Come curare una felce

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La felce è una pianta vascolare frondosa che non fiorisce mai, le foglie sono chiamate fronde e si riproduce con l'aiuto delle spore. Ci sono molte varietà di felci, circa 12.000 specie, che la rendono di gatto la più grande famiglia di piante. Si tratta dunque di piante versatili che crescono in una varietà di condizioni in tutto il mondo, la maggior parte delle quali richiede un alto tasso di umidità per sopravvivere. Le felci sono state utilizzate per secoli con alcuni fossili, che ne indicano l'esistenza fino a 360 milioni di anni fa. La pianta non detiene una notevole importanza economica: è per lo più utilizzata a scopo decorativo e per i suoi benefici per la salute. Premesso questo, vediamo come curare una felce.

24

Prima di tutto, occorre specificare che la felce è una pianta sia d'appartamento che da esterno. Nel caso in cui desiderate averla in appartamento, è fondamentale trovarle un angolo adatto. Esso dovrà essere completamente lontano dai raggi solari diretti e anche da fonti di calore come termosifoni, stufe e camini. È quindi fondamentale che queste condizioni vengano assecondate se volete che sia sempre perfetta nella forma e brillante nei colori.

34

Il vaso, preferibilmente di terracotta, dovrà sempre essere mantenuto umido. La felce è una pianta che ama molto gli ambienti umidi, per questo motivo sono solitamente posizionate in cucina o in bagno. Ma se desiderate godere della presenza di una bella pianta di felce anche nel salotto o nel salone, nel corridoio o nella stanza da pranzo, allora basterà semplicemente mantenere il vaso costantemente umido, aggiungendo ogni giorno un po' d'acqua, in modo che il fondo sia sempre bagnato. Di tanto in tanto, sarà anche utile bagnare le foglie con un diffusore di acqua e bagnare la terra per non farla mai asciugare completamente.

Continua la lettura
44

Per quanto riguarda le foglie, è opportuno dedicare una particolare attenzione, spolverandole accuratamente in modo tale da evitare che la polvere ostacoli la sua respirazione. La stessa regola vale anche per le felci che vengono collocate fuori dall'appartamento. Se dovrete mancare da casa per qualche giorno, è consigliabile sistemare il vaso della felce sul piatto doccia o anche dentro la vasca in cui vi siano quattro cinque centimetri di acqua che manterranno la base del vaso sempre perfettamente bagnata. In tal caso evitate di eccedere con l'acqua direttamente sulla terra, altrimenti rischiate di far marcire la radice.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Riprodurre Una Pianta Di Felce

La felce è una delle piante più belle e particolari che esistono in natura; la si può distinguere facilmente dalle altre piante grazie alle sue caratteristiche foglie "a strisce" di colore verde chiaro. La felce non produce né fiori, né frutti, per...
Giardinaggio

Come Coltivare La Felce Africana

Le felci hanno origine dalle regioni tropicali africane e, sono piante di grandi dimensioni con le fronde pennate ricurve verso il basso. Le fronde sono di colore verde-marrone ed alcune specie raggiungono metri 1,2 d'altezza, dando origine ad un albero...
Giardinaggio

Come coltivare in casa la felce comune

Le felci sono una delle piante più antiche esistenti sulla terra, forse una delle prime nate sul pianeta. La felce è una pianta sempreverde priva di fiori, che ama le zone fresche, umide e ombreggiate. Solitamente la si trova nei boschi nelle immediate...
Giardinaggio

Come Osservare La Riproduzione Di Una Felce

Quando le piante hanno conquistato le terre emerse, hanno dovuto affrontare numerosi problemi, quali l'assorbimento delle sostanze necessarie alla fotosintesi dall'aria e dal terreno. Le felci sono le prime piante che hanno sviluppato organi specifici...
Giardinaggio

Come curare il vostro bonsai

L’arte del bonsai ha origini antichissime; essa si diffonde a partire dalla dinastia Tang (618/906). Il termine è di derivazione giapponese, ma la tecnica è originaria della Cina. Per facilitare la cura dei bonsai i maestri giapponesi hanno stabilito...
Giardinaggio

Come curare il capelvenere

Il capelvenere è una pianta sempreverde che fa parte della famiglia delle felci, può crescere fino ad un metro di altezza, anche se la crescita è piuttosto lenta. Questa pianta cresce dai rizomi sotterranei e presenta delle nervature marroni e nere,...
Giardinaggio

Come curare i bulbi

Esistono tipi di piante che nascono attraverso i bulbi. Il genere bulbose ha una collocazione di facile coltura. Ma vanno curate in modo adeguato. Queste sono tante e hanno una loro classificazione. Per esempio troviamo i bulbi di aglio e cipolla. Mentre...
Giardinaggio

5 consigli per curare la stella di natale

La Stella di Natale è una splendida pianta verde il cui nome preciso è quello di Euphorbia pulcherrima. La Stella di Natale è una pianta di tipo tropicale e, pur essendo una classica pianta da acquistare durante la stagione invernale ed, in particolare,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.