come curare l'orto biologico con la paglia

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Negli ultimi anni si sente sempre di più l'esigenza di acquistare e consumare prodotti biologici. Per contrastare l'inquinamento e tutti i danni che da esso derivano si cerca di riscoprire un modo di vita differente, più autentico e naturale. Per tutti coloro che possiedono un orto proprio la cosa migliore da fare in questo senso è quella di realizzare colture esclusivamente biologiche, da produrre e consumare in proprio. Se anche tu vuoi che il tuo orto sia biologico, lo devi trattare solo ed esclusivamente in un certo modo altrimenti diventa un normalissimo orto e i suoi prodotti non possono essere considerati bio. La paglia ti aiuterà in mille modi a mantenerlo adatto alla denominazione che porta. Noterai subito che usando prodotti solo organici, avrai risultati sorprendenti. Vediamo come curare l'orto biologico con la paglia.

25

È normale che se l'orto deve essere biologico dovrà essere trattato in modo differente, evitando l'utilizzo di sostanze chimiche come fertilizzanti, diserbanti e disinfestanti che renderebbero vano lo sforzo. Per questo motivo, se hai deciso che i tuoi ortaggi debbano vantare questa caratteristica, diventa assolutamente necessario sostituire tali sostanze con degli elementi del tutto naturali in grado di assolvere alle stesse funzioni. La paglia è uno di questi e lo puoi utilizzare come fattore principale per tantissime funzioni che apporteranno i massimi benefici al tuo terreno a partire dal fatto che persino le lumache non riescono a camminarci sopra, cosa per te, alquanto importante.

35

Per prima cosa non lasciare mai nudo il tuo terreno, né d'estate né d'inverno, e ricoprilo proprio nel punto in cui sono piantate le tue piantine di ortaggi con la paglia. Questo comporterà che in estate, durante il periodo più arido e poco piovoso, la terra possa godere della massima umidità possibile. In inverno invece, utilizzando la paglia durante il periodo in cui fa più freddo e si verificano le classiche gelate notturne, riuscirai ad apportare il calore necessario alle radici degli ortaggi. Per trovare la paglia, rivolgiti alle fattorie e acquistala in balle ma fa attenzione che sia vera paglia e non fieno cioè erba mista fatta seccare.

Continua la lettura
45

Una volta che la balla di fieno è arrivata nel tuo orto, aprila e comincia a coprire il tuo terreno spargendola a dovere. Se non puoi farlo subito, cosa che può avvenire se il tuo appezzamento di terreno è abbastanza vasto, falla depositare in un luogo coperto, per esempio in un capannone o sotto una tettoia, e copri la balla con un telo per proteggerla dall'umidità della notte. Successivamente, a piccole porzioni, prendi la paglia e ricopri il terreno dove sono coltivati i tuoi ortaggi e vedrai immediatamente che otterrai tutti i benefici descritti in precedenza e non solo, le temibili erbacce infestanti non cresceranno più.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare le patate nella paglia

Anche se molti ignorano questo tipo di coltivazione molto originale, coltivare le patate nella paglia, si è dimostrato un metodo di piantagione molto efficace e redditizio per chi è capace di seguire le regole di coltivazione specifiche. Un tipo di...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come Bruciare Le Erbacce E La Paglia Senza Pericolo

Bruciare l'erba e la paglia è un' operazione semplice nonostante richieda molta attenzione in quanto nasconde tante insidie e pericoli. Accendere un fuoco senza rispettare alcune regole di base può essere molto pericoloso poiché può essere causa di...
Giardinaggio

Come realizzare un diserbante biologico con sale e aceto

Se avete una casa in campagna oppure possedete un ampio giardino, avrete sicuramente il problema dell'erba infestante. Per risolverlo, è importante sapere che in commercio ci sono numerosi prodotti chimici che però danneggiano l'ambiente, mentre in...
Giardinaggio

Come coltivare funghi nell'orto

I funghi, sono scientificamente delle piante, che quasi tutti amano mangiare: ci sono tantissime varietà, cambia il loro nome, la dimensione, la forma, il colore, il sapore e così via. Tuttavia, esistono anche delle specie velenose che è possibile...
Giardinaggio

Come coltivare i funghi sulla paglia

I funghi sono ormai entrati a far parte delle cucine tipiche tradizionali, ottimi per donare un tocco in più alle nostre pietanze, ne esistono di svariati tipi utilizzati per altrettanti scopi, esistono funghi usati per fare il pane o utilizzati per...
Giardinaggio

Come piantare le fragole nell'orto

Con l'arrivo della primavera è stimolante svolgere degli hobby all'aria aperta. Il giardinaggio, oltre che divertente, da molte soddisfazioni: allontana infatti lo stress, allunga la vita e dona cibo naturale privo di pesticidi. Molti desiderano scoprire...
Giardinaggio

Come realizzare un piccolo orto in casa

Son tante le persone che al giorno d'oggi si dedicano alla cura di un piccolo orto personale, sia per una forma di risparmio sia per il gusto migliore e nutriente degli ortaggi che si vanno a coltivare, o del profumo sempre fresco delle erbe. Non richiede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.