Come curare e coltivare le camelie

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Per mantenere sempre i nostri giardini, terrazzi e balconi pieni di verde e di fiori colorati è molto importante saper curare tutte le nostre piante, ma generalmente, sopratutto se non siamo degli esperti di giardinaggio, preferiamo rivolgerci a giardinieri che cureranno alla perfezione le nostre piante. Tuttavia questa operazione potrebbe risultare abbastanza costosa, per cui per risparmiare qualcosa, potremo imparare tutte le tecniche e le operazioni necessarie per far crescere le nostre piante sempre belle e rigogliose. Per fare ciò basterà cercare su internet alcune guide che ci mostreranno come fare per riuscire a coltivare tutte le piante che più ci piacciono. Nei passi successivi vedremo come fare per coltivare delle bellissime Camelie.

25

Occorrente

  • Camelia, vaso, terra, concime apposito, acqua.
35

Come quasi tutte le piante, anche la camelia non può essere piantata in qualsiasi periodo dell'anno, e la fine dell'estate è senz'altro il momento migliore per farlo. Inoltre, è consigliabile piantarla in una miscela composta da quattro parti di argilla priva di calcio, due di torba e una di sabbia grossolana. Trapiantiamola dopo 2 o 3 anni e poi ogni volta che il vaso diventerà troppo piccolo per contenere a dovere le sue radici. Teniamo quindi presente che, man mano che la trapianteremo, il vaso dovrà essere sempre più grande.

45

La sistemazione definitiva sarà poi in una vaso dal diametro di quarantacinque centimetri. Anche dopo aver effettuato quest'ultimo trapianto, ricordiamoci che dovremo comunque sostituire, ogni inizio estate, lo strato superficiale del terreno con una miscela di argilla sminuzzata e concime. Nel periodo che va da giugno fino alla prima metà di agosto, poi, dovremo anche aggiungere del fertilizzante all'acqua che useremo per innaffiarla.

Continua la lettura
55

È bene sapere anche che la camelia non deve essere esposta pienamente al sole, ma l'illuminazione ideale per questa pianta è la penombra. Infine, all'inizio della concimazione, preoccupiamoci sempre di potare i germogli, nonché di recidere i fiori appena presentano i segni dell'appassimento. Nonostante non abbia bisogno di molto sole, è indispensabile assicurarsi, durante il periodo invernale, di fornirgli adeguata protezione dalle intemperie. Questa operazione può essere effettuata impiegando della canapa, che sarà sostenuta da appositi paletti. Adesso che sappiamo tutto sulla camelia, possiamo metterci al lavoro per dare un tocco di personalità e raffinatezza al nostro spazio verde.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare le camelie nel giardino

La camelia è una pianta fiorita appartenente alla famiglia delle Theaceae e proveniente dall'Asia: venne infatti importata in Europa dal Giappone nel 17° secolo. Attualmente viene coltivata in tutta Italia e si adatta benissimo al nostro clima, tuttavia...
Giardinaggio

Come stimolare la fioritura delle camelie

Se siete amanti dei fiori e delle piante in generale sicuramente conoscerete la camelia. Noi la conosciamo come una pianta ornamentale con fiori ma, principalmente, la camelia è un arbusto che può arrivare anche a dieci metri di altezza. Il fiore, che...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
Giardinaggio

Come coltivare e curare gli aceri

Probabilmente pur non conoscendone il nome e l'origine, tutti ci siamo fermati ad ammirare rapiti le splendide chiome infuocate degli aceri. Esistono moltissime varietà di questo suggestivo albero, capace di arrivare anche a raggiungere i 30 metri di...
Giardinaggio

Come coltivare e curare un eschinanto

Le Eschinanto sono piante provenienti dalle zone tropicali delle Filippine e del sud-est asiatico, appartenenti alla famiglia delle Gesneriaceae. Le Eschinanto sono particolarmente apprezzate come piante d'appartamento, sia per i loro vivacissimi fiori,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare le fucsie da giardino

Se si è amanti del giardinaggio e si cerca una variante ai fiori profumati da piantare nel giardino oppure sui balconi e terrazzini questo tutorial è l'ideale. Infatti, leggendo la guida si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni...
Giardinaggio

Come coltivare e curare i pomodori

Il pomodoro è una pianta annuale i cui frutti sono alla base di molti piatti della cucina italiana, può essere coltivato in tutta Italia a partire dalle zone costiere meridionali fino ad arrivare sopra le Alpi. Resiste ad una temperatura compresa tra...
Giardinaggio

Come curare e coltivare l'Anturio

Per chi non la conoscesse, L'Anturio è una pianta molto decorativa sia isolata che con altre piante a fogliame verde. La caratteristica è rappresentata dai fiori, o meglio da un'infiorescenza che si compone di due parti: una parte detta "spata" molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.