Come cucire un pizzo sangallo

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

Il pizzo sangallo prende il nome dalla città svizzera di San Gallo divenuta, a partire dal XIX secolo, una esportatrice internazionale di questi tipi di ricami. Chi intende visitare questa splendida cittadina non dovrà infatti mancare di fare una capatina al Museo del Tessile di San Gallo, che conserva oltre 40mila vestiti e oggetti in pizzo, ricamati a mano dal 1878. Di norma il pizzo sangallo è realizzato su tessuti in cotone e lino per formare disegni traforati floreali e geometrici oppure pieni e in rilievo. Oggi la maggior parte dei pizzi sangallo sono realizzati a macchina, alcuni dei quali anche con una particolare tecnica laser. Se si ha voglia di indossare un vestito o una camicetta dall'aria un po' retrò basterà seguire alcuni passaggi per capire come cucire un pizzo sagallo.

28

Occorrente

  • macchina da cucire
  • pizzo
  • tessuto
  • piedino per orlo invisibile (o piedino per bordo stretto)
  • filo
  • spilli
  • carta velina (non essenziale)
38

Imbastire il pizzo sangallo

Il modo più semplice per attaccare un pizzo sangallo è sicuramente quello di utilizzare la macchina da cucire. Dopo aver scelto il pizzo, posarlo sul vestito o sul tessuto che si vuole andare ad impreziosire. Fermare quindi il pizzo con degli spilli, per evitare che si sposti durante la cucitura con il rischio di creare delle inestetiche pieghe. Imbastire quindi il pizzo sangallo dal diritto, sia se deve essere applicato sull'orlo sia invece se è da cucire direttamente su una camicetta o su un vestito.

48

Cucire il pizzo sangallo

A questo punto, non resta che azionare la macchina e cucire il pizzo. Consigliabile però sempre lavorare poco velocemente: in caso contrario infatti le punte del piedino della macchina da cucire potrebbero impigliarsi al pizzo e rovinarlo. A seconda dei lavori, può essere utile applicare sopra la cucitura della carta velina, che dovrà essere inserita tra pizzo e ago.

Continua la lettura
58

Scegliere il piedino per la macchina da cucire

Per cucire il pizzo bisogna anche scegliere che tipo di piedino utilizzare. Sono due quelli che le sarte più esperte consigliano. Il primo è il piedino per orlo invisibile, che permette di unire il tessuto al pizzo senza bisogno di aggiungere altre finiture. Con questo piedino, inoltre, si potrà cucire anche a margine di una strisciolina di pizzo ripiegata su se stessa. C'è poi il piedino per bordo stretto, perfetto per lavori di impuntura di precisione come appunto l'unione di pizzi.

68

Scegliere il punto per cucire il pizzo a mano

Per i più esperti ovviamente è possibile cucire un pizzo sangallo anche a mano. Ma quale punto scegliere? Il punto maggiormente consigliato è sicuramente il punto Parigi. Molti però preferiscono utilizzare il punto Turco, anche perché questo può essere eseguito lungo la linea di un motivo. Infine, può essere adatto anche il punto Ombra, mai passato di moda da quando si è cominciato ad usare agli inizi del novecento.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come ricamare una bordura tipo pizzo Sangallo

Il pizzo è una guarnizione delicata e raffinata adatta a una grande varietà di tessuti. Le bordure in pizzo, infatti, si trovano sui più bei capi del corredino da neonato, sui vestitini delle bambine, sull'abito della Comunione, sulla biancheria raffinata,...
Cucito

Come foderare un abito in pizzo di sangallo

All'interno di questa guida andremo a parlare di abbigliamento. Nello specifico, in questo caso, parleremo di come foderare un abito. Cercheremo di rispondere a questo interrogativo: come si fa a foderare un abito in pizzo di Sangallo?Buona lettura.Il...
Cucito

Come cucire i profili in pizzo

Il pizzo: fresco, malizioso, delicato, fragile. Un bordo in pizzo piace sempre ed è alla moda. Impreziosisce ed ingentilisce qualsiasi capo, rendendolo unico ed estremamente versatile. Fa la sua bella figura sulle tasche o sui bordi dei jeans, sui profili...
Cucito

Come cucire un vestito di pizzo e perline

Sei invitata al matrimonio della tua più cara amica e vuoi cucirti un bel vestito di seta con applicazioni di pizzo per questa speciale occasione, sicuramente sai come tenere in mano un ago, altrimenti non penseresti di poterti cucire un abito da sola....
Cucito

Come cucire un paralume di pizzo

A volte può capitare di trovare in soffitta oppure in una vecchia casa, una lampada datata con il 'cappello' ormai fuori moda, logoro e ingiallito, o magari irrimediabilmente ammaccato, macchiato o bruciato: ne avete reperito una e state pensando di...
Cucito

Come applicare il pizzo alla gonna

Ogni donna ama vestirsi bene, con eleganza e con charme, ma non è facile adeguare lo stile spendendo poco e che stia bene indossato. Abbiamo in commercio diversi tipi di tessuti e di abbigliamento, magari come una bella gonna con delle applicazioni in...
Cucito

Come realizzare un lenzuolo col pizzo

Senza dubbio, ci sarà capitato di aprire una vecchia cassapanca appartenente alla nostra nonna e, di avere avuto modo di visionare oltre alle camice da notte, con pizzi e nastrini, coperte ricamate, asciugamani di fiandra anche delle belle lenzuola col...
Cucito

Come allungare una camicetta con intarsi in pizzo

Spesso gli armadi custodiscono capi ancora alla moda e in ottimo stato, ma poco utilizzati o addirittura messi da parte; questo può accadere quando si ama rinnovare frequentemente il proprio guardaroba, ma non solo: alcuni indumenti vengono a volte accantonati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.