Come dare la cera ai mobili

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La ceratura è un'operazione indispensabile se si vogliono mantenere i mobili in buono stato. Con la cera si rendono i mobili brillanti ed inoltre si otturano i pori del legno. In questo modo si ha un aspetto setoso che nutre, protegge la superficie e preserva dagli agenti atmosferici oppure dall'uso domestico. Quando si fa la manutenzione dei mobili in legno è fondamentale saper dare la cera. Infatti, contrariamente a quanto si pensa, non si deve abbondare con la cera in quanto se utilizzata in eccesso provoca macchie o aloni. Leggendo questo tutorial si possono avere dei consigli e delle corrette informazioni su come dare la cera ai mobili.

26

Occorrente

  • Paglietta
  • Cera
  • Spazzola morbida
  • Panno di lana
  • Pennello (eventuale)
36

La prima cosa da imparare è quella di riconoscere le varie cere già pronte. Ciò è possibile farlo leggendo i componenti sulle confezioni. Esistono 3 tip di cerai: animale, minerale e vegetale. La prima si ricava dalla secrezioni delle api, ma è anche la più costosa. Quando si acquista questa cera bisogna accertarsi che non contiene paraffina. La cera minerale (o paraffina) deriva dalla sintesi del petrolio, invece quella vegetale è una cera abbastanza pregiata.

46

Se si utilizzano dei mordenti ad olio prima di incerare bisogna fare asciugare per almeno 2 giorni. Si deve intingere una paglietta nella cera e stenderne un leggero strato con una spazzola a setole morbide su tutta la superficie del mobile. Durante questa operazione bisogna fare attenzione a non rigare la superficie e seguire il senso della venatura del legno. Occorre fare gesti lunghi e regolari, passando da un lato all’altro. Alla fine dell'operazione si deve asportare con un'altra paglietta tutta la cera in eccesso.

Continua la lettura
56

A questo punto si lascia agire per qualche minuto la cera per farla indurire; poi, si dà la lucidatura finale utilizzando un panno di lana pulito. È consigliabile strofinare vigorosamente cercando di uniformare il tutto. La ceratura smorza la brillantezza della lucidatura ed ottura i pori del legno; inoltre, conferisce alla superficie un effetto morbido e setoso. Come risultato finale il mobile riacquista il tocco di antico. L'operazione va ripetuta in base all'assorbimento del legno.

66

Se si deve incerare una superficie intagliata bisogna utilizzare un pennello né troppo duro né troppo morbido in modo da raggiungere tutti gli incavi ed i rilievi. Successivamente si fa indurire la cera per alcuni minuti e poi si passa sugli intagli con una spazzola morbida. Così facendo la cera in eccesso depositata negli incavi si uniforma a quella già stesa. Infine, si devono lucidare le parti in rilievo con un panno morbido, preferibilmente uno straccio di cotone..

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Applicare La Pittura Ad Acqua E Cera Per Mobili

Avete un mobile vecchio che volete ristrutturare? Vi siete stancati del colore dei mobili della vostra sala da pranzo? Allora perché non decidere di dare un tocco di originalità alla vostra casa? Questa guida vi mostrerà in pochi e semplici passi com'è...
Casa

Come dare nuova vita ai mobili in legno

Se in casa abbiamo dei mobili in legno che intendiamo rivitalizzare in quanto sporchi oppure scoloriti, possiamo eseguire degli ottimi interventi che ci consentono poi alla fine di dare loro nuova vita. In riferimento a ciò, nei passi successivi parliamo...
Casa

Come usare la cera a stucco

Se ritrovate i vostri mobili danneggiati da insetti o avete la necessità di effettuare piccoli lavori di restauro casalingo, la cera a stucco è sicuramente il materiale che fa assolutamente al caso vostro. Gli stick di cera a stucco si presentano come...
Casa

Come realizzare divertenti candeline in fiore con cera d'api

Una candela riesce sempre a infondere ad un ambiente un’atmosfera tutta speciale. La cera d’api, poi, sembra avere in sé qualcosa di antico e magico, senza contare l'intenso aroma, che evoca alla memoria ricordi molto piacevoli. Ormai in commercio...
Casa

Come togliere la cera degli indumenti

Per quanta attenzione possiamo avere nella vita quotidiana, può sempre capitare per distrazione nostra o altrui di macchiare degli indumenti. Infatti, mentre quando pranziamo stiamo molto attenti soprattutto alle possibili macchie di frutta o olio, molto...
Casa

Come dare aspetto antico al parquet

Chi possiede una casa, o un casolare di campagna, magari in alta montagna, per integrarsi bene con la natura che lo circonda, potrebbe arredare il proprio ambiente usando dei mobili classici in legno, magari installando un pavimento in parquet per rendere...
Casa

Come fare la manutenzione dei mobili antichi

Se siete degli amanti dell'antiquariato, soprattutto dei mobili antichi, sapete bene che nel tempo questi preziosi e cari oggetti possono andare incontro a usura e danneggiamento, pregiudicandone la bellezza. Tuttavia, con un po' d'attenzione e di pazienza,...
Casa

Come personalizzare i mobili in legno

I mobili che vengono acquistati maggiormente sono quelli in legno. Questi hanno sempre un fascino particolare e poi si adattano a qualsiasi stile. Ovviamente, ogni mobile deve anche abbinarsi bene al resto dei complementi scelti per la casa. Ma, spesso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.