Come cucire un fermaporta a forma di Babbo Natale

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se per la vostra casa avete bisogno di alcuni fermaporta leggeri o pesanti per le porte interne o per quella d'ingresso, ne potete approfittare e crearne uno a forma di Babbo Natale. Il lavoro non è difficile e richiede soltanto della stoffa, alcuni piombini e ovviamente ago e filo. In riferimento a ciò, ecco una guida con le istruzioni dettagliate su come cucire questo funzionale ed originale accessorio per le porte di casa.

26

Occorrente

  • Stoffa rossa e bianca
  • Ago e filo
  • Bottoni
  • Ovatta
  • Spugna o kapok
  • Pallini di piombo o ghiaia
  • Colla vinilica
  • Cartamodello e matita
  • Forbici
  • Spilli da sarta
  • Sacchetti di tela o di organza
36

Procurare della stoffa rossa e bianca

Per iniziare la lavorazione del vostro originale e decorativo fermaporta a forma di Babbo Natale, procuratevi della stoffa di colore rosso e bianco, oppure acquistate un pannolenci di entrambe le tonalità visto che il costo è decisamente minimo. Fatto ciò, usate un cartamodello per disegnare e poi ritagliare la sagoma del pupazzo, dopodichè fissate le varie sagome sulla stoffa con degli spilli da sarta e ricavatene i vari pezzi da assemblare. Una volta pronti, rifinite i bordi con ago e filo.

46

Procedere con l'imbottitura di Babbo Natale

A questo punto prendete della spugna e sagomatela in base ai vari pezzi del Babbo Natale che avete creato con la stoffa, incollando dalla parte posteriore con della colla vinilica. Una volta completata l'operazione, cominciate a cucire tra loro i vari pezzi realizzando quindi il corpo, le braccia e le gambe dopodichè vi dedicate alla finitura del pupazzo, aggiungendo la barba che potete creare con dell'ovatta e i bottoni rossi sulla palandrana. Per realizzare il cappello di Babbo Natale, prendete invece dell'altra stoffa di colore rosso ed arrotolatela a forma di cono dopodichè cucitela per tenerla insieme. Fatto ciò, imbottitelo con la spugna e sul bordo in corrispondenza della fronte, ed aggiungete un cordolo di ovatta. Terminata la creazione, rifinite il Babbo Natale con occhi e baffi, usando rispettivamente dei piccoli bottoni e dell'altra ovatta. Il manufatto adesso è pronto per sostenere le porte di tipo leggero, ovvero quelle che separano una stanza da un'altra.

Continua la lettura
56

Aggiungere dei pallini di piombo

In fase introduttiva della guida abbiamo accennato alla possibilità di creare un fermaporta a forma di Babbo Natale anche per l'uscio della casa, ovvero di tipo decisamente più pesante rispetto alle porte interne. In tal caso per ottimizzare il risultato, insieme alla suddetta imbottitura aggiungete anche dei sacchetti di tela o di organza con all'interno dei piombini oppure della ghiaia, e poi allo stesso modo provvedete ad assemblare il fermaporta con ago e filo, e a rifinirlo utilizzando gli stessi accessori come bottoni ed ovatta, oppure altri che la vostra creatività vi ispira.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come cucire un fermaporta a forma di gallina

I fermaporta sono degli strumenti molto utili in casa per svariati motivi. Prima di tutto perché la proteggono dai vari spifferi e in secondo luogo perché donano un tocco di allegria all'ambiente delle vostre stanze. La loro funzione principale, però,...
Cucito

Come cucire un fermaporta a forma di casa

Se come hobby preferito avete quello del cucito, potete creare tantissimi oggetti di decoro e nel contempo sfruttarli in svariati modi. Per fare un esempio, se decidete di cucire un fermaporta a forma di casa, allora vi basta leggere le linee guida di...
Cucito

Come cucire un fermaporta a forma di maiale

Con l'arrivo delle giornate ventose è sempre bene tenere d'occhio la propria casa, in particolar modo perché potrebbe rivelarsi un'idea poco intelligente lasciare entrare troppo vento: pensate a quanta polvere e quanta umidità lascereste all'interno...
Cucito

Come cucire un fermaporta a forma di zucca

L'autunno è ormai alle porte, in aria ci sono già i preparativi per la festa di Halloween, decorare e arredare tutta la casa a tema è inevitabile. Sopratutto se siete amanti delle feste, preferite optare per dei decori fai da te, magari da fare con...
Cucito

Come fare un fermaporta a forma di gnomo

Se siete amanti delle cose fatte a mano, allora questa è la guida che fa per voi. Oggi, infatti scoprirete come fare un fermaporta a forma di gnomo. Questo fermaporta è utile sopratutto per evitare che le porte sbattino per la corrente d'aria che si...
Cucito

Come fare un fermaporta a forma di fungo

Il fermaporta è un oggetto molto comune nelle abitazioni, molto apprezzato per la sua semplicità ed utilità, viene utilizzato sia per la sua principale funzione, sia per dare un tocco di stile all'abitazione nella quale viene utilizzato.Il classico...
Cucito

Come cucire una volpe fermaporta

Per tutti gli amanti del fai da te, proponiamo una guida con le istruzioni dettagliate su come cucire una volpe fermaporta. Si tratta di un lavoro molto semplice, piuttosto divertente e che richiede soltanto pochi materiali. In riferimento a ciò, nei...
Cucito

Come fare un fermaporta a forma di pinguino

Quante volte a casa vostra sbattono le porte sia per colpa del vento e sia perché i vostri figli lo fanno apposta quando sono arrabbiati? Crederete che prima o poi la porta si rompa e che sia solo questione di tempo. Effettivamente è così, è per questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.