Come cucire un tessuto di taffetà

Tramite: O2O 08/01/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se gli abiti delle principesse o le lussuose tende nelle riviste di arredamento dovessero essere cuciti con una particolare stoffa, staremmo senza dubbio parlando del pregiatissimo taffetà. Se si vuole smettere di sognarli, basta una macchina da cucire e qualche consiglio per poterli realizzare. Il taffetà è un tessuto pregiato ed apprezzato per la sua liscezza, morbidezza e per il suo effetto brillante. Tessuto in seta, ha il vantaggio di avere una struttura serrata: all'apparenza è rigido, ma al tocco risulta leggerissimo e flessibile creando così eleganti movimenti. Grazie a queste sue caratteristiche, è utilizzato per cucire abiti da cerimonia per grandi occasioni o importanti tendaggi: vediamo insieme come viene lavorato questo splendido tessuto.

26

Occorrente

  • Tessuto in taffetà
  • Aghi
  • Filo
  • Forbici
  • Gessetti
  • Macchina da cucire
  • Carta velina
36

Innanzitutto, cominciamo procurandoci un modello da seguire. Ormai su internet ci sono decine di siti specializzati per reperire modelli di ogni tipo, dai più fantasiosi ai più complessi. Nel caso fossimo tessitori alle prime armi, un modello semplice per iniziare a fare delle prove con la macchina da cucire su una tela usata di cotone andrò benissimo. Cerchiamo di impratichirci nella tessitura di questo tessuto studiandone tutte le potenzialità e come maneggiarlo nel miglior modo possibile, evitando di sprecarne quantità inutili: questo processo può dare grandi soddisfazioni e far risparmiare molto se lo si impara ad usare correttamente e, con la pratica, la resa potrà anche essere d'alto livello.

46

Quando ci sentiamo pronti a maneggiare seriamente il nostro taffetà, acquistiamo la quantità di tessuto necessaria per il progetto. Al giorno d'oggi, in commercio esistono taffetà di pura seta o sintetici, a seconda delle esigenze. L'aspetto è pressoché lo stesso, ma il prezzo cambia considerevolmente così come la resa. Il tessuto sintetico, infatti, si rovina più facilmente durante il lavaggio e non lascia respirare la pelle. Scelto il tipo di taffetà a noi più congeniale, occorre disegnare con un gessetto la sagoma da lavorare. In seguito tagliamo con forbici da sarto (grandi e affilate) la sagoma e imbastiamola con l'ago. Si consiglia, per questo passaggio, una cucitura a mano molto fitta per poter dominare maggiormente il taffetà quando si andrà a ripassare.

Continua la lettura
56

A questo punto, regoliamo la macchina: per una stoffa così leggera, è consigliato usare un ago nuovo 60 - 70. Evitiamo caldamente quelli usati poiché potremmo rischiare di sfibrare il tessuto e renderlo inutilizzabile. Proseguiamo preparando un rocchetto di filo molto sottile (80 100). L'inconveniente più comune (anche ai tessitori più esperti) è che il filo non venga correttamente trasportato e che si arricci. Per evitare questo problema che potrebbe anche rovinare il tessuto, appoggiamo un foglio di carta velina sopra la stoffa: questa farà scorrere meglio l'ago e, una volta terminato il lavoro, essa si sfilerà facilmente. Si consiglia, inoltre, di tenere la stoffa sempre ben tesa da entrambi i lati e di procedere con una velocità media. Prima di chiudere tutte le cuciture, è bene che noi facciamo sempre delle prove, così da poter aggiustare le imperfezioni in corso d'opera.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come cucire un tessuto in spugna

Il tessuto in spugna ha diverse qualità fondamentali, tra le quali è fortemente assorbente, tant'è che la maggior parte degli accappatoi e degli asciugamani è realizzata proprio con questo tipo di materiale. La spugna non è difficile da cucire, ma...
Cucito

Come cucire un porta vivande in tessuto

Attualmente è sempre più importante ragionare in termini di risparmio ecologico. Infatti, quando si va a fare la spesa oppure si ha bisogno di un sacchetto si può risparmiare utilizzando delle semplici ed utili buste in tessuto. La realizzazione di...
Cucito

Come cucire le paillettes sul tessuto

Molto spesso ci ritroviamo con dei vecchi tessuti, o anche degli indumenti, a cui vogliamo dare una nuova vita. Per rinnovarli possiamo applicare diversi tipi di decorazioni, come ad esempio le paillettes. Si tratta sostanzialmente di piccoli cerchietti...
Cucito

Come cucire una gonna in tessuto elasticizzato

Molto spesso ci capita di dover eseguire, su alcuni nostri capi di abbigliamento, delle lavorazioni di sartoria. Chiaramente, in base al tipo di lavoro e al genere e all'intervento da fare, possiamo prendere in considerazione o meno l'idea di eseguirlo...
Cucito

Come cucire il tessuto impermeabile

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di aver bisogno di un particolare indumento ma di non riuscire a trovarlo esattamente come lo desideravamo. Dopo aver perso molto tempo girando fra i vari negozi senza aver ottenuto alcun risultato, l'unica...
Cucito

Come cucire un tessuto in plissè

Avete presente quei bellissimi scampoli di tessuto plissè che spesso vengono acquistati in qualche mercatino? Questo tipo di stoffa è molto grazioso e femminile, e si presta ad essere utilizzato solitamente per realizzare deliziose gonne primaverili...
Cucito

come cucire un portatelecomandi in tessuto per il bracciolo del divano

Il telecomando è uno degli oggetti che quando ci serve non riusciamo mai a trovarlo. Quante volte ci sarà capitato di sederci comodamente sul divano per guardare la tv e, rilassarci un po' e non riuscire a trovare il telecomando da nessuna parte. Senza...
Cucito

Come cucire un tessuto elasticizzato

Quali tecniche occorre utilizzare quando si deve intervenire su un tessuto elasticizzato? Quando diviene necessario operare delle cuciture, l'essenziale è rispettare appieno le caratteristiche del capo di abbigliamento per non rovinarlo o deteriorarlo....