Come curare il gelsomino rampicante

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il giardinaggio, è sicuramente per chi piace un qualcosa di molto bello e di appassionante. Tuttavia ci sono delle piante ornamentali che sono molto belle e che necessitano di scrupolose cure ed attenzioni affinché possano crescere sane e soprattutto con degli splendidi fiori. In questa guida vedremo come curare il gelsomino rampicante. Questa pianta necessita di un clima caldo ed è preferibile piantarla agli inizi della primavera. Inoltre non può quindi sopravvivere in una zona dove l'inverno è molto rigido. Se la coltivazione avviene in vaso è preferibile scegliere vasi di terracotta che, favoriscono l'ossigenazione del terreno e delle radici.

27

Occorrente

  • Fil di ferro
  • Vasi in terracotta
  • Terriccio sterilizato
  • Anti-parassitario
37

Per prima cosa, questa pianta è originaria del Medio Oriente, per questo motivo, avrà bisogno di essere a stretto contatto con la luce del sole per poter crescere sana. Inoltre è preferibile coltivare questa pianta in un luogo al riparo dal vento e dalla pioggia intensa, possiamo coltivarla per esempio sotto la tettoia del nostro balcone. Durante la stagione invernale o nel caso la giornata sia particolarmente fredda, il consiglio è di coprire il vaso del gelsomino con foglie secche oppure con le piccole cortecce di una pianta, in questo modo terremo al caldo le radici. Evitare poi di dare eccessiva acqua alla nostra pianta, un terreno troppo bagnato, potrebbe essere il luogo ideale per la proliferazione di muffe, come per esempio la muffa grigia.

47

Se vogliamo favorire la crescita dell pianta, utilizzare un fertilizzante che sia il più naturale possibile, come per esempio il fondo di caffè, evitando di utilizzare fertilizzanti di dubbia provenienza o che comunque possono contenere sostanze dannose per la salute del nostro gelsomino. Questa pianta può essere facilmente infestata anche da piccoli parassiti, è quindi di fondamentale importanza, nel caso vediamo strani animaletti sulla pianta o nel terreno, recarci dal nostro giardiniere di fiducia per comprare un prodotto antiparassitario. È poi buona norma se ci sono piccole larve nel terreno, utilizzare un terreno sterilizzato, facilmente reperibile anche nei supermercati più riforniti.

Continua la lettura
57

Se vogliamo far crescere la nostra pianta ad esempio sulle pareti della nostra terrazza, possiamo fissare una piccola rete in fil di ferro alla parete, facendovi passare nei fori le estremità dei rami del nostro gelsomino, utilizzando la massima cura ed attenzione. La pianta crescerà poi da sola, aggrappandosi sempre di più durante la crescita a questa rete metallica, formando allo stesso tempo una decorazione della parete molto bella ed aggraziata.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se vogliamo far crescere la nostra pianta ad esempio sulle pareti della nostra terrazza, possiamo fissare una piccola rete in fil di ferro alla parete, facendovi passare nei fori le estremità dei rami del nostro gelsomino, utilizzando la massima cura ed attenzione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il gelsomino azzurro

Chiunque sia un vero appassionato del giardinaggio, avrà come una dei suoi obiettivi personali, senza alcun ombra di dubbio, quello di coltivarsi il gelsomino azzurro. Questa pianta dal colore azzurro ovviamente, riesce a regalare un tocco di delicatezza...
Giardinaggio

Come Coltivare Il Gelsomino Di San Giuseppe

Il Jasminum nudiflorum, anche detto Gelsomino di San Giuseppe, fu introdotto in Europa soltanto nel 1844 e deve il suo nome al fatto che fiorisce in primavera e, in particolare, attorno al 19 marzo o giorno di San Giuseppe. È un rampicante vigoroso che...
Giardinaggio

Come coltivare la campanella rampicante

La campanella rampicante è tra le piante da giardino più belle, eleganti e allegre. Questa pianta si innalza romanticamente, è ricchissima di fiori colorati e profumatissimi e può rendere portici, muretti, pareti, ringhiere e divisori davvero belli...
Giardinaggio

Come potare l'edera rampicante

L'edera rampicante è una pianta sempreverde, usata molto spesso per la decorazione e la copertura di muri divisori, di archi, di balconi, di facciate di palazzi e di pareti esterne. La particolarità dell'edera, consiste nella capacità di crearsi da...
Giardinaggio

Come e quando potare il gelsomino

I fiori sono sempre molto belli da vedere e, quasi tutti, molto profumati. In particolar modo il gelsomino ha un colore meraviglioso e un profumo molto delicato, dolce e poco invadente. Per questo avere un giardino pieno di gelsomini è una goduria per...
Giardinaggio

Come coltivare il gelsomino

Il gelsomino è una pianta molto diffusa in Italia. Basti pensare che nelle zone con clima temperato è usata anche per la realizzazione di siepi ornamentali. In effetti si fa notare sia per i suoi fiorellini bianchi a forma di stella, sia per il suo...
Giardinaggio

Come piantare una pianta rampicante utilizzando un supporto

La pianta è stata sempre vista come un gioiello, riempie angoli di ogni tipo di ambiente: casa, alberghi, sale, chiese, ognuna con il proprio fascino e soprattutto vengono scelte adeguatamente per l'esigenza voluta. Esistono moltissime specie di piante...
Giardinaggio

Come coltivare un geranio rampicante

Terminato il torpore invernale, fiori e piante tornano lentamente a risvegliarsi. È proprio con il risveglio vegetativo infatti che i nostri giardini, e i balconi, tornano a colorarsi delle sfumature della natura! Uno dei fiori più apprezzati, per resistenza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.