Come curare le palme da interno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con il suo fogliame stilizzato e la sua immensa vitalità, la palma apporta calore e richiama l'idea del sole, del mare e della sabbia bianca, anche se non tutte le specie sono adatte alla vita in appartamento. Le più appropriate, infatti, sono la Chamaedorea, la Kenzia o l'Areca. In questa guida, vi illustrerò come poter curare le palme da interno, in maniera tale che, le stesse, possano crescere rigogliose e sane. Inoltre, grazie al metodo del fai-da-te, anche voi sarete in grado di curare con estrema cura questa palme, all'interno del vostro appartamento. Vediamo dunque come procedere.

26

Occorrente

  • Fertilizzanti
  • Vaso
  • Luminosità adeguata
  • Spugna umida
36

Anzitutto, la prima cosa che dovete necessariamente sapere (ed anche ricordare) è che essendo la palma da interno una specie di lenta crescita, è solita richiedere una quantità minima di abbono, da applicare due volte all'anno, una in primavera e l'altra in autunno. Anche i fertilizzanti svolgono un ruolo fondamentale, poiché dovranno essere della tipologia a lenta liberazione, che sprigionano gradualmente, durante tre mesi, i minerali, a differenza dell'effetto rapido dei fertilizzanti liquidi. Per accelerare la crescita della vostra pianta da appartamento, la stessa dovrà essere travasata ogni anno o due, all'interno di un vaso che dovrà certamente essere più grande.

46

Successivamente, anche la luce è importantissima. Senza questa, infatti, la pianta deperirà immediatamente e le sue foglie perderanno la brillantezza originale. È opportuno, pertanto, avvicinarla a fonti di luce di buona ventilazione ed elevata umidità, come ad esempio i tubi fluorescenti. Oltre a ciò, favoriscono la luminosità dell'ambiente anche le pareti imbiancate o i mobili chiari. Le palme da interno vanno innaffiate secondo la specie cui appartengono, ma in generale, una o due volte alla settimana in estate ed ogni dieci giorni in inverno.

Continua la lettura
56

Uno dei passi essenziali nella crescita di una palma è senza dubbio la potatura, quando le foglie secche rischiano di staccarsi. Il periodo più adeguato per potare una palma è la primavera o l'estate: eliminate le foglie morte avendo cura di non intaccare la corona verde vitale per l'alimentazione ed il buono stato della pianta. Ogni tanto, con una spugna umida, pulite accuratamente le foglie che all'interno accumulano polvere. Ecco che grazie a questa guida ed ai semplici consigli in essa contenuti, potrete anche voi iniziare, tranquillamente, a coltivare e curare nel vostro appartamento, le care e belle palme da interno. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

10 piante da interno adatte all'ombra

Quando non è disponibile un gran balcone esposto al sole, un davanzale o un po' di terra dove poter coltivare qualche pianta, è difficile riuscire a mantenere i propri fiori preferiti all'interno della casa con la poca luce solare disponibile. Ma conoscendo...
Giardinaggio

Come curare il vostro bonsai

L’arte del bonsai ha origini antichissime; essa si diffonde a partire dalla dinastia Tang (618/906). Il termine è di derivazione giapponese, ma la tecnica è originaria della Cina. Per facilitare la cura dei bonsai i maestri giapponesi hanno stabilito...
Giardinaggio

Come curare i fiori recisi

Curare i fiori recisi non richiede un grande impegno, ma è molto importante farlo con attenzione se desideriamo che durino a lungo e non emanino cattivo odore. Quindi, se ci piace abbellire la nostra casa con dei vasi pieni di fiori colorati e profumati,...
Giardinaggio

Come curare Il Bambù

Il Bambù è una pianta perenne sempreverde, appartenente alla famiglia della Bambuseae, ed originaria del Continente Asiatico. Esse hanno la possibilità di raggiungere delle altezze veramente notevoli, che possono superare anche i "30,00 m" oppure addirittura...
Giardinaggio

Come curare la dieffenbachia colpita da parassiti

La Dieffenbachia è una delle piante da interno più conosciuta e più gradevole dal punto di vista estetico. La grande varietà di forme della foglia, caratterizzate dalle più diverse marmorizzazioni, ha reso la pianta molto conosciuta e coltivata sia...
Giardinaggio

Come curare la gerbera

La gerbera è una pianta da fiore particolarmente diffusa e utilizzata sia per gli interni che per gli esterni. Esistono in commercio una settantina di specie con caratteristiche differenti ed è coltivata sia per adornare le case e i giardini sia per...
Giardinaggio

Come curare le piante colpite da funghi

Le cattive condizioni di conservazione delle piante, soprattutto durante i diversi periodi vitali delle stesse, rappresentano una delle principali cause della diffusione dei parassiti, che a loro volta possono generare malattie anche gravi. Di queste,...
Giardinaggio

Come piantare e curare le zucche ornamentali

Le zucche ornamentali sono degli ortaggi molto apprezzati per il loro succulento sapore. Sebbene vengono utilizzate per preparare svariate ricette sono famose per la loro particolare forma. A questo proposito si adoperano anche per decorare. Queste, infatti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.