Come curare un manto erboso

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con il sopraggiungere della primavera, osservava Carducci, tutto è del color di prato. Non appena inizia la bella stagione si può incominciare finalmente a godere dei propri prati verdi. Ma come bisogna fare per raggiungere questo invidiabile risultato? Come solito c'è tutto un lavoro di preparazione dietro, composto di varie tappe. La manutenzione del prato infatti è qualcosa che va avanti per tutto l'anno: ci sono sempre delle cose da fare per garantirsi un manto erboso sano. Se si semina, un buon periodo è periodo di marzo-aprile, quando ci sono le piogge primaverili e si può contare su temperature miti, intorno ai 15°C. La varietà "Poa pratensis" è caldamente raccomandata per la sua robustezza ai fini di ottenere un bel prato rustico. Se si mira a un prato rigoglioso per tutta l'estate, l'irrigazione è fondamentale: ciò sarà da fare quotidianamente, per far germogliare i semi appena piantati. In particolare il prato richiede acqua quando prende una tinta grigiastra, mentre i suoi fili d'erba si afflosciano. Seguiranno adesso le istruzioni per curare il prato.

26

Occorrente

  • sementi
  • forcone
  • rastrello
  • concime
  • pompa
  • acqua
  • vanga
36

Se si è già compiuta la semina in autunno, è ora di dare inizio al taglio, rasando prima ogni paio di settimane, poi a una volta a settimana. L'altezza consigliata è di due dita. L'erba non si dovrà lasciare crescere troppo. Il trucco è dunque quello di tagliare poco e spesso. Il taglio regolare serve per infittire il prato. Bisogna però cambiare schema e direzione di taglio ogni volta, per evitare di spingere sempre nella medesima direzione lo stelo (che andrà accorciato di 2/3). In primavera bisogna procedere anche alla scarificazione del prato, rimuovendo muschio, erbacce, radici morte, torba, e provvedendo ad aggiungere del terreno nelle zone più spoglie (ovviamente da livellare prima di seminare). Con un forcone si fanno dunque dei buchi nella terra, ci si mette dentro la sabbia grezza. L'erba tagliata, che contiene azoto, fosforo e potassio, farà da concime naturale (pacciamatura di sfalcio), idratando il terreno. Bisogna però limitare questa operazione ai periodi asciutti, prevenendo in tal modo il formarsi della muffa.

46

In giugno si si trapianta il tappeto erboso in rotoli, togliendo la parte malata, vangando, concimando e sostituendo le zone secche con le zolle di prato nuovo. Se si opera un prelievo si deve lavorare di badile e bisogna fare attenzione che lo strato erboso divelto si accompagni sempre a 8 cm di terra. La velocità di crescita del prato in estate, con conseguente assorbimento di nutrimento, fa sì che si richieda anche un fertilizzante. Bisogna concimare ogni mese, dall'inizio della primavera, seguendo le istruzioni riportate sulla confezione riguardo alla quantità da usare. Soprattutto in estate l'erba ha bisogno di bere: dunque va annaffiata (dopo aver lasciato riposare l'acqua), optando per il mattino presto o il tardo pomeriggio ed evitando le ore più calde per non recare danno alle foglie. Ogni metro quadrato di terreno in questa stagione richiede circa 6 litri di acqua al giorno.

Continua la lettura
56

In autunno si provvede alla semina. Ciò dovrà avvenire più precisamente durante il mese di ottobre. Si può compiere anche la trasemina, spargendo il Lolium perenne e innaffiando con cura. Si concima prediligendo il potassio. Fondamentale è rastrellare il prato, levando tutte le foglie secche cadute dagli alberi. In inverno bisogna cercare di calpestare il prato il meno possibile. Va però pulito da foglie e rami caduti. Prima del gelo, bisogna mettere una copertura lieve di terriccio con torba, letame di cavallo e un terzo di sabbia fine.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Riguardo alle sementi da usare, Lolium e Festuca danno un buon risultato ma sono sensibili agli sbalzi di temperatura
  • durante la stagione estiva dare troppo concime frequentemente può provocare danni a causa dell'accumulo di sali
  • Per levare il calcare si mescola un po' di torba all'acqua prima di innaffiare
  • In estate inoltrata l'erba va lasciata più alta, per farla resistere meglio alla siccità.
  • Si può innaffiare il giardino in modo automatico, ricorrendo a soluzioni dotate di pompe e centraline di controllo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come curare il giardino in primavera

In primavera il verde, dopo la "pausa" invernale, riprende splendore e vigore: sbocciano i fiori, gli alberi iniziano un nuovo ciclo ed anche per prati e giardini è tempo di cambiamenti con lo spuntare del manto erboso. Per tutti coloro i quali hanno...
Giardinaggio

Come stendere un tappeto erboso in rotoli

L'installazione di un tappeto erboso rappresenta una soluzione ottimale per disporre di un prato sempre pulito, liscio e completamente uniforme. Trattasi di un procedimento facile da attuare e da mantenere, ma è bene sapere che tale lavoro deve essere...
Giardinaggio

Come impiantare un prato erboso a rotoli

Se desiderate avere al più presto un bel prato verde, ma non avete alcuna intenzione di attendere che i semi germoglino, mettete direttamente a dimora i tappeti erbosi. In meno di una giornata, infatti, il vostro bel prato sarà impiantato e il vostro...
Giardinaggio

Come realizzare un tappeto erboso

Quando si possiede uno spazio da dedicare al giardinaggio, è sempre bene poterlo sfruttare al meglio piantando e coltivando qualcosa che possa arricchire un'area che altrimenti sarebbe spoglia. In un ampio spazio si potrebbe prendere in considerazione...
Giardinaggio

Come preparare il terreno per un tappeto erboso

Volete ottenere il prato dei vostri sogni? Niente paura, questa guida fa certamente al caso vostro! Infatti, con pochi e semplici passaggi ma soprattutto con i miei infallibili consigli, vi spiegherò nella maniera più chiara e comprensibile possibile...
Giardinaggio

Come curare il prato in estate

Non tutti hanno la fortuna di poter disporre di un giardino oppure di un prato. Chi possiede un qualsiasi spazio verde, solitamente, sogna di poterlo avere sempre ordinato e rigoglioso. Una normale e costante manutenzione, da effettuare nei vari periodi...
Giardinaggio

Come curare il prato gramignone

Se anche voi desiderate avere il prato più del quartiere ma non avete tantissim tempo da dedicare alla cura del giardino, ecco la guida che fa al caso vostro. Scopriremo insieme come ottenere attraverso il gramignone un prato sempre verde e perfetto...
Giardinaggio

Consigli per scegliere il prato per il giardino

Un giardino curato e in perfetto ordine, come quello che spesso ammiriamo nelle riviste specializzate, non è impossibile da realizzare! Ovviamente per ottenere un manto erboso folto e compatto, è indispensabile prendere in considerazione alcuni aspetti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.