Come curare le piante colpite da funghi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Le cattive condizioni di conservazione delle piante durante i periodi vitali diverse delle stesse, sono una delle principali cause della diffusione di avversità dei parassiti anche gravi. Se vengono controllate le piante regolarmente, si potrà intervenire in tempo, in modo da garantire subito una pronta guarigione. Questo tutorial, vi spiegherà come poter riconoscere i funghi, e come si potranno curare le piante che sono colpite appunto da essi. Buona lettura!

26

Potrete riconoscere la fumaggine tramite la patina nerastra che si insidierà nelle zone dove precedentemente, si è venuta a creare la formazione di melata, a seguito dell'attacco da parte di certi insetti. Lo potrete vedere specialmente nelle parti verdi e come difesa andranno spruzzati prodotti a base di rame. Se ci dovessero essere incrostazioni forti, dovrete lavare le parti che sono state colpite mediante una soluzione di acqua e sapone di marsiglia, poi dovrete risciacquare abbondantemente, prima di intervenire con gli anticrittogamici.

36

Il "marciume del colletto" è una malattia fungina che si manifesta all'inizio tramite l'emissione di mucillagine sul colletto e di gomma. La potrete notare inoltre mediante un marciume ed imbrunimento del legno e della corteccia. Nella parte aerea mostrerà ingiallimento delle foglie, ed anche il disseccamento dei rametti partendo da quelli che sono più giovani. Colpirà specialmente le giovani piante di aranci e limoni e, appena si manifesteranno dei sintomi, dovrete andarli a trattare con prodotti sempre a base di rame. Una diffusione ed ampia purtroppo, comporterà l'eliminazione della stessa pianta.

Continua la lettura
46

Un problema veramente grande è la malattia chiamata "antracnosi". Essa, viene manifestata sull'intera pianta, e in ciascun suo elemento che tende a deperire mostrando maculature grigio e brune con contorni chiaramente definiti. Tali macchie tenderanno ad espandersi formando aree necrotiche grandi. Tale tipo di malattia è diffusa particolarmente quando ci sono delle condizioni ambientali umide e calde. Dovrete curare la pianta con particolari prodotti a base di thiram.

56

La malattia chiamata invece "mal bianco" attacca tantissime piante, specialmente verso la fine dell'estate. I funghi che colpiscono con tale tipo di malattia, hanno la particolare caratteristica di produrre una polvere di colore bianco appunto, sopra gli organi vari della pianta. Essa è veramente tanto diffusa nelle piante da giardino, e la potrete togliere in modo facile spruzzando una soluzione composta da acqua e zolfo sopra le parti che sono colpite.

66

Potrete infine incontrare le macchie delle foglie, chiamate "macchie fogliari". Le potrete riconoscere vedendo che sopra le foglie appaiono delle macchie tonde circolari concentriche, dal colore giallo-brunastre, che all'inizio sono delle dimensioni di pochi millimetri. Se avviene un attacco grave di tale malattia, lo sviluppo vegetativo vedrete che rallenterà e le parti che ne sono colpite cadono sul terreno.
Vi consigliamo di trattare le malattie con prodotti a base di rame sempre, in modo da avere continuamente un'efficace e buona guarigione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come curare le piante affette da galle

Le galle delle piante sono escrescenze anomale provocate da insetti o da altri organismi come batteri, funghi e acari. Si tratta di formazioni tumorali che colpiscono le piante a vari livelli, radici, fusto, rami, foglie e fiori; in definitiva, tutte...
Giardinaggio

Come curare tutti i tipi di piante

Coltivare delle piante è per molti un passatempo molto diffuso. In genere il verde attorno a casa è un piacere per la vista, un giardino rigoglioso o un balcone fiorito è realtà piacevoli di cui circondarsi. Non sempre però si è in grado di prendersi...
Giardinaggio

Come curare le piante in una fioriera di marmo a muro

In questa guida, vogliamo offrire un aiuto concreto a tutti i nostri lettori, che amano le piante e desiderano averle sempre in casa ma anche nel proprio giardino e sul proprio balcone. Proprio per questa motivazione abbiamo pensato di aiutarli ad imparare...
Giardinaggio

Come curare le piante quando si è in vacanza

Prenderci cura delle nostre piante, è un qualcosa di fondamentale se vogliamo che le nostre piante crescano sane e forti. Tuttavia se andiamo in vacanza, prenderci cura delle nostre piante può rivelarsi un qualcosa di molto difficoltoso, proprio per...
Giardinaggio

Come curare le piante in primavera

La primavera è una bellissima mezza stagione che porta con sé un anticipo di estate. In questa stagione tutta la natura si sveglia e si respira aria di cambiamento: le giornate si allungano, il sole diventa gradualmente più caldo, le piante fioriscono,...
Giardinaggio

Come curare le piante esposte al gelo

L'arrivo dell'inverno e del freddo gelido può incidere negativamente sulla vita di una pianta. Il freddo brucia infatti le piante, affatica le radici e rovina le foglie. Si rende pertanto necessario adottare alcuni accorgimenti per salvare le vostre...
Giardinaggio

Come curare le piante carnivore

In questo periodo, le piante carnivore hanno raggiunto davvero l'apice della notorietà: infatti sono sempre di più le persone che si contornano di questi vegetali provenienti da Paesi davvero lontani ma poi, una volta a casa, sanno come comportarsi...
Giardinaggio

Come curare le piante epifite

Nelle nostre abitazioni sono sempre più diffuse guzmanie, achmeae, bromelie e orchidee, ma prendono piede anche bellissime felci australiane o africane appartenenti al genere Platycerium dall'accattivante foglia a corno d'alce. Queste piante prendono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.