Come curare una pianta di geranio

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il geranio, per la semplicità della sua coltivazione e per la bellezza dei suoi fiori, è da sempre il re di ogni balcone. Esistono molte varietà, ma che siano zonali, parigini o imperiali, cresceranno rigogliosi sui vostri terrazzi creando delle incredibili macchie di colore che vi daranno molta soddisfazione. Questa pianta cresce bene con una temperatura attorno ai 25 gradi. Nei periodi estivi posizionarla in pieno sole o in posizione ombreggiata, ma tenerla sempre lontana dalle correnti d'aria! Se la temperatura scende sotto i 15 grandi, è meglio riporla in un zona protetta. Ecco una guida per curare e far fiorire al meglio i vostri gerani.

27

Occorrente

  • tanto amore per le piante
37

L'inizio della primavera, appena si azzera il rischio di gelate, è il momento migliore per il rinvaso delle nostre piante di geranio. Prima di iniziare, annaffiare le piante in modo da rendere meno traumatico il cambio di vaso e in quell'occasione, tagliare anche le radici troppo lunghe, posizionando successivamente le piante ad almeno 20/25 cm di distanza una dall'altra. Utilizzare vasi profondi e non eccessivamente grandi, per una crescita ottimale, riempiti con torba e terra argillosa arricchita con carbonato di calcio. Il rinvaso deve essere effettuato ogni primavera. Ricordarsi anche di concimare spesso nei mesi in cui la pianta è più attiva, da aprile a settembre. Inoltre possiamo decidere di moltiplicare le nostre piante; la moltiplicazione avviene per talea e il periodo migliore è metà agosto.

47

Molto importante è l'annaffiatura, che deve essere effettuata spesso dalla primavera all'autunno e di tanto in tanto anche durante l'inverno. Evitare il ristagno di acqua assicurandosi sempre che la terra abbia il tempo di asciugarsi tra un'annaffiatura e la successiva. Ricordarsi di non annaffiare mai durante le ore più calde della giornata, lo sbalzo termico tra il calore del sole e il freddo dell'acqua rischierebbe di rovinare per sempre la pianta.

Continua la lettura
57

È fondamentale anche la potatura. In genere è sufficiente asportare le foglie e i fiori secchi. Ma nel caso di piante giovani si può procedere a potare le cime in modo che la pianta sviluppi anche rami nuovi. Durante la fioritura eliminare i fiori prima che inizino a seccare, impediremo cosi uno spreco di energia da parte della pianta.
Recidere i rami con delle forbici o cesoie affilate per non rovinare la pianta. I bellissimi petali dei gerani macchiano molto facilmente vestiti e piastrelle... Attenzione al balcone sotto al vostro!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • le piante di geranio tengono lontano le zanzare, approfittatatene!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come curare la pianta del chinotto

La pianta del chinotto è molto apprezzata non soltanto per le sue proprietà benefiche, ma anche per i suoi frutti molto saporiti. Per curarla bisogna rispettare determinate regole, per ottenerla quindi rigogliosa e ricca di frutti. In riferimento a...
Giardinaggio

Come curare una pianta di Anthurium

L'Anthurium è una pianta tropicale originaria delle zone sub tropicali del Sud America e tropicali. Esistono diversi tipi di specie di tale pianta e quelle principali sono l'Anthurium Scherzerianum, che ha le foglie lucide e lunghe; l'Anthurium Crystallinum,...
Giardinaggio

Come Curare Un Fusto Danneggiato Di Una Pianta

Può capitare spesso di “ferire” una pianta, magari durante le operazioni di potatura graffiando in modo profondo la corteccia, oppure possono capitare rotture accidentali di rami. Dopo questi eventi traumatici il sistema di difesa della pianta agisce...
Giardinaggio

Come curare una pianta che sta morendo

Capita, a volte, che il cambio di locazione, il cambio di temperatura o gli agenti atmosferici, influiscano sulla salute delle nostre piante. Per curarle al meglio bisogna innanzitutto capire la natura del loro deperimento, che può essere derivante da:...
Giardinaggio

Come coltivare un geranio rampicante

Terminato il torpore invernale, fiori e piante tornano lentamente a risvegliarsi. È proprio con il risveglio vegetativo infatti che i nostri giardini, e i balconi, tornano a colorarsi delle sfumature della natura! Uno dei fiori più apprezzati, per resistenza...
Giardinaggio

Come coltivare il geranio edera

Il geranio edera è una pianta che normalmente viene coltivata in cesti appesi per formare delle cascate di fiori e fogliame. Questa pianta è così chiamata perché ha delle foglie che assomigliano all'edera, sono abbastanza accattivanti e hanno una...
Giardinaggio

Come riprodurre un geranio per talea

I gerani sono delle piante da fiori straordinarie per la loro bellezza e la loro fioritura. Si coltivano facilmente e non richiedono cure particolari. Inoltre si possono moltiplicare partendo da una sola pianta per ottenerne diverse: riprodurre per talea...
Giardinaggio

Come potare il rododentro, il geranio e la rosa

La potatura è uno degli aspetti più importanti riguardanti la "manutenzione" dei fiori ornamentali all'interno delle nostre case. Questa operazione serve a salvaguardare i fiori, e infatti è in grado di risolvere numerosi problemi di salute che colpiscono,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.