Come Curare La Gommosi Del Limone

Tramite: O2O 03/01/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

La gommosi del limone è una fitopatologia che può colpire molte tipologie di agrumi. Nella maggior parte dei casi viene provocata da un fungo parassita (la Phytophthora), che agisce in modo rapido e molto dannoso. Quando la gommosi è molto estesa, diventa particolarmente difficile da debellare. Il rischio è inoltre quello che possa diffondersi facilmente anche ad altre piante vicine. In questa guida vi illustreremo come operare una diagnosi precoce e come curare in modo risolutivo la gommosi del limone, restituendo nuova salute a questa coloratissima pianta.

26

Occorrente

  • Attrezzo per scortecciatura, scala, prodotto a base di sali rameici, etilfosfito di alluminio.
36

Insorgere della gommosi

Primo elemento da considerare è rappresentato dal fatto che la gommosi si manifesta soprattutto nella zona del colletto e delle radici della pianta di limone. Sulla corteccia si formano delle secrezioni gommose, la pinta va incontro a rapido deterioramento e sulla sua superficie si formano dei tagli e delle fessure che, in pochi mesi, determinano la morte della pianta stessa. Anche le radici iniziano a marcire e quindi a fessurarsi in modo irreparabile. La malattia può coinvolgere anche i frutti che assumono cattivo odore e non crescono più, mancando di assumere le normali dimensioni di un frutto di limone maturo. Se viene colpita anche la chioma, le foglie ingialliscono, per poi appassire in poco tempo e cadere. Inoltre, i rami vanno incontro ad un progressivo processo di essiccamento.

46

Intervenire con tempestività

Occorre notare che tutti i sintomi sopra descritti non appaiono contemporaneamente, quindi sarà necessario che, all'insorgere del primo segnale di malattia, la pianta sia sottoposta ad opportuna manutenzione e ad un rapido intervento curativo. Passate all'azione: la prima cosa da fare è scalzare il colletto ed eliminare le parti di corteccia infette, quindi trattate i solchi provocati dalla gommosi applicando al loro interno delle sostanze a base di sali rameici o di etilfosfito di alluminio. Il trattamento deve essere esteso anche alla chioma (anche se non appare infetta), perché in questo modo la si proteggerà da un'eventuale infezione. Ricordatevi di irrorare anche il terreno circostante. Il trattamento sopra descritto avrà successo solo se viene eseguito quando la pianta non si trova in una fase di riposo vegetativo. Ricordate inoltre, come buona regola generale, di evitare ristagni di acqua, in modo che il terreno sia il più drenato possibile per evitare ulteriori infezioni.

Continua la lettura
56

Rimuovere i frutti malati

Svolto l'intervento di cura sopra descritto, non dovrete fare altro che attendere il buon esito delle vostre cure. Durante questa fase di attesa dedicatevi alla rimozione dei frutti malati già soggetti a quel particolare processo patogeno detto "allupatura". Il frutto, divenuto molle e ricoperto di muffa color biancastro, emanerà un odore sgradevole e dovrà quindi essere asportato. Alla successiva fioritura della pianta tuttavia, grazie al vostro intervento, torneranno a crescere frutti sani e dall'aspetto davvero perfetto. La gommosi sarà così debellata e voi potrete tornare a "godervi" i vostri bellissimi limoni sani, di un colore giallo intenso e pronti per essere colti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Intervenite con i prodotti a base di sali rameici e etilfosfitici al primo insorgere della gommosi, senza attendere che la patologia si propaghi lungo tutta la pianta.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come curare il "mal secco" del limone

In questa guida ci occuperemo di una malattia fungina che minaccia le piante, volgarmente conosciuta come “mal secco”. Questa fitopatologia si evidenzia soprattutto nel periodo autunnale, quando il clima umido e piovoso colpisce indistintamente rami,...
Giardinaggio

Come piantare i semi del limone

Il limone è un tipo di agrume di colore giallo chiaro e dal profumo davvero gradevole. L'albero che produce questo straordinario frutto dall'inconfondibile asprezza cresce in zone calde e su terreni piuttosto umidi. Se abbiamo una giardino, possiamo...
Giardinaggio

Come creare un bonsai di limone

Il bonsai è un piccolo alberello che con diverse cure ed alcuni accorgimenti rimane in piccole dimensioni senza crescere molto. Il bonsai di limone è tra quelli maggiormente diffusi: questa pianta infatti non richiede molte cure tranne per una regolare...
Giardinaggio

Come coltivare l'albero di limone

L'albero di limone è una pianta prettamente mediterranea. Il sud dell'Italia, nelle sue coltivazioni, si caratterizza spesso di colorate piante di agrumi. Fra di esse, spicca il giallo dei frutti dell'albero di limone. Ricchi di vitamina C, sono un vero...
Giardinaggio

Come travasare una pianta di limone

Curare un giardino è un hobby interessante ed anche rilassante, anche se non tutti ne possiedono uno. Coloro che non dispongono dello spazio necessario per un giardino ma possiedono un certo pollice verde, possono optare per delle piante da balcone....
Giardinaggio

Come coltivare il limone in vaso

Gli agrumi sono delle piante che si adattano benissimo alla coltivazione in vaso. La pianta limone si presenta con foglie verde lucido e può essere coltivata in tutta Italia, anche se preferisce zone soleggiate e con temperatura media elevata. Basta...
Giardinaggio

Come eliminare i parassiti dalla pianta di limone

La pianta di limone, oltre a essere una straordinaria pianta da esterno dove ci sono climi miti e ad emanare anche un buon odore, produce dei frutti buonissimi, quindi è opportuno curarla con attenzione e darle le cure dovute. Può accadere che la pianta...
Giardinaggio

Come curare il vostro bonsai

L’arte del bonsai ha origini antichissime; essa si diffonde a partire dalla dinastia Tang (618/906). Il termine è di derivazione giapponese, ma la tecnica è originaria della Cina. Per facilitare la cura dei bonsai i maestri giapponesi hanno stabilito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.