Come cucire un portamollette da bucato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il bricolage è uno degli hobbies che riesce ad appassionare un gran numero di persone. Questo passatempo, oltre ad essere un buon modo per “scaricare” lo stress accumulato durante la giornata, può anche dare grandi soddisfazioni a chi lo pratica. Gli oggetti prodotti o decorati accrescono infatti la stima per se stessi e trovano solitamente utilizzo in casa, semplificando la vita ed abbellendo l’arredamento. Le idee più semplici sono spesso le migliori, ed il decoro degli oggetti comunemente presenti in casa può far sembrare i lavori a essi collegati, meno faticosi. In questa guida sarà spiegato come cucire un portamollette da bucato.

26

Occorrente

  • Spilli, forbici, stoffa, ago, filo e fantasia
36

Un primo metodo è descritto di seguito. Prendere due pezzi di stoffa (il cotone è il materiale migliore) delle dimensioni di circa cinquanta centimetri su entrambi i lati. Ritagliare dai due quadrati una forma “allegra” e “particolare” (anche se non complicata) come ad esempio una casetta, una scarpa, un gatto, oppure una forma geometrica. L’importante è che la parte in basso, cioè quella che sarà poi cucita, sia più larga della parte superiore. Se così non fosse, risulterebbe scomodo inserire ed estrarre le mollette. Cucire poi le due parti tra di loro. Il consiglio è di utilizzare la cosiddetta “cucitura inglese” che unisce entrambe le facce (cioè il diritto ed il rovescio) ed è molto resistente e a prova di usura.

46

Per farla, basta per prima cosa unire le due stoffe fermandole con degli spilli. Cucire poi sul diritto del lavoro, sui tre lati, lasciando circa mezzo centimetro dal margine. Tagliare con delle forbici i fili che saranno rimasti all'inizio ed alla fine della cucitura. Rovesciare il lavoro facendo attenzione a non scucirlo, stirare il tutto e procedere alla seconda cucitura. Perché questa operazione dia il risultato voluto, l’imbastitura fatta in precedenza deve rimanere “nascosta” all'interno dei punti della nuova cucitura. A questo punto, una volta tagliati nuovamente i fili di inizio e di fine cucitura, dopo aver ritagliato la eventuale parte di margine in eccesso, sarà sufficiente girare il lavoro per ottenere una tasca perfetta. Ora però, con dell’altra stoffa (dello stesso motivo della precedente, oppure completamente differente) bisogna creare un arco con cui poter appendere il portamollette. Agganciare quindi una striscia di tessuto ai due angoli superiori e cucire il tutto con qualche semplice punto.

Continua la lettura
56

Un altro modo per creare un portamollette è di utilizzare delle vecchie canottiere o delle magliettine da bambino non più indossate. Il procedimento è quello descritto in precedenza, con l’unica differenza che la tasca superiore è “naturalmente” già presente. In questo caso, come “manico” può essere inserita una gruccia appendiabiti, giusto per rimanere in tema con l’abbigliamento.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando si cuce a mano utilizzare un ditale per evitare di pungersi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come Creare Una Pratica Tasca Portamollette

Il cucito è un lavoro che attira molto le donne perché esso esprime la personalità di chi crea un abito o un qualsiasi tipo di vestiario. Spesso siamo alla ricerca di nuove ed intriganti idee per la realizzazione di un cucito particolare. Questa guida...
Cucito

Come cucire i bordi a fascetta sulle scollature con la macchina per cucire

Per cucire correttamente le passamanerie sui vestiti occorre disporre di una buona dose di manualità. La passamaneria è composta da molte tipologie di bordure, le quali servono per decorare e rifinire sia gli abiti che gli oggetti; gli scopi per cui...
Cucito

Come rammendare con la macchina da cucire

Rammendare è un termine che si riferisce a qualcosa di stracciato, di strappato, di bucato e di consumato che, per poter utilizzare di nuovo, è necessario riparare nel migliore dei modi. Che si tratti di abbigliamento, di corredo da letto (lenzuola,...
Cucito

Come cucire il tessuto impermeabile

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di aver bisogno di un particolare indumento ma di non riuscire a trovarlo esattamente come lo desideravamo. Dopo aver perso molto tempo girando fra i vari negozi senza aver ottenuto alcun risultato, l'unica...
Cucito

Consigli per imparare a cucire

Ci sono degli hobby molto belli e creativi che molto spesso vengono tenuti in scarsa considerazione ad esempio l' hobby del cucito. Saper cucire dei vestiti, è un qualcosa di divertente, che ci permette di risparmiare anche molto denaro. Tuttavia, nel...
Cucito

Macchina da cucire portatile: consigli d'uso

La macchina da cucire portatile è un attrezzo molto utile. Esistono parecchi modelli ed è facile da trasportare. Dal momento in cui si acquista agevola il lavoro di cucitura. Infatti, grazie alla macchina da cucire si possono fare tantissimi lavoretti....
Cucito

3 modi per cucire

Cucire, è sicuramente un'arte unica e intramontabile. La capacità di saper creare abiti, coperte, lenzuola e tutto ciò che riguarda il settore tessile è sicuramente un grande pregio e un grande vantaggio. I modi per cucire, sono molto differenti e...
Cucito

Come inserire il filo nella macchina da cucire

Siete alle prese con la vostra nuova macchina da cucire, oppure avete tirato fuori la vecchia macchina da cucire della nonna ma non sapete come cominciare? Vi sembra difficoltoso perfino inserire il filo nella macchina da cucire? Niente paura! Prima di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.