Come Curare La Fatsia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La Fatsia, è una pianta dalle foglie palmate, i cui lobi variano da 5 a 9, e sono di una tonalità verde. In alcune varietà come la Fatsia japonica, che è la specie più coltivata, le foglie sono invece screziate di giallo e di bianco, mentre in altre si presentano arrotondate e a forma di cure. Si tratta di un esemplare molto apprezzato sia come pianta ornamentale che per la facilità con cui è possibile coltivarla. In riferimento a ciò, vediamo come fare per curare questa bellissima pianta.

25

Occorrente

  • Fatsia
  • Concime organico
  • Terriccio universale
  • Acqua
  • Cesoia per potare
35

La Fatsia predilige posizioni in ombra, ma vegeta bene anche in ambienti illuminati, purché non si trovi esposta ai raggi diretti del sole. Per quanto riguarda la temperatura, è importante sottolineare che non vegeta bene a temperature troppo elevate, e soprattutto d'inverno, quando è in periodo di riposo vegetativo, dovremo metterla in un locale con sui 10°. La temperatura ideale, quando la pianta è in piena vegetazione, è invece di 15 gradi. Tuttavia la Fatsia è molto resistente e sopporta anche temperature più alte.

45

Per quanto riguarda le cure, bisogna innanzitutto pulire le foglie con una spugnetta bagnata, almeno una volta a settimana per consentire loro una buona respirazione. Se la pianta dovesse perdere delle foglie, la dovremo potare verso la fine dell'inverno, in modo che i rami riprendano vigore. Potremo anche riporre la pianta all'aperto, ma in un luogo ombreggiato e riparato dal vento. La concimazione è comunque necessaria e va effettuata effettuarla ogni 30 giorni, usando dei prodotti di tipo organico e facilmente reperibili preso i fiorai o i vivai. Il rinvaso va invece fatto annualmente e a fine inverno, usando del terriccio universale, oltre ad un contenitore di dimensioni maggiori. Se la pianta si è sviluppata eccessivamente e desideriamo ridurne le dimensioni, dovremo procedere alla potatura contemporaneamente al rinvaso. Per la moltiplicazione, se avviene per seme, occorre una temperatura di 20°, mentre per talea, bisogna far radicare delle sezioni di fusto con almeno 2 gemme.

Continua la lettura
55

Infine per quanto riguarda le innaffiature, bisogna effettuarle a giorni alterni nel periodo più caldo, e 1 oppure 2 volte alla settimana durante il periodo invernale. In tutti i casi dovranno essere in diretto rapporto con la temperatura; infatti, se la pianta vive in un appartamento dove la temperatura è piuttosto elevata, avrà bisogno di essere bagnata regolarmente in modo che il terreno sia sempre fresco e umido, anche in pieno inverno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come effettuare il rinvaso

La rinvasatura delle piante è un'operazione che va effettuata quando queste crescono, sviluppando radici più grandi che non ci stanno più nei vasi iniziali, e di conseguenza vanno trasferiti in dei contenitori dalle dimensioni più grandi.Per chi non...
Giardinaggio

Il bonsai ficus: guida alla cura

Se abbiamo il pollice verde e amiamo le piante possiamo anche coltivare il bonsai, e fra questi le varietà di Ficus sono le più diffuse in assoluto perché sono facili da mantenere in salute, e riescono a crescere bene in appartamento in quanto non...
Giardinaggio

Come ottenere un buon rinvaso di una pianta

Se siamo degli amanti della natura e ci piacerebbe riprodurre un piccolo spazio di verde su un balcone o nel giardino della nostra abitazione, ma non conosciamo tutte le tecniche necessarie per curare correttamente i vari tipi di piante, non dovremo assolutamente...
Giardinaggio

Come separare le piantine per il rinvaso

Il giardinaggio è un'attività che può dare molta soddisfazione sotto tutti i punti di vista, Nel ciclo vitale delle piante capita di doversi cimentare nella separazione delle piante attraverso i vari metodi di moltiplicazione. Esistono differenti...
Giardinaggio

Come rinvasare le orchidee

Le piante, la cui presenza riesce a rinnovare e rallegrare ogni ambiente, non sono soltanto piacevoli elementi di arredo, ma soprattutto esseri viventi che rispondono in modo positivo alle cure ricevute con uno sviluppo rigoglioso ed un sempre più gradevole...
Giardinaggio

Le migliori piante da terrazzo

Le piante possono essere coltivate sia in in piena terra che nei vasi. Ingentiliscono spazi, creano giardini, abbelliscono e arredano terrazzi. Ai giorni nostri, salvo rari casi, fiori, arbusti ed in generale piante possono essere messe a dimora sia...
Giardinaggio

Come coltivare la bocca di leone

Esistono piante, nei nostri giardini o terrazzi, che ad un dato momento si installano da sé. Può essere un seme portato con la terra o con il vento, o una pianta regalata, o il capriccio di un'unica stagione in cui si è deciso di seminare questa pianta....
Giardinaggio

Come coltivare e mantenere la pianta del mandarino

Quella del pollice verde può essere considerata come una naturale attitudine dell'uomo nei confronti della coltivazione. Ovviamente la passione per il mondo della flora non basta per ottenere delle coltivazioni rigogliose. Occorre anche possedere le...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.