Come curare la Bouganville

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La Bouganville è una pianta rampicante, resistente al caldo. Esiste in diverse varianti di colore. Capita spesso di vederla fiorita su molti balconi, visto che non richiede cure particolari. La Bouganville è una pianta adatta anche a chi non ha grande dimestichezza con il giardinaggio. Prendersi cura di una Bouganville è un lavoretto abbastanza semplice, veloce e alla portata di tutti. Grazie a questa guida vedremo come coltivare e curare al meglio una Bouganville.

27

Occorrente

  • terreno fertile, profondo e fresco
  • utensili da giardinaggio
37

Innanzitutto c'è da fare una precisazione. La Bouganville va piantata nelle zone del nostro territorio a clima caldo. Quindi la Bouganville si adatta con maggiore facilità al clima delle zone del centro e del sud Italia. Scegliamo con criterio il terreno in cui piantare questa meravigliosa pianta. L'ideale è optare per un terreno fertile, profondo e fresco. Controlliamo attentamente che il terreno abbia un alto contenuto di sabbia. In questo modo assicureremo alla Bouganville un ottimo drenaggio delle acque. In caso contrario, l'acqua accumulata farà marcire le radici della Bouganville e la pianta stessa. L'esposizione è un altro fattore da controllare con attenzione. Scegliamo una posizione, in vaso o nel terreno, in cui il sole possa illuminare la Bouganville in modo diretto almeno per 4 ore al dì.

47

Nelle zone climatiche con temperature più rigide, bisogna irrigare in modo modesto la Bouganville per tutto il periodo estivo. Nelle zone climatiche più calde invece, basterà annaffiarla in modo abbondante soprattutto nei mesi di giugno, luglio ed agosto. Nel caso in cui avessimo piantato la Bouganville nel terreno, sospendiamo l'irrigazione nei mesi invernali. Si consiglia inoltre di utilizzare il fertilizzante con intervalli di 15 giorni. Optiamo per un fertilizzante liquido, così da miscelarlo con l'acqua d'irrigazione. Così facendo, la Bouganville apparirà più rigogliosa e verde.

Continua la lettura
57

Per quanto riguarda invece la potatura, ricordiamoci di accorciare tutti i germogli principali di circa 1/3. In primavera, invece, tagliamo i rametti secchi e danneggiati per il freddo. Ricordiamoci la possibilità di ricavare delle talee legnose di circa 8 cm per la riproduzione. Successivamente piantiamo le talee di Bouganville all'interno di un composto di torba e sabbia. Conserviamo in questo modo le talee, per circa 3 settimane ad una temperatura maggiore a 20 gradi. Successivamente possiamo trapiantarle direttamente per avere una nuova Bouganville splendida!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestiamo attenzione alla scelta del terreno e del fertilizzante
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Bouganville: come farla fiorire

La bouganville è una vistosa pianta decorativa rampicante. Appartenente al genere Bougainvillea, vanta origini sudamericane. Il suo nome deriva dal navigatore francese che la importò in tutta Europa. Tipica dei climi miti, è ideale come ornamento per...
Giardinaggio

Come potare la bouganville

La pianta chiamata Bouganville appartiene alla famiglia delle Nyctaginaceae che, appartengono all'ordine delle Caryophyllales, a loro volta. Vista la sua natura cespugliosa e rampicante, risulta essere veramente perfetta per ricoprire pergolati e pareti....
Giardinaggio

Come fare una talea di una bouganville

La bouganville è una bellissima pianta dalle origini brasiliane. I suoi piccoli fiori delicati e la sua struttura da rampicante, la rendono una pianta ornamentale perfetta e di grande effetto. Il suo fogliame scuro e ricco e la florida produzione di...
Giardinaggio

Come rinvasare una bouganville

La bouganville è una pianta perenne originaria delle regioni tropicali e sub-tropicali del Centro e Sud America che viene utilizzata per diversi scopi. Ha delle foglie verde brillante disposte in modo alternativo lungo gli steli, ognuno dei quali porta...
Giardinaggio

Come curare il vostro bonsai

L’arte del bonsai ha origini antichissime; essa si diffonde a partire dalla dinastia Tang (618/906). Il termine è di derivazione giapponese, ma la tecnica è originaria della Cina. Per facilitare la cura dei bonsai i maestri giapponesi hanno stabilito...
Giardinaggio

Come curare i fiori recisi

Curare i fiori recisi non richiede un grande impegno, ma è molto importante farlo con attenzione se desideriamo che durino a lungo e non emanino cattivo odore. Quindi, se ci piace abbellire la nostra casa con dei vasi pieni di fiori colorati e profumati,...
Giardinaggio

Come curare le piante colpite da funghi

Le cattive condizioni di conservazione delle piante, soprattutto durante i diversi periodi vitali delle stesse, rappresentano una delle principali cause della diffusione dei parassiti, che a loro volta possono generare malattie anche gravi. Di queste,...
Giardinaggio

Come piantare e curare le zucche ornamentali

Le zucche ornamentali sono degli ortaggi molto apprezzati per il loro succulento sapore. Sebbene vengono utilizzate per preparare svariate ricette sono famose per la loro particolare forma. A questo proposito si adoperano anche per decorare. Queste, infatti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.