
  • Macchina da cucire
37

Fare una copertura parziale

Spesso, nelle nostre case, abbiamo vivaci animali oppure bambini, per cui tenere pulito il divano può risultare abbastanza difficile. Non solo igienicamente, ma anche per non rovinare il materiale originario, il copridivano è una soluzione ideale e pratica da adottare. Alle volte, si può fare una copertura parziale con una fodera che protegge solo le zone più a rischio di sporco ed usura, lasciando invece visibili le parti rimanenti. Per la realizzazione vera e propria del copridivano, misuriamo la lunghezza e la profondità dello schienale e delle sedute, calcolando 1,20 m in più da dividere metà sul davanti e l'altra sul dietro e 70 cm in più per ogni bracciolo. La forma finale rappresenterà vagamente una croce.

47

Utilizzare una relazione di cotone pesante

La tela da utilizzare dev'essere di cotone pesante, in modo che il rivestimento sia ancora più resistente. Dopo aver diviso la stoffa del corpo centrale da quella da utilizzare per i braccioli, creiamo la copertura per lo schienale e la seduta. Essa comprende anche la parte pendente davanti e dietro, di solito si ottiene un rettangolo. Seguendo la forma del divano, tagliamo 2 sagome di uguali dimensioni; dal rovescio cuciamo le 2 forme e blocchiamole con gli spilli. Successivamente, mettiamo le sagome una sull'altra sui lati, lasciamo 1 cm di margine, rigiriamo e rifiniamo l'ultimo lato spingendo all'interno 1 cm di tessuto; durante questa operazione, è consigliabile realizzare un'imbastitura per facilitare il lavoro.

Continua la lettura
57

Occuparsi delle aree laterali

A questo punto, utilizzando lo stesso procedimento, occuparsi delle 2 aree laterali creando 2 rettangoli più piccoli. Dopo aver fatto ciò, imbastiamoli sotto la sagoma centrale e fissiamoli con una cucitura a macchina mediante dei punti piccoli resistenti. Usando una fettuccia od un nastro di uguale colore o di una tinta adatta, cuciamo un pezzo lungo circa 40 cm per ogni lato della sagoma: in questo modo, formiamo i legacci per tenere ferma la copertura. Infine, tiriamo il lavoro realizzato prestando particolare attenzione agli orli. Adesso, non resta che spingere un poco di stoffa tra i cuscini per tenderla bene ed il "vestito" per il divano è pronto.

67

Guarda il video

17

Come realizzare un copridivano angolare

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Quante volte vi è capitato di guardare il vostro divano e girarvi immediatamente dall'altra parte perché non lo ritenevate più all'altezza della vostra casa? Il divano è uno dei complementi d'arredo che vengono utilizzati più spesso ed è normale vedere su di esso i segni di usura, soprattutto se si hanno in casa animali e bambini. Ma molte volte non è certo la struttura del divano che è da buttare, ma semplicemente i tessuti che vi sono sopra e lo avvolgono, come ad esempio il copridivano. Cambiando il copridivano sarà possibile avere un divano praticamente nuovo, rinnovandolo in ogni sua parte. E se provaste voi stesse a creare un bel copridivano? Ecco un'utile guida su come realizzare un copridivano angolare con poche semplici mosse.

27

Occorrente

  • Stoffa a piacere leggermente trapuntata, delle misure utili a ricoprire l'intero divano angolare
  • Ago e filo
  • Spilli
  • Macchina da cucire
  • Metro
37

Un copridivano angolare è molto facile da realizzare, anche se non siete delle sarte provette. L'unica differenza che c'è rispetto ad un divano dalla forma classica è un'attenzione particolare nel prendere le misure, perché dovrete naturalmente ricoprire al meglio anche la parte ad angolo. Munitevi quindi di un metro e prendete tutte le misure, ricordando di abbondare sempre per ogni lato di circa 40-50 centimetri, se volete un copridivano che avvolga completamente il vostro divano e scenda morbidamente davanti e dietro. Potete acquistare un unico pezzo di stoffa oppure vari scampoli, che poi cucirete assieme. Il consiglio è quello di optare sempre per una stoffa leggermente imbottita, in modo che il vostro divano sia sempre ben protetto.

47

Quando avrete scelto la stoffa che più vi piace, per realizzare un copridivano angolare eseguite una prova pratica, ricoprendo con la stessa il vostro divano angolare. Cercate di capire bene quante lunghezze lasciare da un lato e dall'altro del divano, nonché sulla parte frontale e su quella sul retro. Prendete anche in considerazione la posizione del vostro divano: se esso si appoggia ad un muro è bene lasciar cadere morbidamente le lunghezze sul lato posteriore, in modo che il copridivano resti sempre ben fermo. Quando avrete deciso il tutto, fissate con degli spilli la stoffa necessaria all'orlo, che solitamente non deve essere più lunga di 4-5 centimetri.

Continua la lettura
57

Ora non vi resta che utilizzare la macchina da cucire per la cucitura di tutti gli orli: potete utilizzare dei punti semplici, soprattutto se la stoffa non è troppo pesante. Seguite la linea che avete preso e che avete evidenziato con l'aiuto degli spilli. Una volta realizzati gli orli per ogni lato, il vostro copridivano angolare è pronto: non vi resta che posizionarlo sul divano per rinnovarlo completamente e far apparire il vostro salone decisamente più in ordine e bello!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Acquistate gli scampoli di stoffa presso un grande magazzino in modo da risparmiare notevolmente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
16

Come realizzare un copridivano all'uncinetto

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

In passato, veniva particolarmente utilizzata la splendida lavorazione con l'arte dell'uncinetto. Non a caso, veniva insegnata alle ragazze fin da giovani, in modo tale da poter realizzare svariati ed utilissimi lavori, oltre al proprio corredo nuziale. Al giorno d'oggi, invece, non sono tante le persone che decidono di dedicarsi a queste tecniche. Sono, quindi, meno coloro che continuano ad imparare queste tradizionali metodologie, anche se queste permettono di realizzare dei particolari e delle bellissime creazioni. Disponendo una buona dose di manualità e tanta fantasia, infatti, si possono realizzare svariati oggetti, tra i quali annoveriamo i capi di abbigliamento ed i complementi d'arredo piuttosto particolari. Il copridivano, ad esempio, risulta essere particolarmente utile per salvaguardare il tessuto del proprio delicato divano. Tuttavia, è bene precisare che non a tutti quanti fa piacere coprirlo. Per questa ragione, a volte è necessario realizzarne uno piuttosto affascinante. Pertanto, continuando nella lettura di questa interessante ed utile guida, riuscirete ad apprendere in modo semplice ed agevole, come realizzare un copridivano all'uncinetto.

26

Occorrente

  • uncinetto
  • lana colorata
36

Pertanto, per ottenere la realizzazione di un copridivano, è necessario utilizzare un modello di quadrato particolarmente semplice ma allo stesso tempo in grado di conferire un meraviglioso effetto, ossia il quadrato Old America. Per realizzare questo speciale quadrato, si devono utilizzare tre differenti colori, avendo comunque l'accortezza che questi si abbinino perfettamente tra di loro. A questo punto, si comprende che la prima operazione che deve essere messa in atto risulta quella di procurarsi di tutto il materiale occorrente, necessario per ottenere la propria realizzazione. Tutto questo materiale si può facilmente trovare in una qualsiasi merceria.

46

Per iniziare il vostro semplice lavoro dovrete effettuare quattro catenelle, chiudendole successivamente a cerchio. Per effettuare il primo giro del vostro quadrato, dovrete fare precisamente tre maglie alte seguite da due semplici catenelle, ripetendo tale procedimento per quattro volte. Per il secondo giro, dovrete realizzare delle maglie estremamente basse collegandole nel primo spazio delle delle due catenelle, effettuando a questo punto due gruppi formati da tre maglie alte intervallate da due catenelle e concludendo con una catenella. Dovrete ripetere questa specifica operazione, fino a quando non avrete riempito tutti gli spazi.

Continua la lettura
56

Per effettuare, invece, il terzo ed il quarto giro, è necessario realizzare tre maglie alte, seguite da due catenelle, concludendo l'intera creazione con tre ulteriori maglie alte, in modo da coprire gli spazi di due catenelle. Invece negli spazi di una sola catenella, si devono lavorare precisamente tre maglie alte seguite da una catenella. Nel quinto e nel sesto giro è necessario occuparsi degli angoli, realizzando tre maglie alte seguite da due catenelle ed altre tre maglie alte negli spazi di due catenelle. Per concludere, nei lati, si devono lavorare tre maglie alte ed una catenella. In questa maniera si avrà ottenuto uno splendido ed appariscente quadrato. A questo proposito, sarà sufficiente, pertanto, realizzarne altri, unendoli tra di loro in modo da ottenere un bellissimo copridivano. La propria creazione, molto creativa, lascerà di stucco tutte le persone che entreranno nel vostro appartamento. Come detto, è sufficiente avere una buona manualità utilizzando questa metodologia, ed il risultato sarà senz'altro garantito.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete accuratamente i colori della lana, cercando inoltre di adattarla anche al colore del vostro arredamento per donare un effetto estremamente affascinante.
16

Come fare un copridivano patchwork

tramite: O2O
Difficoltà: difficile

Introduzione

Alle volte, per arredare la propria casa nel modo corretto, non si riesce a trovare quell'elemento ideale che possa rendere l'arredamento assolutamente originale. Ecco che realizzare qualcosa con le proprie mani diventa un'esperienza gratificante e soddisfacente, in grado di rispondere a pieno alle più svariate esigenze. A tal proposito, in questa guida, verranno forniti i passi necessari su come fare un copridivano patchwork. Si tratta, infatti, di un prodotto che spesso non si trova corrispondente in tutto ai vari desideri, quindi realizzarlo a mano potrà essere il modo più semplice per ottenerlo secondo le proprie direttive. Inoltre, si tratta di un elemento del tutto originale, che non sarà possibile vedere nelle case dei propri amici o conoscenti, o in qualsiasi punto vendita. Procediamo!

26

Occorrente

  • Tessuto di cotone fantasia (bianco e blu) in quattro disegni diversi (altezza del tessuto 80 cm), 1 m per ciascuno dei primi tre disegni, 1,80 m per il quarto disegno usato nelle strisce di unione
  • Tessuto in tinta unita 50 cm
  • Tessuto in tinta unita per la fodera 190 x 150 cm
36

Innanzitutto, occorre sapere che il patchwork è un tipo di manufatto che letteralmente significa "lavoro con le pezze" e consiste nel cucire diversi tessuti, realizzando motivi geometrici o di fantasia. Si possono anche utilizzare tessuti di vari materiali, come ad esempio cotone o lana, per creare un effetto più particolare. Come prima cosa, si dovranno prendere le misure del divano, per realizzare il suo rivestimento. Una volta calcolata la superficie del copridivano, si dovrà dividere in tanti piccoli quadrati, delle dimensioni che più si preferiscono. Questi ultimi dovranno essere formati, a loro volta, da triangoli.

46

Successivamente, tutte le parti dovranno essere unite tra loro da strisce verticali ed orizzontali. Il secondo passo consiste nell'unire i quadrati ottenuti in file, alternando la loro disposizione a seconda dei colori e della fantasia. In questo caso, sarà importante dare libero sfogo alla propria creatività giocando con forme e colori, per ottenere un risultato estroso ed originale. Fare molta attenzione nel cucire i vari quadrati, tra i quali vi saranno le strisce più sottili, sia orizzontali che verticali.

Continua la lettura
56

A questo punto, sarà necessario stirare il tutto per bene appiattendo le cuciture. Stendere il pezzo col diritto verso l'alto, appoggiando sopra il tessuto in tinta unita diritto contro diritto, quindi cucire tre lati più 3/4 del quarto. Attraverso quest'apertura, rivoltare il tessuto sul diritto e chiudere con un sottopunto. Se si desidera dare maggior consistenza alla fodera, prima di cucirla, sarà possibile rinforzare lo strato superiore applicando sotto uno strato di ovatta o di felpato di cotone, tenuto fermo da cuciture a macchina eseguite lungo i punti di unione delle strisce del patchwork.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.